Vendite di PC difficili nel Q4 nelle regioni EMEA

Vendite di PC difficili nel Q4 nelle regioni EMEA

Chiusura d'anno 2010 difficile per le vendite di PC nelle regioni EMEA: calano gli acquisti di sistemi notebook, soppiantati da quelli dei tablet

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:48 nel canale Mercato
 

I dati resi disponibili da IDC confermano come le vendite di PC nel corso del quarto trimestre 2010 siano state caratterizzate da una certa difficoltà nei mercati europei. Nel periodo il fatturato è aumentato del 2,4% rispetto all'anno precedente, crescita inferiore alla stima del 4,3% inizialmente formulata.

Nel complesso le vendite annuali hanno totalizzato una crescita del 12,8% rispetto al 2009, spinte in questo dai risultati positivi registrati nel corso della prima metà dell'anno. In totale nella regione EMEA (Europa, Medio Ordente e Africa) sono stati commercializzati oltre 110 milioni di PC.

Le regioni dell'Europa occidentale sono quelle che hanno maggiormente risentito della contrazione, con un calo nelle vendite pari al 10,5% su base annuale in termini di fatturato. A giustificare questo risultato una progresssiva transizione delle vendite verso soluzioni tablet, prodotti che come abbiamo già avuto modo di verificare hanno beneficiato di vendite con tassi positivi molto importanti.

A subire una forte contrazione sono state le soluzioni netbook, con un valore negativo per il 29%, mentre i notebook di fascia mainstream hanno di fatto mantenuto il risultato dei 12 mesi precedenti. In forte calo anche le vendite di sistemi desktop, in questo caso con un impatto del 19% sempre su base annuale, mentre i sistemi all in one hanno registrato una variazione negativa contenuta nell'1,8%.

A subire il contraccolpo principale è stato il settore consumer, mentre quello business ha registrato una contrazione delle vendite complessivamente più limitata. In questo caso a frenare gli acquisti un contesto economico internazionale che non è ancora caratterizzato da segnali di crescita sostenuta e di solidità che i vari operatori da tempo attendono.

Vendor FY 09 FY 10 Share FY09 Share FY10 FY10/FY09 Growth
Hewlett-Packard 19,997 22,452 20.5% 20.4% 12.3%
Acer Group 19,479 20,528 20.0% 18.7% 5.4%
Dell 9,256 10,565 9.5% 9.6% 14.1%
ASUS 6,347 9,293 6.5% 8.4% 46.4%
Toshiba 5,662 6,111 5.8% 5.6% 7.9%
Others 36,779 41,087 37.7% 37.3% 11.7%
Total 97,521 110,036 100% 100% 12.8%


La tabella riassume i risultati preliminari, su base annuale, delle vendite di PC nella regione EMEA registrati dai 5 player principali, con tassi di crescita rispetto al 2009 e quote di mercato relative. Tutti hanno aumentato i volumi di vendite di PC nel corso del periodo di riferimento, con la crescita più sostenuta registrata dalla taiwanese Asus che da 6,3 milioni di PC è passata a quasi 9,3 registrando un incremento superiore al 46%.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Freaxxx24 Gennaio 2011, 16:01 #1
lo scivolone più brutto è per ASUS, addirittura DELL e ASUS dietro Acer, questo fa capire quanto paghi la qualità in ambito informatico e la tipologia dell'acquirente medio.

per quanto riguarda il calo nel settore netbook, sono mesi e anni che vendono macchine [U]identiche[/U], e intere famiglie di modelli si distinguono solo per 1fps in più o in meno sui video a 720p, mettessero qualcosa di nuovo sul mercato, tanto hanno già spianato la strada ad un aumento spaventoso dei prezzi.
Seph|rotH24 Gennaio 2011, 16:10 #2
Originariamente inviato da: Freaxxx
lo scivolone più brutto è per ASUS, addirittura DELL e ASUS dietro Acer, questo fa capire quanto paghi la qualità in ambito informatico e la tipologia dell'acquirente medio.

Ehm, forse hai letto male.

Asus ha avuto un incremento del 46,4%, non un decremento, rosicchiando punti di share sostanzialmente ad Acer (HP, Dell e Toshiba hanno avuto incrementi/decrementi risibili).

Si è portata poco sotto DELL, quest'anno forse la sorpassa pure.

Mi stupisce piuttosto Acer, ma dove li vende tutti sti PC? In giro non vedo quasi nessuno con roba a marchio Acer.
Freaxxx24 Gennaio 2011, 16:12 #3
Originariamente inviato da: Seph|rotH
Ehm, forse hai letto male.

Asus ha avuto un incremento del 46,4%, non un decremento, rosicchiando punti di share sostanzialmente ad Acer (HP, Dell e Toshiba hanno avuto incrementi/decrementi risibili).

Si è portata poco sotto DELL, quest'anno forse la sorpassa pure.

Mi stupisce piuttosto Acer, ma dove li vende tutti sti PC? In giro non vedo quasi nessuno con roba a marchio Acer.


ha incrementato si, ma comunque è li dietro Acer e Dell, questo è quanto.

Acer vende molti notebook intorno i 15", particolarmente nei megastore di elettronica.
Perseverance24 Gennaio 2011, 16:20 #4
Ragazzi attenzione a queste notizie. Pochi giorni fà è stata data una news in cui si parlava dell'enorme incremento di vendite, oggi invece si dice tutto l'opposto.

Meditate gente meditate.
formix24 Gennaio 2011, 16:24 #5
il mio portatile HP ha compiuto 5 anni 2 mesi fa e ci faccio ancora tutto quello che serve
Vedendo i numeri di certo non chiuderanno se per altrettanti me lo tengo stretto!
Buby8424 Gennaio 2011, 16:25 #6
Originariamente inviato da: Perseverance
Ragazzi attenzione a queste notizie. Pochi giorni fà è stata data una news in cui si parlava dell'enorme incremento di vendite, oggi invece si dice tutto l'opposto.

Meditate gente meditate.


hai il link dell'altra notizia?

cmq anche io avevo letto problemi nei settori netbook, ma era prevedibile
harlock1024 Gennaio 2011, 16:45 #7
Che i netbook perdano quote mi sebra normale dato che tra un modello e l'altro le prestazioni sono uguali e quindi non se compranod di nuovi
ercole6924 Gennaio 2011, 17:13 #8
Originariamente inviato da: Perseverance
Ragazzi attenzione a queste notizie. Pochi giorni fà è stata data una news in cui si parlava dell'enorme incremento di vendite, oggi invece si dice tutto l'opposto.

Meditate gente meditate.


Infatti!
Da quanto riportata da amici che hanno negozi di informatia o lavorano per distributori la frenata è stata ben maggiore del 20%. Che poi ci siano i grandi centri commerciali che vendono un po' di più risollevando leggermente la media (complici prezzi da codice penale o hardware preistorico) è un altro discorso.
Seph|rotH24 Gennaio 2011, 17:53 #9
Originariamente inviato da: Freaxxx
ha incrementato si, ma comunque è li dietro Acer e Dell, questo è quanto.

Acer vende molti notebook intorno i 15", particolarmente nei megastore di elettronica.

Hai un modo strano di vedere le news.

Certo che è dietro a DELL e Acer, nel 2009 aveva una quota del 6,5% contro il 9,5 di DELL e il 20% di Acer. Dopo un anno è passata all'8,4%, DELL è salita di un misero 0,1% e Acer è scesa di quasi un punto e mezzo. Come si fa a parlare di "tonfo"?

Cosa ti aspettavi da Asus, che in un anno passasse dal 6,5 di share al 25%? In quale universo?

A me sembra un bel risultato.
Perseverance24 Gennaio 2011, 19:31 #10
I titoli delle news ripetono sempre le stesse cose ehh. Ecco a chi mi chiedeva l'elenco:

http://www.businessmagazine.it/news...2010_35055.html
http://www.businessmagazine.it/news...2010_35071.html
http://www.businessmagazine.it/news...tili_35129.html
http://www.businessmagazine.it/news...2011_35148.html
http://www.businessmagazine.it/news...2011_34993.html

La sensazione è che quando c'è poco da scrivere si riprendono certi concetti e si reinterpretano sotto un'altra forma dando rilevanza a cose diverse in ogni "nuova" news.

Eppure pensateci un momento: se tutti vendono, se tutto è in crescita e se tutti i bilanci sono prosperosi come dicono le news di sopra...come mai:
Le vendite PC sono in calo
Le vendite netbook sono in calo
Le vendite notebook sono in calo
Invece i tablet sono in crescita

Ma i tablet li comprano in 4 gatti ... suvvia, non potete seriamente credere che le vendite di tablet compensino e surclassino le perdite negli altri settori. C'è un'evidente stortura nelle news, analizzandole ora a distanza di tempo, come diceva SJ: "unendo i puntini", non torna una sega!

Questo tipo di news sono spazzatura!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^