Dell ha venduto hardware con condensatori difettosi

Dell ha venduto hardware con condensatori difettosi

Tra il 2003 e il 2005 Dell avrebbe commercializzato sistemi desktop dotati di condensatori malfunzionanti, non intervenendo tempestivamente a risolvere il problema una volta venuta a conoscenza

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:03 nel canale Periferiche
Dell
 

Gli appassionati di informatica ricorderanno come alcuni anni fa l'industria dei PC abbia sofferto un problema generalizzato, legato all'utilizzo di condensatori di qualità ridotta in vari modelli di schede madri. Dopo un po' di tempo di funzionamento queste schede madri hanno iniziato a evidenziare malfunzionamenti di varia natura, con blocchi di sistemi sino a completa impossibilità di utilizzo.

A causare questo malfunzionamento i condensatori utilizzati, di qualità mediamente scadente e tali da gonfiarsi o da perdere parte del liquido interno dopo un certo periodo di funzionamento. Da questo un comportamento del sistema che passava da sporadici malfunzionamenti sino a complete rotture. In casi limite i condensatori, scoppiando, potevano prendere fuoco.

Questi problemi hanno interessato più o meno tutte le aziende impegnate nel mercato dei PC, in quanto a monte a risultare non adatto all'uso era la fornitura di condensatori da parte delle aziende produttrici. Nel caso di Dell l'impatto è stato decisamente importante: parliamo di circa 11,8 milioni di PC desktop costruiti e commercializzati tra il mese di Maggio 2003 e quello di Luglio 2005.

Sembra che Dell fosse a conoscenza dei problemi legati ai condensatori malfunzionanti, ma che non sia tempestivamente intervenuta per risolvere la questione. I documenti resi pubblici in seguito ad una causa, riportati dal sito NYTimes a questo indirizzo, evidenziano come Dell fosse a conoscenza del fatto che i condensatori sviluppati e forniti dall'azienda giapponese Nichicon avrebbero causato problemi ai propri sistemi. Ciò nonostante Del avrebbe scelto di continuare a commercializzare i propri prodotti ritenendo presumibilmente che un recall delle macchine fosse più costoso degli eventuali interventi di assistenza a sistemi con condensatori malfunzionanti. Il paradosso è giunto al punto di sostituire schede madri con condensatori malfunzionanti con modelli baasati sulla stessa tipologia di condensatori, destinati quindi a non funzionare correttamente nel giro di poco tempo.

Fortunatamente al momento attuale i problemi legati a condensatori di scarsa qualità sono stati definitivamente superati dall'intero settore, ma è evidente come il comportamento tenuto da Dell nel corso di quegli anni sia testimonianza di come aziende di queste dimensioni possano operare massimizzando i propri interessi e tenendo in scarsa considerazione i propri clienti. Basti segnalare, e la cosa fa quasi sorridere, che lo studio legale che ha seguito Dell in questo procedimento abbia ricevuto dall'azienda circa 1.000 sistemi, a loro volta afflitti dai problemi legati ai condensatori di scarsa qualità.

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sopress01 Luglio 2010, 12:22 #1
bene, se ora esplode un condensatore su una macchina dell del 2004, quindi fuori garanzia, il consumatore che fa?
Pat7701 Luglio 2010, 12:30 #2
xps13 sicuramente fa parte di questi, anche a me è successo... insieme alle difettose e calorose gpu nvidia faceva un quadro tristissimo.
Da allora ho abbandonato Dell.
Dexther7701 Luglio 2010, 12:38 #3
veramente dovresti preoccuparti anche di Lenovo ...
di FOXCOM
IBM dal periodo 2004 ad oggi

E anche dei porodotti Vestell ..

E qualunque cosa prodotta

I condensatori difficilmente li incontri di buona qualità OVUNQUE
io per esempio compro televisori lcd rotti con schermi immacolati.
Poi la prima cosa che faccio e sostituire tutti gli elettrolitici guasti con quelli "buoni" e voilà che il tutto rinasce a nuova vita.

Sta storia la conosciamo tutti , chi non è tecnico o meno (vedi xbox 360 e ps3 )
Il risparmio ragazzi ... e questo il dramma !!!
pabloski01 Luglio 2010, 12:45 #4
risparmio? ma se succede pure con i prodotti apple che costano quanto un rene e un occhio
sopress01 Luglio 2010, 12:46 #5
Originariamente inviato da: pabloski
risparmio? ma se succede pure con i prodotti apple che costano quanto un rene e un occhio


credo intendesse il risparmio delle aziende! Ovvero il guadagno
AlexSwitch01 Luglio 2010, 13:15 #6
Originariamente inviato da: pabloski
risparmio? ma se succede pure con i prodotti apple che costano quanto un rene e un occhio


Infatti Apple per le macchine difettose ( iMac G5 ) ha intrapreso un programma di richiamo e assistenza che è terminato nel 2008 ( gli iMac G5 sono usciti fuori produzione nel corso del 2006 ).... Cosa completamente diversa da quanto fatto da Dell....
Andreainside01 Luglio 2010, 13:29 #7
non voglio difendere dell, ma in quel periodo esisteva un componente elettronico che non avesse condensatori difettosi?
idkfa01 Luglio 2010, 13:36 #8

che problema c'è?

Saldatore, stagno 10E di condensatori e la sk. torna come nuova...

Ho già riparato un paio di vecchi computer di amici che lo utilizzano solo per navigare.
Se vedete condensatori gonfi o con delle macchie di sale, olio sopra o sotto state pur certi che sostituendoli risolvete il problema.

Comunque pensate a quelli che hanno comprato pc per lavororare (contabilità, corrispondenza) e questo si pianta... è un dramma!
Dominioincontrastato01 Luglio 2010, 14:05 #9
Mi sembra che come al solito le notizie vengano lette a metà ma Dell ha avviato un programma di estensione della garanzia come sul forum ufficiale Dell (ora non ho trovato un link ufficiale a riguardo)

http://en.community.dell.com/suppor...spx?PageIndex=1

Dell OptiPlex™ SX270 / GX270 / GX280
Out of Warranty Support Program


Dell™ will provide out of warranty coverage in North, Central and South America for OptiPlex™SX270(UFF), GX270, GX280 systems with failed motherboards due to expanding or leaking capacitors for 5 years from date of purchase, or until 31-January-2008, whichever comes first.

For Systems Under Warranty

If a desktop computer listed in the "Products Affected" section has a failed motherboard exhibiting expanding or leaking capacitors, contact Dell Technical Support to have the motherboard replaced as per the existing Warranty Service coverage contract.


For Systems Out of Warranty

If a desktop computer listed in the "Products Affected" section has a failed motherboard exhibiting expanding or leaking capacitors and is still within the time period described below, contact Dell Technical Support to have the motherboard replaced at no charge per Dell's Next Business Day service coverage program.

The motherboard replacement program is valid for 5 years from the original date of purchase of the system or January 31, 2008, whichever occurs first. Systems that fall outside the motherboard replacement offer terms may be repaired under Dell's Out of Warranty service program.


Products Affected:

SX270 USFF (Ultra Small Form Factor)

GX270 SFF, SDT, SMT (All Form Factors - Small Form Factor, Small Desktop, Small-Mini Tower)

GX280 SFF, SDT, SMT (All Form Factors - Small Form Factor, Small Desktop, Small-Mini Tower)

Il programma di estensione della garanzia è durato ben 5 anni dalla data di produzione dei primi optiplex GX270 ed è terminato il 31 gennaio 2008. Avendoci lavorato soprattutto con i optiplex GX270 spesso quando ci sostituivano le mother fuori garanzia (gratis con tecnico il giorno dopo, quindi tornavano subito operative) succedeva che qualcuna dopo qualche mese di rompesse di nuovo per lo stesso problema.
Spiegatemi che cosa centrano gli XPS? Li il problema è solo e esclusivamente di Nvidia che ha utilizzato saldature con stagno di bassa qualità. Tanto più che lo stesso problema ha coinvolto anche HP, Acer e così via..... Per le batterie Sony (e annesso richiamo) valeva il discorso la colpa è di Sony, per una cosa di cui ha colpa Nvidia , invece ha colpa Dell, HP, Acer.....mah.....
Ottimo il discorso di sostituire tutti i condensatori oppure solo quelli che sono gonfi (ma a quel punto li sostituisci tutti), 10 - 15 E (se hai già stagno e saldatore come me) e rigeneri la scheda madre tranquallamente.
Pat7701 Luglio 2010, 14:30 #10
Originariamente inviato da: Dexther77
veramente dovresti preoccuparti anche di Lenovo ...
di FOXCOM
IBM dal periodo 2004 ad oggi

E anche dei porodotti Vestell ..

E qualunque cosa prodotta

I condensatori difficilmente li incontri di buona qualità OVUNQUE
io per esempio compro televisori lcd rotti con schermi immacolati.
Poi la prima cosa che faccio e sostituire tutti gli elettrolitici guasti con quelli "buoni" e voilà che il tutto rinasce a nuova vita.

Sta storia la conosciamo tutti , chi non è tecnico o meno (vedi xbox 360 e ps3 )
Il risparmio ragazzi ... e questo il dramma !!!


Permetti 1200 euro di pc che non dura manco un anno e mezzo, che arriva a temperature folli, per giunta con problemi risaputi di affidabilità, così come xps16, o il nuovo m11x.

Spiegatemi che cosa centrano gli XPS? Li il problema è solo e esclusivamente di Nvidia che ha utilizzato saldature con stagno di bassa qualità.


Centra il fatto che il tecnico ha preventivato il cambio della mainboard per non meglio specificati problemi elettronici.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^