Yahoo! e Microsoft, la partnership nella search non funziona come dovrebbe

Yahoo! e Microsoft, la partnership nella search non funziona come dovrebbe

Il CEO di Yahoo!, Marissa Mayer, osserva che l'accordo di 10 anni stretto con Microsoft non ha portato fino ad ora i risultati sperati, senza incremento di profitti o market share

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:21 nel canale Mercato
MicrosoftYahoo
 

In occasione della recente Goldman Sachs Technology and Internet Conference di San Francisco il CEO di Yahoo!, Marissa Mayer, ha dichiarato che la partnership stretta con Microsoft nel panorama della search non sta portando i risultati sperati, ne' in termini di quote di mercato, ne in termini di profitti.

"Uno dei punti di quest'alleanza è che vorremmo nel complesso accrescere il nostro share, invece di scambiarlo tra di noi" ha affermato la Mayer, che prosegue: "Abbiamo bisogno che la monetizzazione funzioni meglio, perché sappiamo che è possibile e abbiamo visto altri concorrenti nel settore mostrare quanto bene possa funzionare".

Le due aziende hanno siglato nel periodo a cavallo tra il 2009 ed il 2010 una partnership della durata di 10 anni nell'ambito della search, che ha previsto l'uso da parte di Yahoo! delle tecnologie di ricerca Microsoft Bing. L'intenzione delle due realtà era quella di creare un ambiente che potesse porre qualche sfida dinnanzi a Google, ma da allora poco è cambiato sul mercato.

Google infatti continua a conservare un market share, negli USA, del 66,7% sulla search (era il 66,6% nel 2010) mentre Microsoft e Yahoo! detengono rispettivamente il 16,3% ed il 12,2%. Il market share complessivo delle due non è però aumentato nel corso di questi anni, poiché nel 2010 le quote di mercato delle due società erano di fatto invertite, con Microsoft al 12% e Yahoo! al 16%.

La Mayer ha poi aggiunto di aver pianificato una razionalizzazione per la disordinata linea di applicazioni mobile, e ha reiterato l'impegno a coinvolgere maggiormente gli utenti a trascorrere più tempo sulle pagine di Yahoo. "Non sono confusa. Il principale problema di business ora sono le impression. Se possiamo far crescere le impression, allora possiamo generare una crescita" ha affermato.

Yahoo! ha registrato un fatturato di circa 5 miliardi di dollari nel corso del 2012, sostanzialmente invariato rispetto al 2011 ed in leggero calo rispetto ai 6,3 miliardi di dollari del 2010.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hexaae13 Febbraio 2013, 13:19 #1
Beh.... mi sa che si aspettavano troppo.
C'è una regola fondamentale non scritta nell'informatica: "essere i primi a proporre qualcosa".
Così come in ambito search non scalzeranno mai una realtà solida e ormai "standardizzata" come Google, allo stesso modo Google ad esempio con G+ non scalzerà mai Facebook malgrado gli enormi sforzi e le recenti forzature che praticamente impongono quasi a tutti quelli che hanno un account GMail/YouTube di avere anche un profilo G+ (che poi nessuno usa)...

Non importa quanto sei grande, le tue capacità e le tue risorse. Se non arrivi prima non avrai successo anche se dovessi proporre di meglio, perché dipende tutto dalle abitudini dell'utenza.
Eress13 Febbraio 2013, 13:43 #2
Sbaglio o Google ci aveva già provato con Google Wave, finita ignominiosamente nell'oblio.
hexaae13 Febbraio 2013, 14:25 #3
Originariamente inviato da: Eress
Sbaglio o Google ci aveva già provato con Google Wave, finita ignominiosamente nell'oblio.


Google sta provando a diversificarsi con molte iniziative (non so, anche i ChromeBook che furono di fatto un fallimento e tante altre iniziative del passato... attualmente G+ è/sarà il prossimo flop) ma fino ad ora gli unici successi veri restano il loro motore di ricerca (divenuto per tanti sinonimo di Internet) + servizi mappe e Android (dal quale in realtà pare non guadagni praticamente nulla, se non nel traino che tali sistemi fanno ai suoi servizi incorporati a default, quindi torniamo lì...).... Di fatto però bisogna ammettere che è più che $ufficiente e i soldi non gli mancano
Eress13 Febbraio 2013, 14:44 #4
Infatti, non era certo un discorso economico. Però è vero che chi lancia prima l'idea ha l'esclusiva del successo, le altre sono destinate a restare imitazioni senza futuro.
Grillo.M13 Febbraio 2013, 16:49 #5
La partnership nella search?
Ma veramente!
the_poet13 Febbraio 2013, 21:13 #6
Originariamente inviato da: hexaae
Beh.... mi sa che si aspettavano troppo.
C'è una regola fondamentale non scritta nell'informatica: "essere i primi a proporre qualcosa".
Così come in ambito search non scalzeranno mai una realtà solida e ormai "standardizzata" come Google, allo stesso modo Google ad esempio con G+ non scalzerà mai Facebook malgrado gli enormi sforzi e le recenti forzature che praticamente impongono quasi a tutti quelli che hanno un account GMail/YouTube di avere anche un profilo G+ (che poi nessuno usa)...

Non importa quanto sei grande, le tue capacità e le tue risorse. Se non arrivi prima non avrai successo anche se dovessi proporre di meglio, perché dipende tutto dalle abitudini dell'utenza.

In realtà non è vero che bisogna arrivare necessariamente primi: bisogna arrivare in un mercato in cui non c'è un vero leader e bisogna conquistarlo. Google irruppe nel settore del search quando c'era già Altavista, ma quest'ultimo appunto non era un leader, almeno non quanto lo è oggi Big G. Idem per Facebook: prima che esplodesse in Italia, nel 2008, c'erano tanti social, solo che facevano letteralmente cagare (basti pensare che quello più di successo in Italia era Badoo).
Eress16 Febbraio 2013, 08:26 #7
Oddio non è che FB sia tutta sta meraviglia e non faccia cagare, forse è peggio degli altri, badoo compreso. Unica differenza, è solo più grosso.
the_poet16 Febbraio 2013, 10:00 #8
Originariamente inviato da: Eress
Oddio non è che FB sia tutta sta meraviglia e non faccia cagare, forse è peggio degli altri, badoo compreso. Unica differenza, è solo più grosso.


Sì, ma te l'immagini Monti e Obama su Badoo o Netlog?
Eress16 Febbraio 2013, 10:17 #9
Beh per quello non è che facciano una gran figura nemmeno su FB!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^