Vendite di tablet PC in crescita del 200% nel 2011

Vendite di tablet PC in crescita del 200% nel 2011

In base alle stime di DispaySearch, le vendite dei tablet PC cresceranno del 200% nel 2011 e continueranno a salire negli anni a venire

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:03 nel canale Mercato
 

In base a quanto riportato da Digitimes, il mercato del tablet PC è destinato crescere in maniera significativa nel corso del 2011. Ad affermarlo sono alcune indagini di mercato di DisplaySearch, che prevedono vendite per 55,7 milioni di tablet per l'anno in corso, facendo segnare un incremento del 200% rispetto all'anno passato.

La cifra percentuale è molto elevata e deve essere presa con le giuste cautele, visto che il 2010 è stato di fatto il primo anno in cui sono comparsi di tablet PC, per giunta rappresentati da pochissimi modelli. Facile quindi far segnare incrementi a tre cifre, una volta dato per certo il successo della tipologia di prodotto.

Resta comunque molto interessante leggere come le previsioni parlino di un 35% del mercato mobile PC in mano proprio ai tablet nel 2014, una stima forse eccessiva ma che trae origine da alcune considerazioni di DisplaySearch che andremo ad analizzare. La prima giunge dalla segmentazione dell'offerta, un segnale che testimonia di fatto come il prodotto tablet sia stato ben accettato dal pubblico, tanto da offrire variazioni sul tema in termini di dimensioni display, caratteristiche generali, piattaforme e sistemi operativi.

Un'altra ragione per cui si prevedono vendite record per i tablet PC riguarda lo spostamento dell'attenzione del pubblico dai netbook-nettop proprio verso i tablet, sebbene questa tendenza sia più marcata in alcune regioni e meno in altre. Nei mercati maturi il netbook lo si è spesso acquistato per sfizio o per moda, più che per necessità, in quando quasi mai è andato a costituire il primo PC di casa. Proprio in questi mercati, seguendo l'onda della moda e dello sfizio, i tablet potrebbero far calare di molto le vendite dei netbook.

Differente la situazione nei mercati emergenti, dove in molti hanno un netbook come primo PC. Molto meno marcato, in queste zone, il fenomeno moda, motivo per cui gli analisti concordano nel dire che il netbook non è per nulla destinato a sparire dagli scaffali, ma al massimo a calare in termini di vendita nei mercati maturi.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
19giorgio8708 Febbraio 2011, 10:12 #1
io me lo voglio comprare. quando però i tablet con android, con processore da almeno 1Ghz raggiungeranno le 130€. aspetto pazientemente
il Custode08 Febbraio 2011, 11:18 #2

Profonda confusione di termini...

"visto che il 2010 è stato di fatto il primo anno in cui sono comparsi di tablet PC"

EHM... veramente i Tablet PC esistono dal 2001, anno in cui Microsoft ha proposto le specifiche da seguire. Anche la stessa immagine utilizzata in questo articolo mostra un HP tc1100 del 2005, che è un aggiornamento del Compaq tc1000 venduto dal 2002.

Continuo a trovare spiacevole vedere una profonda confusione di termini anche in siti di buon livello come questo o come Digitimes, gestiti da giornalisti veri e che non sono certo blog ma che sembrano non essere a conoscenza della storia dell'informatica come dei noob qualunque.
Come si fa a definire "Tablet PC" un dispositivo Android o un iPad (perchè di questo si sta parlando nella notizia, dubito che HP abbia raddoppiato le vendite del tm2 o che Fujitsu abbia venduto molti T900) quando questi dispositivi non sono in alcun modo PC? Il termine "Tablet PC" identifica dal 2001 una ben precisa categoria di PC portatili, privi di tastiera o convertibili. Apple non ha mai definito "Tablet PC" il suo iPad, e anche la quasi totalità dei produttori non chiama "Tablet PC" i suoi dispositivi Android, definendoli solo "tablet" o al massimo "tablet devices" o "tablet computer". Perchè quindi un giornalista serio dovrebbe chiamare questi dispositivi con un termine che da sempre identifica altri dispositivi che nulla hanno a che fare con i primi?

E' come chiamare gli aereoplani "automobili". Certo, si muovono entrambi in modo autonomo, quindi in termine non è del tutto errato... Ma si crea solo confusione o, se si accompagna il tutto con frasi come "visto che il 2010 è stato di fatto il primo anno in cui sono comparsi di tablet PC", si dimostra solo di avere solo una vaga idea di cosa sia avvenuto negli ultimi dieci anni (visto che i Tablet PC "veri" sono stati prodotti in centinaia di modelli negli ultimi anni http://www.italico.tabletpc.it/2009...-prodotti.html). Il che non è bello.
Willy_Pinguino08 Febbraio 2011, 15:08 #3
io mi ostino a chiamare i vari iPad, Galaxy Tab e compagnia semplici "slate"
i tablet sono altro... possibile che sia così difficile fare questa distinzione?

pensandoci però è anche colpa di Microzozz... se alcuni produttori non si ostinassero a voler strizzare una versione improbabile di Win7 dentro uno slate, ci sarebbero meno difficoltà e la distinzione verrebbe naturale...

TABLET --> ci gira un SO da pc

SLATE --> ci gira un SO da cellulari o ottimizzato per la mobilità

oltretutto applicando queste nomenclature sarebbe ben chiaro chi vuole cosa... se guardiamo alle discussioni su tablet, SO per tablet e compagnia basca, è un continuo scontro tra chi cerca le prestazioni di un pc generalista per fare tutto con tutto e chi cerca la comodità del mobile estremo e customizzato
Oenimora08 Febbraio 2011, 17:35 #4
In effetti un distinguo non sarebbe male.
A me interessano molto, ma dovrebbero abbassare i prezzi e renderli più vicini al foglio di carta, per chi vuole prendere appunti o fare qualche disegnino, quindi molto reattivi e senza schermi lucidi, fossero pure e-ink sarebbe il massimo. Chissà fra qualche anno... Intanto in certi ambiti sono già utili e continua a venirmi in mente il PADD di Star Trek
Baboo8509 Febbraio 2011, 00:03 #5
Concordo sulla nomenclatura, comunque mi fa ridere una cosa:

che cavolo stimano che ancora i tablet non sono quasi nemmeno in vendita?

Se tirano fuori cessi derivati dagli smartphone attuali ma con uno schermo piu' grande ed un prezzo dalle 600 in su con Android, se lo possono tenere...

Perlomeno, dato che ci sono tanti smartphone validi e potenti sui 200 euro o meno, full optional (LG Optimus One, Huawei Ideos, ecc)...spero facciano la stessa cosa coi tablet...
Irene8309 Febbraio 2011, 15:53 #6
il prezzo dei "tablet" 3g è ancora proibitivo, mentre ve ne sono alcuni non 3g abbordabili come prezzo e comunque di qualità.

quando scenderanno di prezzo o ne sforneranno di 3g a prezzo accessibile allora farò l'acquisto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^