I 28 nanometri in arrivo dal Q4 2011 per TSMC

I 28 nanometri in arrivo dal Q4 2011 per TSMC

TSMC anticipa i tempi di disponibilità dei primi wafer costruiti con la nuova tecnologia produttiva a 28 nanometri, destinati a soluzioni mobile come alle future nuove GPU

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:39 nel canale Periferiche
 

L'avvio della produzione di Wafer costruiti con tecnologia produttiva a 28 nanometri da parte della taiwanese TSMC avverrà in anticipo rispetto alle iniziali previsioni, stando alle informazioni anticipate dal sito Digitimes a questo indirizzo.

La nuova fabbrica basata su wafer da 300 millimetri di diametro, indicata con il nome di FAB 15, avvierà la produzione con il nuovo processo produttivo nel corso del quarto trimestre 2011, in anticipo rispetto al Q1 2012 inizialmente previsto,

La produzione dei primi wafer di test interno avverrà nel corso del terzo trimestre 2011, con produzione in volumi attesa nel trimestre successivo. In questo modo TSMC conta di estendere la propria capacità complessiva sino a 300.000 wafer da 300 millimetri di diametro al mese.

Per quali prodotti verrà utilizzata questa nuova tecnologia produttiva? Possiamo sicuramente prevederne l'adozione per varie soluzioni destinate al segmento mobile, soprattutto con riferimento al processo LP o Low Power. I 28 nanometri sono ovviamente molto interessanti per architetture elaborate come le GPU NVIDIA e AMD; in questo caso vedremo l'utilizzo di processo HP o High Performance, rivolto all'ottenimento di frequenze di clock più elevate.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dimension709 Maggio 2011, 09:34 #1
Ma questa fabbrica vende sia ad AMD che a Nvidia?
Yasha09 Maggio 2011, 10:28 #2
Originariamente inviato da: Dimension7
Ma questa fabbrica vende sia ad AMD che a Nvidia?


Si, e non solo. Per ulteriori informazioni:

http://it.wikipedia.org/wiki/TSMC
fendermexico09 Maggio 2011, 12:29 #3
ma un chip a 28 nm a parità di architettura, tendenzialmente dura di meno rispetto uno a 40 in rapporto ad una stima anni-lavoro?

Chi mi illumina su questa questione?
Pleg09 Maggio 2011, 14:19 #4
Originariamente inviato da: fendermexico
ma un chip a 28 nm a parità di architettura, tendenzialmente dura di meno rispetto uno a 40 in rapporto ad una stima anni-lavoro?
Chi mi illumina su questa questione?


Non ho capito la domanda: intendi dire se i prodotti a 28nm sono piu' "fragili" e si rompono prima di un analogo prodotto a 40nm?
Difficile rispondere, e' possibile che la resa sia un po' piu' bassa (a regime), ma se un prodotto va, va, non credo sia piu' fragile.

Per il resto, i primi wafer sono gia' usciti o usciranno a brevissimo -- senza dover aspettare il Q3.
avvelenato09 Maggio 2011, 15:03 #5
Originariamente inviato da: Pleg
Non ho capito la domanda: intendi dire se i prodotti a 28nm sono piu' "fragili" e si rompono prima di un analogo prodotto a 40nm?
Difficile rispondere, e' possibile che la resa sia un po' piu' bassa (a regime), ma se un prodotto va, va, non credo sia piu' fragile.

Per il resto, i primi wafer sono gia' usciti o usciranno a brevissimo -- senza dover aspettare il Q3.


credo si riferisca a fenomeni di elettromigrazione, fenomeni che tuttavia non sono mai diventati rilevanti, salvo in caso di overclock importante con overvolt. Di solito ora che un chip smette di funzionare, è diventato bello che obsoleto; poi come sempre ci sono le eccezioni, ma personalmente di computers che hanno smesso di funzionare a frequenze di default, per colpa del processore, forse su centinaia e centinaia che ho visto me ne è capitato uno, che tra l'altro aveva già alcune rogne alla nascita...
Hal200109 Maggio 2011, 22:12 #6
Originariamente inviato da: fendermexico
ma un chip a 28 nm a parità di architettura, tendenzialmente dura di meno rispetto uno a 40 in rapporto ad una stima anni-lavoro?

Chi mi illumina su questa questione?


Si. Lo testimonia il fatto che per critical application si usano ancora processi produttivi preistorici.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^