Un hard disk pieno di bitcoin gettato via: vale 7,5 milioni di dollari

Un hard disk pieno di bitcoin gettato via: vale 7,5 milioni di dollari

Un uomo del Galles lo sta cercando, passando al setaccio una discarica: se ne è sbarazzato qualche mese fa, dimenticandosi del suo contenuto

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:31 nel canale Mercato
 

Passare al setaccio una discarica per recuperare un hard-disk gettato via sbadatamente qualche mese fa. E' quanto sta facendo James Howells, cittadino di Newport, nel Galles del Sud, che ha improvvisamente realizzato di aver gettato via una vera e propria fortuna: nell'hard disk, infatti, si trova un wallet contenente oltre 7500 bitcoin, ovvero più di 7,5 milioni di dollari.

La storia sta facendo il giro del mondo: dopo aver "minato" e accumulato bitcoin sin dal 2009, Howells si è trovato nella situazione di dover smantellare il computer e ha conservato l'hard disk, dimenticandosi però del patrimonio in bitcoin in esso contenuto. L'hard disk è poi stato gettato via qualche mese fa, quando il valore dei bitcoin era comunque piuttosto basso. Howells è però venuto a conoscenza della vicenda di un norvegese che ha accantonato abbastanza bitcoin da acquistare un appartamento, realizzando immediatamente il proprio errore.

Dopo aver cercato di recuperare un backup dei dati, Howells si è diretto alla discarica verso la quale si dovrebbe trovare l'hard disk, tentando di rientrarne in possesso. "Il gestore della discarica ha spiegato che l'oggetto è arrivato tre o quattro mesi fa e potrebbe essere sepolto sotto una coltre di rifiuti di un metro e mezzo, in un'area grande quanto quella di un campo da calcio. Quando ha detto ciò ha confermato le mie paure peggiori" ha raccontato Howells.

Il gestore della discarica ha inoltre precisato che quando le forze di polizia si muovono per cercare eventuali prove, impiegano macchinari, cani e una squadra fino a 20 persone, portando Howells alla conclusione che vi sono poce possibilità di riuscire a rientrare in possesso dell'hard disk senza un cospicuo esborso monetario.

Il valore dei Bitcoin è cresciuto a dismisura nel corso delle ultime settimane, superando nei giorni scorsi i 1000 dollari per la prima volta nella loro storia. A titolo di confronto segnaliamo che all'inizio di novembre il valore di un bitcoin era di circa 200 dollari mentre all'inizio dell'anno era di circa 10 dollari.

79 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomico8229 Novembre 2013, 17:10 #1
ma ora questi 7500 bitcoin sono persi x sempre?

allora mi pongo una domanda: essendo i bitcoin in un numero finito..con il passare del tempo ci saranno sempre + bitcoin che verranno persi.. cosa succederà?

ragionando all'estremo. i bitcoin meno ce ne sono e più valgono ma se x assurdo solo una persona avesse tutti i bitcoin esistenti.. smetterebbero di avere valore .. il mio ragionamento è corretto?
songohan29 Novembre 2013, 17:14 #2
Caro amico atomico,

hai fatto una domanda molto interessante. Esperti, rispondete!!!
Zifnab29 Novembre 2013, 17:38 #3
Originariamente inviato da: LinuxOs
Non sono un esperto ma espongo la mia;

l' uomo è l'unico essere vivente che per un "valore" inventato dalla sua perversa mente, sarebbe capace anche di nuotare nella sua stessa me*da.

CIT. Il sottoscritto


Non sarai un esperto, ma è pura verità!!! Del resto basta guardare un qualsiasi mercato azionario, quante volte vediamo schizzare alle stelle le azioni di aziende con un giro di affari infimo (e viceversa)? Poi basta un piccolo bug nel software e PATATRAC!! Milioni di dollari/euro in fumo senza un motivo economico valido
threnino29 Novembre 2013, 17:39 #4
Originariamente inviato da: atomico82
ma ora questi 7500 bitcoin sono persi x sempre?

allora mi pongo una domanda: essendo i bitcoin in un numero finito..con il passare del tempo ci saranno sempre + bitcoin che verranno persi.. cosa succederà?

ragionando all'estremo. i bitcoin meno ce ne sono e più valgono ma se x assurdo solo una persona avesse tutti i bitcoin esistenti.. smetterebbero di avere valore .. il mio ragionamento è corretto?


Buona Domanda.

Molto probabilmente il giorno in cui il bitcoin collasserà o sarà poco conveniente, verrà abbandonato in favore di un'altra cripto-moneta dalla vita imprevedibile. E via così.
LEAC29 Novembre 2013, 17:52 #5
Ma che diamine!?

Io faccio backup anche di tutta l'immondizia digitale che accumulo negli anni... Sempre con quel pensiero lì.
Ha buttato il portafogli nella spazzatura... E non proprio con 5 euro.
SinapsiTXT29 Novembre 2013, 17:56 #6
Originariamente inviato da: atomico82
ma ora questi 7500 bitcoin sono persi x sempre?

allora mi pongo una domanda: essendo i bitcoin in un numero finito..con il passare del tempo ci saranno sempre + bitcoin che verranno persi.. cosa succederà?

ragionando all'estremo. i bitcoin meno ce ne sono e più valgono ma se x assurdo solo una persona avesse tutti i bitcoin esistenti.. smetterebbero di avere valore .. il mio ragionamento è corretto?


Da economista ti posso dire che il discorso è di tipo diverso, in pratica pensa ai bitcoin come se fosse l'oro, l'oro in se per se no ha nessun valore (escludendo il possibile utilizzo in limitati campi) il suo valore dipende dalla volontà stessa di dargli un valore (e il valore è solo in parte collegato anche alla sua scarsità, ergo il fatto che una persona possa avere tutto l'oro del mondo non fa crollare la moneta perchè l'oro viene scambiato con altro (e quindi cedendo parte dell'oro ci sarebbero subito 2 o più proprietari) e idem per i bitcoin

Il problema di fondo è la solidità di questo sistema e quello che mi fa un po' sorridere è il lato anti-economico del mining (tempo ed energie spese per estrarre questa moneta virtuale).

Qualche appassionato di fantascienza si ricorderà dell'acqua come moneta di scambio nei romanzi di Dune, il concetto era corretto e l'idea stessa si sarebbe sicuramente avverata in condizioni reali.
kpaolo29 Novembre 2013, 18:34 #7
Originariamente inviato da: SinapsiTXT
Da economista ti posso dire che il discorso è di tipo diverso, in pratica pensa ai bitcoin come se fosse l'oro, l'oro in se per se no ha nessun valore (escludendo il possibile utilizzo in limitati campi) il suo valore dipende dalla volontà stessa di dargli un valore (e il valore è solo in parte collegato anche alla sua scarsità, ergo il fatto che una persona possa avere tutto l'oro del mondo non fa crollare la moneta perchè l'oro viene scambiato con altro (e quindi cedendo parte dell'oro ci sarebbero subito 2 o più proprietari) e idem per i bitcoin

Il problema di fondo è la solidità di questo sistema e quello che mi fa un po' sorridere è il lato anti-economico del mining (tempo ed energie spese per estrarre questa moneta virtuale).

Qualche appassionato di fantascienza si ricorderà dell'acqua come moneta di scambio nei romanzi di Dune, il concetto era corretto e l'idea stessa si sarebbe sicuramente avverata in condizioni reali.


Da ingegnere ti posso dire che l'oro ha un valore tecnologico "estremamente" elevato. E' l'unico metallo con cui puoi realizzare artefatti in grado di durare per tutta l'eternità. Fai tu...
Poi, la speculazione è un'altro discorso, ma qui l'esperto sei tu
songohan29 Novembre 2013, 18:36 #8
Originariamente inviato da: SinapsiTXT
Da economista ti posso dire che il discorso è di tipo diverso, in pratica pensa ai bitcoin come se fosse l'oro, l'oro in se per se no ha nessun valore (escludendo il possibile utilizzo in limitati campi) il suo valore dipende dalla volontà stessa di dargli un valore (e il valore è solo in parte collegato anche alla sua scarsità, ergo il fatto che una persona possa avere tutto l'oro del mondo non fa crollare la moneta perchè l'oro viene scambiato con altro (e quindi cedendo parte dell'oro ci sarebbero subito 2 o più proprietari) e idem per i bitcoin


Sarai pure un economista, ma stai facendo una grande errore nel paragonare l'oro al bitcoin. Al di là del valore fittizio che viene loro dato, l'oro è comunque un bene (o un mezzo di scambio) reale, mentre il bitcoin no. Per questo anche se una persona avesse tutto l'oro del mondo questo continuerebbe ad avere valore. Senza considerare che state un po' tutti fraintendendo la natura di questi bitcoin, che vi spiegherò in un post a seguire.

Giulio.
pindol29 Novembre 2013, 18:42 #9
Originariamente inviato da: atomico82
ma ora questi 7500 bitcoin sono persi x sempre?

allora mi pongo una domanda: essendo i bitcoin in un numero finito..con il passare del tempo ci saranno sempre + bitcoin che verranno persi.. cosa succederà?

ragionando all'estremo. i bitcoin meno ce ne sono e più valgono ma se x assurdo solo una persona avesse tutti i bitcoin esistenti.. smetterebbero di avere valore .. il mio ragionamento è corretto?


Beh mi sembra un po' un'estremizzazione poi si tratta di 7500 bitcoin, su un totale di 21 milioni. E' come dire "ma allora tutto l'oro dei circuiti nei satelliti e le sonde mandate nello spazio è perso per sempre?" è una quantità così irrisoria che non me ne preoccuperei più di tanto

Io cmq ritengo questa notizia un po' una bufala, credo sia abbastanza impossibile che uno sia così imbecille.

Anche se aveva 7500 btc due o 3 anni fà, sarebbero stati cmq 7000-8000 dollari quando valevano 1 dollaro l'uno. Quindi mi sembra piuttosto improbabile che uno non si sia fatto un backup del file wallet.dat che valeva già allora una somma non indifferente.

Pindol
songohan29 Novembre 2013, 18:52 #10

Il senso di questi bitcoin

Cosa sono i bitcoin e perchè esistono? Me lo sto chiedendo da un bel pò e sono giunto ad una simpatica conclusione.

I bitcoin non sono niente altro che un metodo per scambiarsi valuta. Ma non sono un valuta.

Perchè affermo questo? Semplicemente per il significato stesso di valuta, legato ovviamente al significato di moneta.

Ma partiamo dalla moneta. Cos'è e perchè esiste. In parole molto semplici la moneta nasce come un metodo per permettere lo scambio asincrono ed asimmetrico di beni e/o servizi tra una o più persone e/o organizzazioni. Nel momento in cui gli scambi tra le entità suddette diventano abbastanza complessi, non è più possibile utilizzare il baratto. Quindi se a te oggi serve una pala e io ce l'ho ma tu non hai di che ricambiarmi che succede? Io non ti do la pala? No, te la do. Tu però mi garantisci che un domani mi dai qualcosa che valga almeno quanto la mia pala. Il valore (di scambio) lo stabiliamo io e te e arriviamo ad una accordo che dice che la mia pala equivale ad un chilo di pomodori del tuo campo. La moneta è, in parole molto semplici, questa garanzia.

Oggi, però, la moneta non è più legata ai beni fisici posseduti dalle persone e/o dalle organizzazione e tantomeno dai governi. Per quanto riguarda questi ultimi, una volta la quantità di moneta che emettevano era pressappoco pari alla quantità di oro che avevano. Poi quando ci si è accorti che l'oro non bastava si è passati ai metalli meno preziosi come argento, bronzo e ferro.

Oggi la moneta in circolazione è una unità di scambio legata a così tanti parametri che è quasi impossibile tenerne conto, colpa soprattutto della finanza e dei suoi strani prodotti.

Purtuttavia, la moneta - oggi - è ancora un qualcosa di fisico, che si tocca, e che da qualche parte deve pur stare. Sta nei caveu delle banche. E sono le banche a muoverla, su nostro mandato: fai un bonifico a questo, uno a quello e così via.

Il bitcoin nasce come metodo per scambiarsi questa moneta, rendendone impossibile il tracciamento. Ma non può essere una moneta. E infatti non lo è. Non può esserlo, perchè non è vincolata ad alcun bene e/o servizio. E quindi, non ha alcun valore. Punto. Però viene scambiata con una cosa che moneta lo è. Perchè?

Bella domanda.

Il perchè sta nella comodità. E nel non tracciamento. E fa capire anche perchè la generazione di bitcoin rallenterà fino a fermarsi. Perchè non c'è bisogno che ve ne siano per sempre. Basta che ve ne siano una quantità sufficiente per fargli fare ciò per cui sono stati creati: scambiarsi valuta senza vincoli e senza essere rintracciati. Una manna per riciclare denaro.

E speculare.

Giulio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^