Yahoo diventa Altaba e Marissa Mayer si prepara a lascare il CdA

Yahoo diventa Altaba e Marissa Mayer si prepara a lascare il CdA

Yahoo comunica cosa accadrà alla holding che resterà in piedi dopo l'acquisizione di Verizon. Per ora ignoto il definitivo destino della Mayer

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:44 nel canale Mercato
Yahoo
 

Nel corso della giornata di ieri Yahoo ha depositato una serie di documenti presso la Securites and Exchange Commission che fanno luce sul futuro della società una volta che l'acquisizione con Verizon sarà definitivamente completata. La compagnia cambierà nome in Altaba e il CEO Marissa Mayer uscirà dal consiglio di amministrazione. In questi termini quanto comunicato ha l'aspetto di un avvicendarsi di eventi che sembra sancire la fine di una delle realtà più significative ed emblematiche del web. Nei fatti, tuttavia, la faccenda è leggermente differente da quanto può apparire.

Lo Yahoo che tutti conosciamo (il motore di ricerca, i suoi blog, l'email e via discorrendo) saranno in circolazione ancora per un bel po', e molto probabilmente con loro anche Marissa Mayer. Quel che viene descritto nella documentazione depositata alla SEC riguarda invece la parte di Yahoo più nascosta agli occhi del pubblico.

Questo accade proprio per i meccanismi della cessione di Yahoo a Verizon: lo scorso luglio quest'ultima ha acconsentito di acquisire una grande fetta di Yahoo, che comprende sti web, blog e servizi email, per 4,83 miliardi di dollari. Verizon, però, non sta comprando tutto il "pacchetto Yahoo" e ciò che resta fuori è sostanzialmente una holding con partecipazioni consistenti in Alibaba e Yahoo Japan: l'operazione di acquisizione di fatto è anche un'operazione che va a dividere in due Yahoo.

E proprio la parte holding, che in essenza si riduce ad un pacchetto azionario e ad un catalogo brevetti di scarsa importanza, andrà ad assumere il nome di Altaba e vedrà l'uscita della Mayer dal consiglio di amministrazione. Il brand Yahoo continuerà a vivere sotto il cappello di Verizon ancora per diverso tempo. Quel che è più incerto, invece, riguarda il destino di Marissa Mayer. Il CEO di Yahoo non ha nascosto il desiderio di continuare a far parte della realtà, ma quanto e se resterà coinvolta nelle operazioni dipende da Verizon. Per ora non è stato rivelato alcun dettaglio.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6910 Gennaio 2017, 14:04 #1
Quello che non si capisce è se con i servizi email nelle mani di Verizon, il dominio cambierà in @Verizon.com
L'unica cosa in tal senso che ho compreso è la certezza che non sarà @Altaba.com.
Rubberick10 Gennaio 2017, 14:11 #2
Non capisco la ragione del cambio nome..
songohan10 Gennaio 2017, 15:12 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
Non capisco la ragione del cambio nome..


Al-ta-ba
Ali-ba-ba

vogliono far concorrenza al cinesone, riprendendone il nome e facendo leva sulla pissicologgia della gente.
Dumah Brazorf10 Gennaio 2017, 16:04 #4
Chissà quanti milioni le daranno per ringraziarla di aver fatto fallire l'azienda...
GTKM10 Gennaio 2017, 16:07 #5
E poi c'era Microsoft che aveva offerto 40 miliardi.

Come cambia il mondo.
Cappej10 Gennaio 2017, 16:41 #6
Originariamente inviato da: GTKM
E poi c'era Microsoft che aveva offerto 40 miliardi.

Come cambia il mondo.


stavolta a M$ è andata bene... potenzialmente è un altro investimento sullo stile NOKIA... ma c'era Ballmer di mezzo?!?!? AHHH! allora...
kamon10 Gennaio 2017, 16:57 #7
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Chissà quanti milioni le daranno per ringraziarla di aver fatto fallire l'azienda...


Volevano licenziarla ma poi la hanno guardata...

Link ad immagine (click per visualizzarla)

E non ce l'hanno fatta... Li capisco, a me una così verrebbe da premiarla anche se mi desse fuoco alla macchina .
songohan20 Gennaio 2017, 13:34 #8
Mah... veramente, non dico sia un cesso, ma tutta sta bava... boh...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^