Voci di unificazione tra i produttori di SoC giapponesi

Voci di unificazione tra i produttori di SoC giapponesi

Renesas Electronics, Fujitsu Ltd e Panasonic Corp stanno discutendo la possibilità di unificare il proprio business legato alla produzione di semiconduttori, così da risultare maggiormente competitive in un settore sempre più difficile e affollato

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:21 nel canale Mercato
PanasonicFujitsu
 

C'è aria di unificazione tra le aziende giapponesi del settore IT, complici le difficoltà dell'economia globale. Renesas Electronics, Fujitsu Ltd e Panasonic Corp starebbero infatti valutando la possibilità di unire le proprie realtà legate alla produzione di semiconduttori così da creare un'unica azienda, stando a quanto riportato dal Financial Times in questa notizia.

Queste 3 aziende sono impegnate nella produzione di System on a Chip, business in forte competizione complice la presenza dell'americana Intel, con proprie soluzioni, e della coreana Samsung, con prodotti propri e per conto terzi. Non manca ovviamente competizione dai plater taiwanesi, TSMC in testa, senza dimenticare per questo il ruolo svolto dall'americana GlobalFoundries. Una unione delle forse sarebbe quindi finalizzata a migliorare la redditività di queste produzioni per tutte e 3 le aziende.

Innovation Network Corporation, un fondo di investimento finanziato dal governo giapponese, sarebbe intenzionato ad intervenire a supportare questa iniziativa; questo fondo, del resto, ha già operato in modo simile con altre aziende giapponesi interessate ad unirsi per fortificare la propria presenza nel mercato.

Per tutte e 3 le aziende si attendono risultati finanziari negativi: è quindi evidente come una mossa nella direzione di un'unione, qualora si ritenga che questa via sia quella più corretta da seguire per lo sviluppo futuro, sia da mettere in atto in tempi brevi. E' ipotizzabile che questo possa avvenire nel corso del mese di Marzo, periodo che rappresenta generalmente per le aziende giapponesi quello di chiusura dell'esercizio fiscale.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jagemal10 Febbraio 2012, 13:40 #1
ma ve le immaginate le Leica marchiate Fujitsu anzichè Panasonic????


scherzi a parte, fino a quando riescono a unire le forze in un mercato in cui c'è molto altro che li sta affossando va bene, soprattutto per noi utenti finali

il problema è che non dovendo più competere tra loro avranno un surplus di dipendenti, che ovviamente saranno licenziati ... allo stato attuale del piangere miseria dei giapponesi, se lo possono permettere??
(è sostanzialmente ironico, perchè il loro piangere miseria è ancora molto sopra gli standard di vita anche di molti qui nella vecchia Europa)
CrapaDiLegno10 Febbraio 2012, 15:43 #2
Dovrebbero convergere su una unica architettura. Sopratutto Fujitsu dovrebbe abbandonare la propria che è davvero obsoleta (inclusi i tool di sviluppo osceni) rispetto a quella Renesas (prima era Hitachi).
Di Panasonic non ho alcuna idea, ma già il solo fatto di poter usare la stessa architettura customizzata in SOC secondo le richieste specifiche aprirebbe loro un mercato più vasto. E' inutile mantenere 3 architetture diverse per apparecchi embedded con tutti i costi correlati. Basta vedere il mercato ARM per rendersi conto di quanto una architettura unica aiuti a sviluppare e mantenere nel tempo i progetti.
In verità i posti di lavoro non andrebbero completamente persi, perché significherebbe impegnarsi nella creazione di tool di sviluppo decenti e supportare i clienti che vogliono adottare le loro soluzioni. Più si amplia il mercato più clienti devi supportare.
E produrre un milione di SoC tutti uguali ha un costo ben diverso di produrne 300 mila per ogni loro architettura diversa.
LMCH10 Febbraio 2012, 21:01 #3
Probabilmente unificheranno le fab e varie risorse, ma non per convergere per forza ad un unica architettura.

Ad esempio, ancora adesso Renesas (risultato dell'unificazione delle divisioni microelettronica di Hitachi e Mitsubishi) ha in produzione le linee H8, SH ,M16, M32 ecc. sebbene stia spingendo molto la nuova architettura RX per sostituire tutte le linee di prodotto precedenti.
jpjcssource11 Febbraio 2012, 18:17 #4
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Dovrebbero convergere su una unica architettura. Sopratutto Fujitsu dovrebbe abbandonare la propria che è davvero obsoleta (inclusi i tool di sviluppo osceni) rispetto a quella Renesas (prima era Hitachi).
Di Panasonic non ho alcuna idea, ma già il solo fatto di poter usare la stessa architettura customizzata in SOC secondo le richieste specifiche aprirebbe loro un mercato più vasto. E' inutile mantenere 3 architetture diverse per apparecchi embedded con tutti i costi correlati. Basta vedere il mercato ARM per rendersi conto di quanto una architettura unica aiuti a sviluppare e mantenere nel tempo i progetti.
In verità i posti di lavoro non andrebbero completamente persi, perché significherebbe impegnarsi nella creazione di tool di sviluppo decenti e supportare i clienti che vogliono adottare le loro soluzioni. Più si amplia il mercato più clienti devi supportare.
E produrre un milione di SoC tutti uguali ha un costo ben diverso di produrne 300 mila per ogni loro architettura diversa.


Concordo, comunque Panasonic produce SOC con architettura ARM chiamati Uniphier.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^