Yahoo! taglia 560 posti di lavoro

Yahoo! taglia 560 posti di lavoro

L'azienda statunitense decide di licenziare il 4% della propria forza lavoro, in un programma di ridimensionamento dei conti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:37 nel canale Mercato
Yahoo
 

Yahoo! ha comunicato i piani per la riduzione della propria forza lavoro del 4%, corrispondente ad un totale di circa 560 impiegati per l'azienda statunitense. La comunicazione del piano di licenziamento giunge dopo mesi di numerose voci di corridoio ed indiscrezioni riguardante l'interesse di altre realtà del web nell'acquisizione di Yahoo!.

Nella comunicazione, ad opera di un portavoce e riportata dal sito web TechChrunch, Yahoo! spiega che il taglio di personale fa parte di un piano di riduzione dei costi, volto ad incrementare fatturato e margini. Si tratta del quarto piano di licenziamento, nel giro di tre anni, che Yahoo! mette in pratica per riassestare i propri conti.

L'azienda statunitense si trova in un momento difficile, dove il fatturato ha visto una crescita inferiore al 2% fino a questo momento dell'anno, ed il CEO Carol Bartz ha promesso di allargare i margini di profitto fino al 24% entro il 2013. Per i primi nove mesi dell'anno in corso, tuttavia, il margine è rimasto fermo a quota 12%.

La mossa di Yahoo! è in controtendenza rispetto alle misure adottate dal principale concorrente Google, il quale ha annunciato qualche settimana fa un aumento salariale per tutti i propri dipendenti, a partire dal prossimo anno ed in aggiunta al bonus di produzione annuale.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbudellaman15 Dicembre 2010, 16:52 #1
oddio è vero esiste anche yahoo me ne stavo quasi per dimenticare
PhilAnselmo@Superjoint15 Dicembre 2010, 16:53 #2
Taglia 560 posti di lavoro?

Yahoooooooo!





Scusate, era più forte di me.
__miche__15 Dicembre 2010, 17:40 #3
che c'entri qualcosa con il taglio di posti alla Nokia?
dtreert15 Dicembre 2010, 17:56 #4
non vedo la connessione
MiKeLezZ15 Dicembre 2010, 18:18 #5
Originariamente inviato da: __miche__
che c'entri qualcosa con il taglio di posti alla Nokia?
Mi sa c'entra di più con Roma e Atene che bruciano
huatulco15 Dicembre 2010, 18:29 #6

Non era Parigi?

Mi pare che fosse Parigi a bruciare.
Se invece c'entra Atene allora il detto era:
Se Atene piange, Sparta non ride.

A meno che non si tratti di qualcos'altro, nel qual caso chiedo lumi.
netcrusher15 Dicembre 2010, 19:30 #7

bello

bello il capitalismo complimenti veramente
dtreert15 Dicembre 2010, 19:48 #8
Originariamente inviato da: netcrusher
bello il capitalismo complimenti veramente

?
non esistono più le mezze stagioni
Sunburp15 Dicembre 2010, 20:40 #9
Tagliano 560 posti di lavoro per fare si che il solito dirigente continui a guadagnare cifre milionarie...
Rinha16 Dicembre 2010, 00:06 #10
Quello che mi sfugge sono i dati contabili. L'azienda ha registrato un incremento del 2% di fatturato e di per se non mi sembra un dato negativo in senso assoluto. C'è poi il margine del 12% che, per il settore dove lavoro io, è davvero molto basso ma magari è un valore accettabile per il business di Yahoo...

Tagliare il 4% della forza lavoro è davvero un passo pesante, segno che qualcuno sta per acquisirla e ha imposto una riduzione dei costi prima del grande passo (anche perchè il "ti acquisto e poi licenzio" non è molto popolare...! )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^