Virginia Rometty è il nuovo CEO di IBM

Virginia Rometty è il nuovo CEO di IBM

Per la prima volta nella storia dell'azienda, la conduzione sarà affidata ad una donna. Virginia Rometty, che milita in IBM dal 1981, prenderà il posto di Samuel Palmisano

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:52 nel canale Mercato
IBM
 

Virginia Rometty è stata nominata nuovo CEO di IBM. E' la stessa azienda a comunicarlo in via ufficiale: Samuel Palmisano, attuale CEO di Big Blue dal 2002, lascerà la conduzione dell'azienda per la prima volta in mano ad una donna. Palmisano continuerà ad occupare la poltrona di presidente del consiglio di amministrazione, già presieduto da 8 anni, mentre Rometty entrerà anch'essa a fare parte del consiglio.

Con alle spalle una lunghissima militanza in IBM, dove è approdata nel 1981 in qualità di Senior Engineer, Virginia Rometty ricopre attualmente il ruolo di Senior Vice President e Group Executive per le vendite, il marketing e la strategia.

"Ginni Rometty ha guidato con successo molti dei più importanti affari di IBM nell'ultimo decennio, dalla formazione di IBM Global Business Services alla costruzione del nostro Growh Markets Unit" ha dichiarato Palmisano. "La visione strategica a lungo termine di Ginni e l'attenzione al cliente sono evidenti nelle nostre iniziative di crescita, dal cloud computing all'analytics, alla commercializzazione di Watson".


Samuel Palmisano e Virginia Rometty: il presente ed il futuro di IBM

"Non vi è più grande privilegio della richiesta di guidare IBM, specialmente in questo momento. Sam ha avuto il coraggio di trasformare la compagnia sulla base della sua opinione che la computing technology, la nostra industria e anche le economie mondiali sarebbero cambiate in maniera storica. Tutto questo è passato. Oggi le strategie ed il modello di business di IBM sono corretti. E' forte la nostra capacità di portare risultati consistenti ai clienti e agli azionisti. Questo è grazie alla leaderhsip di Sam, alla sua disciplina e alla sua incrollabile fiducia di IBM e IBMers di andare verso il futuro. Sam ci ha insegnato, soprattutto, che non dobbiamo mai fermarci a reinventare IBM" ha dichiarato Virginia Rometty.

Il più importante cambio di rotta condotto da IBM risale al 2005, quando la compagnia ha deciso di chiamarsi fuori dal business delle soluzioni PC consumer vendendo la divisione a Lenovo e dedicandosi completamente all'offerta di servizi e di prodotti enterprise. Una strategia che IBM ha saputo portare avanti con successo (e che ha probabilmente spinto HP a voler imitare Big Blue) e che ha permesso di raggiungere una capitalizzazione di mercato superiore ai 251 miliardi di dollari, sorpassando un altro colosso come Microsoft.

Virginia Rometty enterà formalmente in carica a partire dall'1 gennaio 2012.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gualmiro26 Ottobre 2011, 10:19 #1
l'ho ascoltata un paio d'anni fa ad un seminario ibm... sembra una persona capace, non si vedono tanti amministratori delegati conoscere il mestiere dei propri dipendenti ed averlo fatto per anni.

bah... buona fortuna
ragugo26 Ottobre 2011, 10:52 #2
[ironia mode=on]
Vedendo la foto direi:"Largo ai giovani!"
[ironia mode=off]
Mparlav26 Ottobre 2011, 11:48 #3
Secondo me il CEO di IBM è l'incarico più prestigioso in ambito IT.

Ancor più se raggiunto a 53 anni dopo 30 anni di carriera interna: sfido a trovare qualcuno che conosca quella società meglio di Virginia Rometty
chiaro_scuro26 Ottobre 2011, 12:14 #4
>Vedendo la foto direi:"Largo ai giovani!"
Sono CEO di IBM non di ACD (assemblo computer discount).
Bisognerebbe vedere la struttura che c'è sotto per capire se fanno "largo ai giovani".

Ciao.
ragugo26 Ottobre 2011, 22:52 #5
Vorrei tanto citare due eccezioni ma anche tre: Apple, Microsoft (agli esordi) e Facebook ma sono ovviamente eccezioni ma anche esempio di come anche i giovani (capaci) sarebbero capaci!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^