Zwipe e Mastercard insieme: pagamento contactless con autenticazione biometrica

Zwipe e Mastercard insieme: pagamento contactless con autenticazione biometrica

Le due realtà uniscono le forze per realizzare una carta di pagamento che non richieda PIN o password e sia sicura e semplice da utilizzare

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:31 nel canale Mercato
 

Zwipe e MasterCard uniranno le proprie forze per realizzare un nuovo tipo di carta di pagamento che prevede la presenza di un sistema di sicurezza biometrico. In particolare la Zwipe MasterCard, questo il nome della carta, farà uso di un sistema di autenticazione tramite l'integrazione di un sensore di impronte digitali per i terminali di pagamento contactless.

La presenza del sensore biometrico eliminerà la necessità di dover usare un numero PIN e permetterà di rimuovere i limiti di transazione attualmente vigenti per i sistemi di pagamento contactless. La scheda farà uso delle tecnologie di autenticazione sicura di Zwipe, conservando tutte le informazioni biometriche utili all'interno della scheda stessa. Nessuna informazione verrà condivisa con MasterCard ne' sarà conservata altrove.

Ajay Bhalla, presidente delle Enterprise Security Solutions per MasterCard, ha commentato: "La nostra convinzione è quella che dovremmo essere in grado di identificare noi stessi senza la necessità di usare password o PIN. L'autenticazione biometrica ci può aiutare in questo. La sfida è di assicurare che la tecnologia offra una sicurezza robusta, una semplicità di utilizzo e la convenienza per il cliente. Il primo test di Zwipe è un traguardo significativo ed i risultati sono molto incoraggianti".

Bhalla si riferisce ad un test pilota che le due realtà hanno condotto in Norvegia con Sparebanken DIN, membro dell'alleanza bancaria Eika Gruppen. A seguito del test, Sparebanken DIN ha annunciato che farà uso dei sistemi di pagamento contactless e dell'autenticazione biometrica su tutte le carte. Morten Danielsen, business development director per Sparebanken DIN ha affermato: "Combina la convenienza e la sicurezza sia per i titolari di carte sia per gli esercenti".

C'è ancora qualche ostacolo da risolvere, come ad esempio la gestione dell'alimentazione della carta. Il prototipo fa uso di una batteria interna, che però incrementa lo spessore, e Zwipe ha già affermato di essere al lavoro per risolvere il problema con la realizzazione di una nuova versione della carta che si alimenti tramite il terminale di pagamento.

Attualmente non sono disponibili dettagli specifici sull'esordio commerciale, ma Zwipe e MasterCard hanno intenzione di portare sul mercato questo nuovo metodo di pagamento nel corso del 2015. La scheda sarà lanciata in Europa e probabilmente anche negli USA, grazie al passaggio al sistema EMV nel corso del 2015. EMV, acronimo per Europay, Mastercard, Visa, è uno standard per l'utilizzo di smart card con i terminali POS e gli sportelli ATM per l'autenticazione di transazioni con carte di credito e di debito. Lo standard, riconosciuto già da vari anni in Europa, verrà adottato a partire dall'1 gennaio 2015 negli USA, grazie ad un provvedimento firmato la scorsa settimana dal presidente Brack Obama. Contestualmente le agenzie federali verranno dotate di nuovi terminali di pagamento, così come le principali catene di negozi (Target, Walgreens, Walmart, Home Depot) hanno già annunciato l'impegno ad aggiornare le proprie dotazioni entro la prima parte del prossimo anno.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
X-ray guru21 Ottobre 2014, 15:40 #1
Cominceremo a vedere in giro gente senza pollici?
Eraser|8521 Ottobre 2014, 17:00 #2
Sembrerà stupido, ma se ti scoprono la password/pin basta cambiarla da un computer. Se dovesse esserci un attacco e vengono rubate le firme legate alle impronte digitali che fai? Cambi impronte?
gsorrentino24 Ottobre 2014, 23:32 #3
Originariamente inviato da: Eraser|85
Sembrerà stupido, ma se ti scoprono la password/pin basta cambiarla da un computer. Se dovesse esserci un attacco e vengono rubate le firme legate alle impronte digitali che fai? Cambi impronte?


Sono inutilizzabili...Le firme non sono usate per il pagamento, per quello c'è il solito chip delle carte attuali.

Nelle carte attuali il pin non viaggia nella transazione ma serve solo al pos per sbloccare il chip all'interno della carta.

Qui lo sblocco lo fa l'impronta e senza passare dal POS, quindi zero possibilità di clonare la carta ad un ristorante o ad un bancomat.

Le firme delle tue impronte le puoi solo passare al sensore per sbloccare la carta...impossibile perché dalla firma devi ricostruire l'impronta e non è possibile.

Puoi usare le firme per falsificare una carta...ma poi per attivarla ti serve il dito originale...

L'unico modo è falsificare la carta (o manometterla) sostituendo le tue firme a quelle del proprietario...molto difficile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^