Yahoo e Google ridimensionano il loro accordo

Yahoo e Google ridimensionano il loro accordo

Dopo la sospensione di qualche settimana fa, Google e Yahoo ripropongono l'accordo in versione ridotta, confidando in una rapida approvazione

di Alessio Di Domizio pubblicata il , alle 16:30 nel canale Mercato
GoogleYahoo
 

In seguito all'attenzione del Dipartimento di Giustizia USA, Google e Yahoo hanno prima sospeso, oggi notevolmente ridimensionato il loro accordo, nella speranza di ottenere una rapida approvazione.

Il primo punto, secondo quanto riportato da Reuters, riguarda la durata temporale dell'accordo, ridotta a 2 anni dai 10 inizialmente previsti. È inoltre posto un limite alla quota di incasso che Yahoo può raccogliere dalla pubblicità di Google, fissato a non più del 25% del totale.

È opinione di alcuni analisti interpellati da Reuters, che l'accordo, così ridimensionato, possa fare ben poco per risollevare le sorti dello storico motore di ricerca.

In generale preoccupa l'idea stessa di un accordo con il proprio più acerrimo rivale, peraltro riguardante la pubblicità, ossia la fonte d'incasso che rappresenta la spina dorsale del settore.

Da mesi, dopo il rifiuto dell'offerta di Microsoft, Yahoo si sforza di trovare dei canali di guadagno alternativi che restituiscano fiducia ai suoi investitori. In questo senso l'accordo con Google, risalente a giugno, offre a Yahoo la possibilità di visualizzare messaggi contestuali AdSense sulle proprie pagine di ricerca e sui contenuti suoi e dei suoi partner.

Sullo scenario rimangono forti le pressioni sul board di Yahoo, che si trova a dover gestire l'ira di quegli investitori che sostenevano l'offerta di Microsoft e prospettive rese ulteriormente incerte dall'attuale crisi economica.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SwatMaster04 Novembre 2008, 16:48 #1
Paura, eh?
tommy78104 Novembre 2008, 17:04 #2
hanno rifiutato i soldi quando gli venivano offerti su un piatto d'argento? ora dopo il fuggi fuggi di quelli che hanno incassato dal rialzo drogato delle azione yahoo la società piange e cerca briciole in giro...a breve microsoft farà una nuova offerta molto ridimensionata rispetto a quella iniziale e yahoo dovrà scegliere se accettare o scomparire. normali regole del mercato alla fine.
l.fugaro05 Novembre 2008, 09:02 #3
mmm... non la vedo così tragica!
Ricordiamoci che Yahoo! ha milioni di utenti per la mail... dopo aver acquistato Flickr, questi utenti sono aumentati ulteriormente.
Non credo che Yahoo! sia in cattive acque, penso piuttosto che i loro guadagni siano fermi... non c'è crescita rispetto agli anni passati e questo porta mal contento agli azionisti e i vari squali che girano dove ci sono soldi!
I soldi li hanno, gli manca qualcuno bravo nel marketing. Google, sia per le figate che per le cagate è sempre sulle "prime" pagine dei notiziari digitali e non!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^