HGST Ultrastar 7K4000, dischi da 4TB anche per il mondo server

HGST Ultrastar 7K4000, dischi da 4TB anche per il mondo server

Presentata una nuova famiglia di dischi enterprise con capienze massime di ben 4TB, realizzata da HGST e indicata dalla sigla Ultrastar 7K4000

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:59 nel canale Periferiche
 

Poco meno di un mese fa si sono concluse le operazioni di acquisizione di HGST da parte di Western Digital, motivo per cui è presto per capire se e con quale brand verranno presentate, da oggi in poi, le tradizionali famiglie di prodotto Hitachi GST. Per ora continueremo a indicarle come HGST, come nel caso della nuova famiglia dedicata al mondo enterprise Ultrastar 7K4000.

Gli appassionati avranno capito subito di quali caratteristiche si fregiano queste unità: Ultrastar indica l'appartenenza al settore enterprise, 7K il regime di rotazione di 7200 giri, mentre 4000 è il taglio massimo, espresso in GB, delle unità appartenenti alla famiglia stessa. La notizia è riportata da diverse fonti, fra cui citiamo Hothardware.

Il form factor è quello da 3,5 pollici, necessario per poter raggiungere la ragguardevole capienza massima di 4TB, mentre l'interfaccia scelta è di tipo SATA 6Gbps. Fra le caratteristiche spicca l'Advanced Format, con settori da 4096 byte con retrocompatibilità con il 512 byte a mezzo emulazione, 64MB di memoria buffer, MTBF da  ben 2 milioni di ore, operatività garantita 24/7 nonché garanzia di 5 anni.

Hitachi ha lavorato molto per aumentare la densità dati per superficie, abbassando al contempo il consumo energetico del 24% rispetto alla famiglia di precedente generazione, Ultrastar 7K3000. Non esistono ancora indicazioni sui prezzi, che ci attendiamo comunque elevati, mentre per avere una disponibilità in volumi occorrerà attendere qualche settimana. Solo alcune unità, infatti, sono oggi disponibili per il testing da parte della clientela.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^