Adata annuncia gli SSD Enterprise SX1000L, disponibili da 100GB e 200GB

Adata annuncia gli SSD Enterprise SX1000L, disponibili da 100GB e 200GB

Nuovi Solid State Drive anche per Adata, destinati al settore Enterprise. La nuova serie prende il nome di SX1000L, e si propone come alternativa nel sempre più affollato settore delle unità Solid State per il mondo server

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:31 nel canale Periferiche
ADATA
 

I Solid State Drive stanno conoscendo una diffusione sempre maggiore, sia in ambito consumer che in quello Enterprise. Il graduale abbassamento del costo per GB dei chip NAND Flash, unita una percezione sempre maggiore da parte del pubblico sulle potenzialità che gli SSD possono vantare rispetto alle unità tradizionali, permette di ipotizzare un futuro sempre più roseo per questo tipo di soluzione storage.

Sono ormai molti i produttori che vantano in listino diverse linee di SSD, anche se ultimamente il trend è quello di andare ad arricchire le proposte destinate al settore Enterprise. Il motivo è semplice: i margini sono più elevati, e le potenzialità di queste unità possono essere sfruttate al meglio dai clienti, creando quindi una fidelizzazione che nel tempo potrebbe diventare davvero redditizia.

Adata

Non stupisce quindi vedere anche Adata fra le aziende alla ricerca di una clientela Enterprise e lo fa con la famiglia SX1000L, accreditata di un MTBF da 1,5 milioni di ore, prestazioni adeguate e ottimizzazioni a livello di firmware e controller (non dichiarato) per meglio adattarsi alle esigenze in ambito server.

La velocità di lettura dichiarata è di 560MB al secondo, mentre quella di scrittura si assesta sui 340MB al secondo; in termini di IOPS, Adata ne dichiara 73000 in 4K random read, mentre viene sottolineata l'importanza data alla longevità, pur utilizzando chip NAND Flash di tipo MLC.

La garanzia è allineata con quella delle migliori proposte del mercato, ovvero 5 anni, mentre i tagli disponibili saranno 2, 100GB e 200GB, secondo Techpowerup. Nessuna informazione per ora riguardante il prezzo di vendita.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^