Un secondo trimestre solido per i produttori di semiconduttori

Un secondo trimestre solido per i produttori di semiconduttori

I produttori di semiconduttori registrano un secondo trimestre molto convincente che testimonia una variazione nelle dinamiche del settore. Le previsioni per i prossimi trimestri sono però meno incoraggianti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:11 nel canale Mercato
 

I produttori di semiconduttori "pure-player", ovvero quelle realtà il cui business è interamente dedicato alla produzione di semiconduttori per altre aziende, hanno registrato nel corso del secondo trimestre dell'anno un fatturato complessivo di 7,8 miliardi di dollari, in crescita del 16% rispetto ai 6,7 miliardi del primo trimestre.

Si è trattato quindi di un trimestre piuttosto solido, grazie agli acquisti abbastanza entusiastici dei consumatori verso tablet e smarthpone che hanno innescato un incremento degli ordinativi presso i produttori dei componenti. L'espansione del secondo trimestre sarà la più forte dell'anno, dato che le previsioni mostrano ora un rallentamento per i due trimestri successivi. Per il terzo trimestre si stima infatti un fatturato di 8,3 miliardi di dollari, pari ad una crescita sequenziale dell'8%. Una flessione stagionale del 5% è invece attesta per il quarto trimestre, con il fatturato che calerà a 7,9 miliardi di dollari.

Il forte secondo trimestre testimonia un cambiamento delle dinamiche del mercato, come commenta anche Len Jelinek, direttore e chief analyst dell'area semiconductor per IHS: "Il cambiamento nella stagionalità è legato alle realtà che introducono le proprie novità, come cellulari e tablet, nella prima parte dell'anno allo scopo di capitalizzare sulle vendite durante un periodo più esteso - tre trimestri, invece degli usuali due trimestri che tradizonalmente iniziano nella seconda metà dell'anno. Di conseguenza i fornitori foundry devono iniziare ad adeguare lo sviluppo della tecnlogia e l'espansione delle fabbriche per riflettere queste variazioni. Le consegne nel terzo trimestre sono ora una diretta conseguenza delle prestazioni del secondo trimestre".

Gli analisti credono tutavia che il terzo trimestre segnerà l'avvio di un periodo dove i produttori assisteranno ad una riduzione di ordini, sentendo gli effetti del deterioramento dell'economia globale che ripercuotendosi su tutti i mercati va a minare le intenzioni di spesa dei consumatori, nonostante il prossimo avvio del periodo delle festività. In ogni caso, pur a fronte di un periodo finale dell'anno con molte novità sugli scaffali (nuovi sistemi portatili, ultrabook e convertibili con Windows 8, nuovi tablet e smartphone) qualsiasi prodotto introdotto in questa fase sarà comunque in ritardo per poter avere effetti apprezzabili per il resto dell'anno. Il periodo incerto continuerà fino al primo trimestre del prossimo anno, mentre solamente nel corso del secondo trimestre prenderà il via un periodo di ripresa.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^