Zynga preannuncia risultati finanziari ancora deboli per il terzo quarto fiscale

Zynga preannuncia risultati finanziari ancora deboli per il terzo quarto fiscale

Mark Pincus, CEO del gigante del mondo dei social game, ha anticipato che la compagnia è di nuovo debole alla voce che fa riferimento ai giochi della serie Ville.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:01 nel canale Mercato
 

Secondo Mark Pincus, CEO di Zynga, la compagnia di riferimento nel mondo social riporterà un fatturato che va da 300 a 305 milioni di dollari per il quarto fiscale che è terminato il 30 settembre. Le perdite operative varieranno tra 90 e 105 milioni di dollari. Dopo la pubblicazione di questo comunicato stampa, le azioni di Zynga hanno avuto un nuovo poderoso calo, precisamente di 18 punti percentuali.

Sarebbero dati in linea con quelli del precedente esercizio fiscale, altrettanto disastroso. In quel caso Zynga riportava un fatturato di 332 milioni di dollari per i tre mesi presi in esame, con una perdita netta di 22,8 milioni di dollari, come abbiamo visto qui.

Zynga, alla luce di questi altalenanti risultati, ha rivisto le stime per l'intero anno fiscale, che avrà termine il 31 dicembre. La revisione dipende dall'andamento meno competitivo del previsto dei giochi della serie Ville e dal ritardo nel lancio di alcuni titoli chiave. Alla voce booking, Zynga si aspetta entrate nella forchetta tra 1,085 miliardi di dollari e 1,1 miliardi di dollari, mentre la precedente stima era in una forchetta tra 1,15 miliardi di dollari e 1,225 miliardi di dollari. La voce booking è legata alla vendita dei beni virtualli, ovvero all'elemento cruciale delle meccaniche di gioco dei prodotti Zynga.

Complessivamente, Zynga conta oggi 311 milioni di utenti attivi al mese fra Zynga.com, Facebook e i dispositivi mobile.

"Il terzo quarto dell'anno fiscale 2012 sarà una grossa sfida e, mentre alcuni nostri giochi continuano a performare bene come nei piani, nel complesso c'è qualcosa che non ci soddisfa", sono le parole di Pincus. "Stiamo affrontando queste problematiche a breve scadenza impementando delle politiche di riduzione dei costi a cominciare dal quarto trimestre fiscale dell'anno e razionalizzando la nostra pipeline di ricerca e sviluppo in modo che rifletta le nostre priorità strategiche".

"Allo stesso tempo continueremo a investire nel nostro business mobile, dove manteniamo una delle posizioni più forti di tutta l'industria. Queste azioni serviranno a supportare la nostra strategia di transizione da sviluppatore web first-party a network multipiattaforma per i videogiochi".

"Rimaniamo ottimisti sulle opportunità che il mondo del social gaming continuerà a offrire e sul valore del nostro network di 311 milioni di utenti attivi al mese. Ogni volta che lanciamo un nuovo contenuto altamente coinvolgente, la nostra community è sempre reattiva a rispondere. FarmVille2, infatti, è stato il nostro miglior lancio dai tempi di CastleVille in termini di booking giornalieri. Inoltre, adesso offriamo tre fra i cinque giochi mobile più popolari negli Usa in termini di tempo speso dai giocatori, secondo dati Nielsen".

Zynga comunicherà il resoconto dettagliato dei suoi risultati finanziari il 24 ottobre. Secondo il colosso di San Francisco, il momento di difficoltà si spiega principalmente con la nuova direzione che la società sta seguendo, trasformandosi da partner di Facebook a società multipiattaforma indipendente e fornitrice di servizi. Attualmente, però, Zynga rimane dipendente da Facebook per circa il 90%.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1306 Ottobre 2012, 09:40 #1
io di zinga ho disattivato tutto e penso molti altri come me...
gomax06 Ottobre 2012, 13:56 #2
Un'altra bolla della rete che scoppia... era piuttosto prevedibile IMHO.

Ciao
PyЯamid Head06 Ottobre 2012, 16:06 #3
Magari un peccato dal punto di vista economico, al contrario dal punto di vista videoludico ritengo sia più che auspicabile che una software house del genere fallisca: ora che dopo decenni di controversie il videogioco è considerato arte oltre che medium è avvilente notare come l'attività del "giocare" della stragrande maggioranza della popolazione globale - grazie perlopiù a Zynga e Facebook - si limiti nel perdere tempo dietro "giochi" manageriali in flash semplicemente ridicoli e prodotti in serie in maniera tale che l'utente, una volta stufo dopo qualche settimana passa al titolo successivo che fondamentalmente ripresenta le stesse identiche meccaniche (timer che inducono il giocatore ad aspettare, molto esaltante no?)

Probabilmente ci vorrebbe un pò di alfabetizzazione anche in questa materia
HostFat06 Ottobre 2012, 16:42 #4
ci godo
Dcromato06 Ottobre 2012, 18:30 #5
Marc Pinkus?e io che pensavo che il CEO fosse Vladimiro Tallini.
ripe06 Ottobre 2012, 21:12 #6
W l'economia reale
OmbraShadow08 Ottobre 2012, 08:29 #7
Io credo che, purtroppo per loro, la situazione continuerà a peggiorare per vari motivi.

Innanzitutto perchè, a mio modesto parere, il bello di un gioco è quello di raggiungere un obiettivo finale, mentre i giochi di Zynga sono fatti per durare in eterno...e la gente si scoccia...

Inoltre, quei GENI di Zynga, già ai tempi del loro primo grande successo Farmville, hanno più molte ammesso che i loro giochi sono strutturati proprio come una truffa unicamente per spillare soldi ai giocatori..giocatori che non sono però fessi e ormai, grazie al passaparola si sa che rispetto ha Zynga per loro...

Onestamente mi farebbe molto piacere se gli affari gli andassero sempre peggio
luca2014108 Ottobre 2012, 09:44 #8

Devono riciclarsi

Premesso che anch'io sono contento del "flop" del Re dei casual gamers, ho notato che stanno iniziando a riciclarsi, pubblicando anche giochi di altri sviluppatori.

Non ricordo esattamente quale... mi pare "Horn", ottimo gioco semi-casual per iPad, fosse pubblicato da loro.
Ecco, se ne pubblicassero altri così, forse si riprenderebbero. Forse.
eeetc08 Ottobre 2012, 21:16 #9
E ci mancherebbe altro che non fosse così.
Queste impennate verso l'alto in brevissimo tempo della fuffa markettara, senza una crescita sana e solida, sono seguite invariabilmente da una caduta altrettanto spettacolare e rumorosa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^