Campi magnetici per il tracking di gesture: una startup pensa ai guanti per la VR

Campi magnetici per il tracking di gesture: una startup pensa ai guanti per la VR

La tecnologia consentirebbe di rilevare movimenti con estrema precisione e di operare in qualsiasi condizione, anche sott'acqua. I primi prototipi agli sviluppatori entro il prossimo mese di marzo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:01 nel canale Periferiche
 

Ommo è una piccola startup tecnologica che ha presentato la scorsa settimana, in occasione dell' Highway1 Demo Day di San Francisco, una nuova tecnologia che ha lo scopo di offrire un miglior tracciamento di movimenti e gesti delle mani all'interno di un ambiente in realtà virtuale o aumentata.

Si tratta, secondo le parole di Ommo, di una "tecnologia di tracking delle gesture a 360 gradi e con risoluzione millimetrica" che sarebbe in grado di operare in qualsiasi condizione, addirittura anche sott'acqua.

Il sistema è composto da un generatore di campo magnetico, di dimensioni abbastanza contenute da poter essere riposto in tasca o agganciato ad una cintura, e di numerosi sensori collocati su punti chiave della mano, di uno stilo o di qualsiasi cosa si voglia tracciare.

Ommo usa molti sensori poiché sono componenti piuttosto economici, con un costo di circa 70 centesimi l'uno. Il generatore di campo magnetico ha invece un costo di produzione di circa 30 dollari. La società ha intenzione di realizzare un paio di guanti da 189 dollari come primo prodotto commerciale, destinandoli ai videogiocatori VR.

La società ha già raccolto 1 milione di dollari di finanziamenti nella fase di seed founding e dovrebbe rilasciare i primi prototipi agli sviluppatori nel corso del prossimo mese di marzo. Ommo ha inoltre fatto sapere di aver già ricevuto richieste anche da compagnie impegnate in attività di modellazione 3D e di realtà che operano nel campo medico. Ad esempio pare che un centro medico stia valutando la possibilità di collegare un sensore ad un bisturi per assistere i chirurghi in formazione.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^