Vendite di PC positive ma in ribasso rispetto alle stime

Vendite di PC positive ma in ribasso rispetto alle stime

Gartner rivede al ribasso le stime di diffusione di PC per i prossimi due anni; è la vittoria dei dispositivi mobile, tablet in testa, che stanno catturando l'attenzione dei consumatori più attenti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:05 nel canale Mercato
 

Gartner ha rivisto al ribasso le proprie stime di crescita del mercato dei PC per l'anno 2011 e per il 2012, complice in questo sia una prevista contrazione della domanda di PC nel mercato cinese sia per una più generale perdita d'interesse da parte dei consumatori per il settore dei PC, a favore di altri prodotti mobile.

Le stime riviste per il 2011 prevedono una crescita del 10,5% sino a 387,8 milioni di PC comercializati nell'anno, contro una stima inizialmente formulata pari al 15,9%. Per il 2012 la previsione è di una crescita del 13,6% rispetto al 2011, sino a 440,6 milioni di pezzi, contro una stima iniziale del 14,8% d'incremento su base annuale.

Stando alle stime di Gartner, sono soprattutto dispositivi mobile quali i tablet ad aver contribuito ad una revisione verso il basso delle stime di vendita di PC tradizionali. La diffusione di queste nuove piattaforme, infatti, abbinata alla elevata disponibilità di connessioni via web, permette di replicare buona parte degli scenari d'uso tipici di un PC, soprattutto nel momento in cui i contenuti vengano più consumati dall'utente che da quest'ultimo creati.

Il cambiamento evidenziato da Gartner è per certi versi epocale e atteso del resto da tempo. Nel corso degli ultimi 5 anni le soluzioni notebook e netbook avevano registrato tassi aggregati annui di crescita del 40%; le nuove stime prevedono incrementi annui sino al 2015 sempre positivi, ma in contrazione sino a circa il 10% quale media.

Oltre a spostarsi verso altre tipologie di dispositivi mobile, si prevede che i consumatori tenderanno ad aggiornare il proprio PC meno frequentemente che in passato. Complice in questo anche il maggiore appeal dei nuovi dispositivi mobile, forniti sul mercato dai vari produttori con tassi di aggiornamento costanti e significative novità tecnologiche implementate in ogni nuova release.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
die8107 Marzo 2011, 10:06 #1
è la naturale evoluzione delle cose...per i piu un desktop o un portatile per l uso medio è inutile , complicato e a rischio sicurezza.
Korn07 Marzo 2011, 10:48 #2
posso capire il desktop ma privarsi della tastiera fisica abbandonando anche i portatili mi sembra un azzardo dettato dalla moda, il rischio sicurezza e la complicatezza poi non li capisco...
strangers07 Marzo 2011, 11:22 #3
Forse è il caso di finirla con la
storiella della moda!
Ormai non incanta più
nessuno.
Se poi vogliamo credere alle
favole bene ma la realtà è che la Apple ci ha visto bene ed è
riuscita a conquistare anche
quelle persone che di un pc
non saprebbero cosa farsene.
Il tablet lo hanno acquistato
anche i miei suoceri che non
hanno mai avuto un pc.
Lo hanno fatto per moda?
La verità è dura da digerire ma
jobs ci ha preso alla grande...
brabby19807 Marzo 2011, 13:17 #4
secondo me va bene per tutti il table lasciate crescere come si dice dalle mie parti fra un paio d'anni ci faremo quattro risate.
Capozz07 Marzo 2011, 13:18 #5
Originariamente inviato da: Korn
posso capire il desktop ma privarsi della tastiera fisica abbandonando anche i portatili mi sembra un azzardo dettato dalla moda, il rischio sicurezza e la complicatezza poi non li capisco...


Quoto.
Imho la tastiera fisica è assolutamente insostituibile.
I tablet vanno benissimo per guardarsi qualche film sdraiati sul divano e per la navigazione, ma come c'è da scrivere qualcosa la tastiera fisica è assolutamente più veloce e comoda.
JackZR07 Marzo 2011, 13:29 #6
Nono, è proprio moda, ne vendo e posso assicurare che il più della gente compra i prodotti della Mela perché sono belli/cool/trendy più che per la loro vera utilità.
strangers07 Marzo 2011, 13:54 #7
Si vabbè.... li vendo anch'io e
posso assicurarti che li
comprano perlopiù pensionati
Stappern07 Marzo 2011, 14:18 #8
Originariamente inviato da: Capozz
Quoto.
Imho la tastiera fisica è assolutamente insostituibile.
I tablet vanno benissimo per guardarsi qualche film sdraiati sul divano e per la navigazione, ma come c'è da scrivere qualcosa la tastiera fisica è assolutamente più veloce e comoda.


Beh ma è anche piu comodo stare sul divano a fare quelle operazioni no? E poi la tastiera si puo sempre aggiungere voa usb bluetooth,la comodità non si puo acquistare con un accessorio


Scritto da ipad steso sul divano
Futura1207 Marzo 2011, 14:41 #9
Originariamente inviato da: die81
è la naturale evoluzione delle cose...per i piu un desktop o un portatile per l uso medio è inutile , complicato e a rischio sicurezza.


se l'uso medio è andare su Facebook posso pure essere d'accordo,per tutto il resto voglio proprio vedere come fai con un tablet.
@Capozz: Cioè tu vedi film su un tablet? spero vivamente tu stia scherzando.
Capozz07 Marzo 2011, 15:24 #10
Originariamente inviato da: Futura12
se l'uso medio è andare su Facebook posso pure essere d'accordo,per tutto il resto voglio proprio vedere come fai con un tablet.
@Capozz: Cioè tu vedi film su un tablet? spero vivamente tu stia scherzando.


Ovviamente no Peró in caso di necessità possono andare pure bene per guardare un divx.
Cmq una loro utilità ce l'hanno, o meglio ce l'avrebbero se costassero meno, ma di certo non sono assolutamente strumenti sostitutivi del pc, bensì complementari

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^