Walmart testa i droni per le operazioni di distribuzione

Walmart testa i droni per le operazioni di distribuzione

Il più grande retailer statunitense proverà l'uso di droni volanti nei suoi magazzini allo scopo di trovare più efficienza e ridurre i costi operativi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:31 nel canale Mercato
 

I corridoi dei magazzini di distribuzione di Walmart, il più grande retailer statunitense, potrebbero presto animarsi di robottini per gestire l'inventario in maniera più veloce ed efficiente: per ora si tratta solo di una sperimentazione, che se dovesse dare un riscontro positivo potrebbe, nel giro di 6-9 mesi, trasformarsi in un progetto concreto.

La società ha tenuto nella giornata di ieri una dimostrazione presso uno dei suoi centri di distribuzione, dove un drone si è spostato lungo un corridoio, muovendosi verso l'alto e verso il basso, scattando 30 immagini al secondo. La società ha spiegato che impiegare droni volanti in questo modo potrebbe consentire di catalogare in meno di una giornata la stessa quantità di merce che adesso richede ad un impiegato un mese di lavoro.

La dimostrazione è stata tenuta il giorno precedente al meeting annuale degli azionisti, e in un momento in cui la società sta avvertendo la pressione da parte di altre realtà che riescono ad operare a costi più bassi, come ad esempio Amazon. Walmart si è impegnata ad affrontare un investimento di 2,7 milioni di dollari per migliorare la propria competitività, specialmente con l'obiettivo di migliorare il giro di affari legato alle attività di e-commerce.

Oltre all'impiego dei droni nella catena di distribuzione, Walmart sta studiando le altre nuove tecnologie del momento, come ad esempio la realtà virtuale, per capire come possano aiutare a migliorare le operazioni anche eventualmente direttamente nei punti vendita.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^