Fatturato quasi dimezzato per NVIDIA a fine 2008

Fatturato quasi dimezzato per NVIDIA a fine 2008

NVIDIA anticipa una consistente riduzione del fatturato per l'ultimo trimestre dell'esercizio fiscale 2009, allineandosi a quanto già anticipato da Intel e AMD

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:52 nel canale Periferiche
NVIDIAIntelAMD
 

Siamo prossimi alla pubblicazione dei risultati finanziari del quarto trimestre 2008 da parte delle principali aziende IT internazionali; in considerazione della difficile situazione economica non deve sorprendere come ad anticipare gli annunci economici si trovino dichiarazioni dei produttori che pongono al ribasso le già conservative stime iniziali fatte a inizio periodo.

E' questo il caso dell'americana NVIDIA, che ha anticipato di attendersi per il proprio quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2009, in chiusura il prossimo 25 Gennaio 2009, una contrazione del fatturato quantificabile tra il 40% e il 50% rispetto a quanto registrato nel corso del terzo trimestre fiscale 2009. Una contrazione così elevata del fatturato è ben superiore a quanto anticipato sia da Intel che da AMD nelle scorse settimane: per la prima la previsione parla di una contrazione del 20%, mentre per la seconda le stime parlano di un calo atteso del 25% rispetto al trimestre precedente.

Nel corso del mese di Novembre il CEO di NVIDIA, Jen-Hsun Huang, aveva anticipato di attendersi una contrazione del fatturato nell'ordine del 5% rispetto all'andamento stagionale, complice la forte contrazione della domanda di mercato a livello globale unita alla volontà dei partner di ridurre le proprie scorte a magazzino.

Nel corso del terzo trimestre dell'esercizio fiscale 2009 NVIDIA ha registrato un fatturato pari a 897,7 milioni di dollari USA. Le stime prevedono quindi per il periodo un riposizionamento del fatturato in un range compreso tra 450 e 540 milioni di dollari USA; a titolo di riferimento nello stesso periodo del precedente esercizio fiscale NVIDIA aveva totalizzato un fatturato di circa 1,2 miliardi di dollari USA, con profitti associati per il trimestre di circa 257 milioni di dollari.

Una contrazione così forte per NVIDIA non deve sorprendere: i prodotti sviluppati da questa azienda sono per la maggior parte destinati ai segmenti di fascia medio alta del mercato, proprio quelli che stanno maggiormente soffrendo la difficile situazione economica internazionale. Anche per questo motivo NVIDIA sta progressivamente lavorando per riposizionare parte delle proprie tecnologie verso soluzioni che siano orientate a segmenti di mercato più sensibili al costo, quello che in situazioni come queste vengono meno impattati dalla diminuzione della domanda di mercato. Un esempio diretto è il debutto della piattaforma Ion, con la quale a un chipset con sottosistema video integrato sviluppato da NVIDIA verrà abbinato un processore Intel della famiglia Atom, così da fornire valide prestazioni video ai sistemi netbook e nettop.

I risultati finali di NVIDIA per il trimestre in oggetto, con la sintesi dei risultati ottenuti nel corso dell'anno fiscale 2009, verranno resi pubblici dall'azienda il prossimo 10 Febbraio. A questo indirizzo è accessibile il comunicato stampa ufficiale reso pubblico da NVIDIA nella giornata di ieri.

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Evangelion0114 Gennaio 2009, 16:55 #1
Il vero problema di nvidia è stata la serie 4000 + la conguintura economica sfigata...
demon7714 Gennaio 2009, 16:59 #2
mazzate potenti...
ma è l'effetto crisi??
goldorak14 Gennaio 2009, 17:06 #3
Originariamente inviato da: demon77
mazzate potenti...
ma è l'effetto crisi??


E l'insieme di questi effetti :

gpu mobili difettose (200 milioni di $ per far fronte a questo problema)
ati con la sua scheda 4850 che ridefinisce il significato di rapporto prezzo/prestazioni nella fascia media.
congiuntura economica sfavorevole (e questo vale per tutte le industrie)
scelte ingegneristiche sbagliate, continuare sulla via del chip monolitico invece di percorrere la strada opposta. E non e' un caso che la prossima architettura Nvidia avra' molto piu' in comune con quella ATI.
obbligo di vedere schede di fascia alta (GT200) a prezzi di fascia media -> enormi perdite in $$$$ per far concorrenza alle 4850/4870.
bongo7414 Gennaio 2009, 17:11 #4
dai tempi della 8800 hanno tirato fuori solo cose discutibili
Severnaya14 Gennaio 2009, 17:22 #5
ma la 8800 è uscita 2 anni fa? nn mi ricordo più
2012comin14 Gennaio 2009, 17:23 #6
beh ovviamente queste notizie non sono mai belle da leggere...

però se questo costringesse Nvidia ad abbassare (di parecchio) i prezzi sarebbe una gran bella cosa.
Piacerebbe anche a me comprare una 280 (o la futura 285)... ma per le mie tasche è inaccessibile (e cmq è solo una voglia, per le mie esigenze sarebbe pure esagerata) :P

!fazz14 Gennaio 2009, 17:35 #7
Originariamente inviato da: 2012comin
beh ovviamente queste notizie non sono mai belle da leggere...

però se questo costringesse Nvidia ad abbassare (di parecchio) i prezzi sarebbe una gran bella cosa.
Piacerebbe anche a me comprare una 280 (o la futura 285)... ma per le mie tasche è inaccessibile (e cmq è solo una voglia, per le mie esigenze sarebbe pure esagerata) :P


allora ringrazia l'atteggiamento aggressivo sui prezzi di ati se no nvidia piazzava ancora a 500€ gpu che adess costano 200 €
M@tteo7914 Gennaio 2009, 17:37 #8
Aspettiamoci dunque GTX285 a 300€ tondi tondi e GTX260 a 200€. Ad ogni modo la situazione non è poi così drammatica come una lettura superficiale di questi dati potrebbe far intendere:

Nvidia ha già investito grosse cifre nelle sue future architetture (GT212 - GT300) e risulta ben coperta per tutto il 2009. Il merito di tutto ciò sono stati i super fatturati del 2006-2007-2008 ottenuti grazie alla bontà delle architetture G80 e G92.
Di sicuro, a livello di proposte future, è messa meglio della concorrenza (stesso discorso vale per Intel nei confronti di AMD) ed è perfino in anticipo sui tempi in quanto GT212 è chiaramente una spanna avanti rispetto al prossimo RV770 (in uscita a Marzo) sia a livello di prestazioni (è intuibile dalle specifiche trapelate per entrambe le proposte) sia a livello di costi (40nm e die di 300mm2).

Io credo che non ci si debba preoccupare più di tanto. La crisi c'è, è un dato di fatto ed è PER TUTTI ma di sicuro chi già prima era in difficoltà economiche (AMD) ora la sentirà di più.

Per noi utenti invece una nota positiva: PREZZI PIU' BASSI !
Lino P14 Gennaio 2009, 17:46 #9
Originariamente inviato da: goldorak
E l'insieme di questi effetti :

gpu mobili difettose (200 milioni di $ per far fronte a questo problema)
ati con la sua scheda 4850 che ridefinisce il significato di rapporto prezzo/prestazioni nella fascia media.
congiuntura economica sfavorevole (e questo vale per tutte le industrie)
scelte ingegneristiche sbagliate, continuare sulla via del chip monolitico invece di percorrere la strada opposta. E non e' un caso che la prossima architettura Nvidia avra' molto piu' in comune con quella ATI.
obbligo di vedere schede di fascia alta (GT200) a prezzi di fascia media -> enormi perdite in $$$$ per far concorrenza alle 4850/4870.


quoto, però dimentichi un altro importantissimo fattore:
Oggi l'utenza cambia VGA con minor frequenza; a cosa serve sostituire la scheda grafica se quella che hai ti dura molto + che in passato? A che serve migrare verso una nuova GPU? Il panorama gaming è invaso da porting da console, che girano con vga di modestissima fascia.
Io ero uno di quelli che prendeva una top gamma all'anno, ora da oltre un anno ho sotto una scheda di fascia media. Che senso aveva cambiarla? Per dead space? Left 4 dead? COD5? Girano tutti strabene con vga ormai di fascia quasi bassa, ed anche il titolo + tosto come warhead, @1680 al penultimo step di dettaglio, cioè gamer, va liscio come l'olio...
goldorak14 Gennaio 2009, 17:51 #10
Originariamente inviato da: Lino P
quoto, però dimentichi un altro importantissimo fattore:
Oggi l'utenza cambia VGA con minor frequenza; a cosa serve sostituire la scheda grafica se quella che hai ti dura molto + che in passato? A che serve migrare verso una nuova GPU? Il panorama gaming è invaso da porting da console, che girano con vga di modestissima fascia.
Io ero uno di quelli che prendeva una top gamma all'anno, ora da oltre un anno ho sotto una scheda di fascia media. Che senso aveva cambiarla? Per dead space? Left 4 dead? COD5? Girano tutti strabene con vga ormai di fascia quasi bassa, ed anche il titolo + tosto come warhead, @1680 al penultimo step di dettaglio, cioè gamer, va liscio come l'olio...



* ed il motivo per cui la politica ATI ha piu' senso di quella Nvidia.
Le schede video con chipponi monolitici per la fascia enthusiast sono una cosa del passato ormai. Le prestazioni di fascia alta si ottengono mettendo in crossfire e/o sli chip di fascia media. Finche' Nvidia non capisce questa lezione, avra' problemi in questa nuova era. Un era in cui i giochi per pc aihme' sono condizionati integralmente dalle console.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^