Western Digital acquisisce Hitachi Global Storage Technology

Western Digital acquisisce Hitachi Global Storage Technology

Le due aziende annunciano l'accordo di acquisizione: con un'operazione di 4,3 miliardi di dollari WD acquisirà interamente la sussidiaria di Hitachi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:03 nel canale Mercato
Western Digital
 

Western Digital e Hitachi hanno sottoscritto un accordo definitivo per il quale WD acquisirà Hitachi Global Storage Technology (Hitachi GST), una sussidiaria di piena proprietà di Hitachi Ltd, in una transazione in denaro e quote azionarie, valutata circa 4,3 miliardi di dollari.

Secondo i termini dell'accordo, WD acquisirà Hitachi GST per 3,5 miliardi di dollari in denaro, e 25 milioni di azioni ordinarie di Western Digital, valutate 750 milioni di dollari, sulla base del prezzo di chiusura di 30,01 dollari del 4 marzo 2011. A seguito dell'emissione delle azioni, Hitachi Ltd sarà proprietaria del 10% circa di quote Western Digtial e due rappresentanti di Hitachi verranno aggiunti al consiglio di amministrazione WD alla chiusura dell'operazione. La transazione è stata approvata dal consiglio di amministrazione di entrambe le compagnie e dovrebbe essere conclusa entro il terzo trimestre del 2011, a seguit delle consuete condizioni di chiusura, incluse le approvazioni dei regolatori.

WD si aspetta che la transazione avrà sin da subito positive ricadure per i propri utili per azione, su base non-GAAP (General Accepted Accounting Principles) ed escludendo le spese correlate all'acquisizione, i costi di ristrutturazione e l'ammortizzazione degli asset intangibili. La compagnia risultante manterrà il nome di Western Digital ed il quartier generale resterà situata ad Irvine, in California. John Coyne resterà Chief Executive Officer di WD, Tim Leyden Chief Operating Officer e Wolfgang Nickl Chief Financial Officer. Steve Milligan, presidente e CEO di Hitachi GST, entrerà a far parte di WD alla in qualità di presidente, riferendo direttamente a Coyne.

Lo stesso Conye ha commentato: "L'acquisizione di Hitachi GST è unopportunità unica per WD per offrire ulteriore valore ai nostri clienti, agli azionisti, agli impiegati, ai fornitori e al mondo nel quale operiamo. Crediamo che questa operazione avrà come risultato numerosi benefici chiave come migliori capacità di R&D, innovazione ed espansione di un ricco portfolio prodotti, una ampia copertura di mercato ed una scala che migliorerà la nostra struttura di costi e l'abilità di competere in un marketplace dinamico. L'abilità e il contributo di entrambe le forze lavoro sono state considerazioni chiave nella valutazione di questa irresistibile opportunità. Ci affideremo alle comprovate capacità di integrazione di entrambe le compagnie per assicurare la soddisfazione dei nostri clienti e per portare questa combinazione al successo".

"Questa operazione riunisce due leader di industria con un storico costante di forte eseuzione e industria outperformance" ha dichiarato Steve Milligan, presidnte e CEO di HGST. "Assieme possiamo fornire ai clienti la più convincente e variegata proposta di prodotti e servizi al mondo, dal personal storage innovativo alle soluzioni SSD per il mondo enterprise".

Hiroaki Nakanishi, presidente di Hitachi, ha dichiarato: "Come precedente CEO di Hitachi GST, ho sempre creduto nel potenziale di HGST di diventare una compagnia più grande e più agile. Questa è una combinazione strategica di due leader del settore industria, entrambi in crescita e in profitto. La nuova compagnia avrà l'opportunità di incrementare il valore per i clienti e gli azionisti ed espandersi in nuovi mercati. Per noi è importante che WD condivida valori comuni con Hitachi GST al fine di creare una compagnia di maggior portata globale che sia ben posizionata per definire un ruolo più ampio nel settore dello storage in evoluzione".

Con l'operazione si viene a formare la più grande realtà di mercato impegnata nel panorama delle soluzioni di storage. Attualmente non è ancora possibile delineare quale genere di conseguenze si avranno in termini di concorrenza e prezzi per il consumatore finale, ne' in che maniera si assesterà il market share del settore. Nel corso dei mesi passati sono circolate più volte voci di possibili acquisizioni di Seagate da parte di altre realtà, tra le quali la più quotata era risultata Toshiba. Seagate ha poi annunciato di aver sospeso ogni trattativa riguardante una possibile acquisizione, ma l'annuncio di oggi potrebbe rimescolare le carte in tavola.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ally08 Marzo 2011, 11:07 #1
...ma itachi non aveva acquisito o si era unita con la divisione storage di ibm?...
lucky8508 Marzo 2011, 11:15 #2
un altro concorrente in meno,ormai il mercato delle periferiche di memorizzazione è in mano a un numero sempre minore di produttori
MaxFactor[ST]08 Marzo 2011, 11:32 #3

lucky

E' vero, ma è anche vero che ci stiamo finalmente portando verso gli SSD, e li le case si moltiplicano...
rollo8208 Marzo 2011, 11:37 #4
Originariamente inviato da: MaxFactor[ST]
E' vero, ma è anche vero che ci stiamo finalmente portando verso gli SSD, e li le case si moltiplicano...


si ma inutilmente perchè nessuna di queste produce realmente ssd se non poche. infatti gli ssd si dividono per controller, non per marca
Mparlav08 Marzo 2011, 12:16 #5
Hitachi aveva acquisito la sezione storage di IBM.
Adesso il tutto passa a Western Digital.
Ora tocca vedere come verrà spartito il market share di Hitachi (intorno al 17%) con i concorrenti rimasti sul mercato, perchè non è affatto scontato che si sommi a quello di WD.
Dopo l'acquisizione di Maxtor da parte di Seagate, il market share di quest'ultima rimase pressochè invariato.
frankie08 Marzo 2011, 12:31 #6
Si ma un conto era acquistare maxtor nel momento in cui gli HD erano conosciuti come Claxtor e un conto è acquisire Hitachi oggi.

Difatti io non ho più acquistato ne maxtor ne seagate ma solo WD e un hitachi
MarBel08 Marzo 2011, 12:36 #7
Inoltre Toshiba acquisì Fuji (sempre divisione HD). Chi sono i produttori madre rimasti? Wester Digital, Toshiba e Seagate?

Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.businessmagazine.it/news...logy_35827.html

Attualmente non è ancora possibile delineare quale genere di conseguenze si avranno in termini di concorrenza e prezzi per il consumatore finale...
Click sul link per visualizzare la notizia.

Non costano niente gli hd, sotto i 100 dollari e si possono prendere così capienti che la maggioranza della gente non sa cosa farsene.
imayoda08 Marzo 2011, 13:16 #8
c'è anche samsung... questo è il gioco delle scatole cinesi, alla fine si finirà col convergere in un unica maxi corporazione che venderà ciofeche (vedi WD) e nessuno potrà obiettare ne' sul prezzo ne' sulla qualità
hardwarevip08 Marzo 2011, 13:33 #9
speriamo bene
ARARARARARARA08 Marzo 2011, 14:59 #10
concorrenza... compriamola!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^