Canon annuncia la nuova strategia per i Managed Print Services

Canon annuncia la nuova strategia per i Managed Print Services

In occasione di SMAU 2011 Canon ha presentato la nuova strategia per i servizi di stampa gestita, sottolineando l'attenzione alle esigenze del cliente

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:17 nel canale Periferiche
Canon
 

In occasione della recente edizione 2011 di SMAU Canon ha presentato la nuova strategia dedicata ai servizi di stampa gestita (Managed Print Services - MPS) per venire incontro a quelle realtà aziendali che hanno la necessità di riorganizzare le attività di stampa in maniera da renderle più efficienti e meno costose. Spesso infatti, come già abbiamo avuto modo di osservare, è proprio nelle attività di printing che si annidano le maggiori inefficienze ed i maggiori sprechi all'interno di un'azienda.

Per spiegare il concetto di MPS, Canon si rifà alle molteplici definizioni che sono state date nel corso degli anni e che hanno tutte avuto come denominatore comune due elementi: outsourcing e monitoraggio. L'offerta di servizi MPS si traduce pertanto nell'outsourcing dell'attività di stampa allo scopo di ottimizzare l'ambiente, riducendo i costi ed incrementando la sicurezza delle informazioni che circolano in azienda.

L'offerta di servizi MPS viene proposta da Canon in una strategia che operativamente consta di cinque diverse fasi: Discover, Design, Transition & Implement, Support & Manage e Review. Nella prima fase, com'è facilmente intuibile, Canon si occupa di portare avanti un'operazione di analisi dello status quo, per verificare quali e quante siano le macchine impegnate nell'attività di printing, i costi associati e le modalità di gestione, nonché le abitudini degli utenti.

Partendo da questa fotografia Canon si occupa poi di elaborare il progetto di rinnovo e ottimizzazione dell'infrastruttura di stampa, corredandolo delle prospettive di risparmio che possono derivare dall'operazione. Nel caso in cui il cliente dovesse ritenere adeguata alle sue necessità l'offerta elaborata da Canon, quest'ultima provvederà a concordare gli obiettivi globali di risparmio che verranno garantiti dal contratto di erogazione del servizio. Sarà quindi Canon ad occuparsi interamente della gestione del parco macchine dell'azienda, andando a rinnovare l'infrastruttura e consolidando il numero di dispositivi presenti per la stampa, oltre a fornire tutto il supporto necessario nelle fasi successive al rinnovamento dell'infrastruttura. Canon afferma che grazie ai propri servizi MPS le aziende sono in grado di ottenere risparmi del 30% nei costi delle attività di stampa.

Canon sottolinea come la propria offerta dei servizi MPS sia stata composta con l'intento di andare oltre al tradizionale rapporto tra cliente e fornitore, con la proposta di servizi che siano basati su indicatori chiave di prestazione chiaramente definiti, in maniera tale che il cliente abbia sempre la possibilità di verificare l'efficacia del servizio di gestione offerto. La visione di Canon è spiegata con chiarezza dalle parole di Marco D'Angelo, MPS Business Developer Manager per Canon Italia: "Fino a oggi, qualsiasi rinnovo contrattuale ha sempre generato prezzi migliori per le aziende, ma la spesa totale per la stampa è costantemente aumentata. Sembra un paradosso, ma questo accade perché le aziende negoziano singolarmente ogni componente del contratto, per ottenere lo sconto migliore su ciascun dispositivo installato, prendendosi carico di gestire il progetto e di ottimizzare la tecnologia internamente. La conseguenza è sempre uno sforamento del budget, a causa di un calante livello di attenzione e di una reportistica inadeguata. Con MPS, Canon reinterpreta il mercato di riferimento interagendo con tutti i temi di gestione dei documenti, riferendosi al documento non solo come oggetto da stampare e trasmettere ma anche come contenitore di informazioni vitali per l'azienda".

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Raghnar-The coWolf-24 Ottobre 2011, 16:49 #1
interessante, sono curioso di vedere nella pratica, noi ne avremmo proprio bisogno in università: ogni piano/ gruppo ha il suo contratto stampa (o quasi) e ci sono imho sprechi contrattuali immensi e davvero pochissima efficienza di servizio (il 90% delle volte siamo io o il sys admin a dover aggiustare le stampanti perchè quelli dell'assistenza arrivano, non si presentano neanche, fanno tutto e il 90% delle volte non aggiustano quello per cui li avevamo chiamati oppure aggiustano riazzerando le configurazioni di condivisione...etc... e quindi altri gg senza stampare).

Vedremo...
errecla25 Ottobre 2011, 22:18 #2
Mha, dici?!? Nella mia Azienda sono passati un po' tutti... HP, Canon, Ricoh, Xerox. Tutti quanti hanno l'obbiettivo di buttare tutto dalla finestra per rinnovare l'intero parco. Oro sto provando Konica Minolta: per ora sono gli unici che mi offrono una serie di servizi validi, immediati e poco costosi anche su prodotti senza necessariamente dover sostituire tutto quanto! Tra qualche settimana ti saprò dire

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^