Intel presenta le piattaforme Atom per NAS

Intel presenta le piattaforme Atom per NAS

Non solo tablet e smarpthone per le piattaforme Atom di Intel: recentemente hanno fatto la propria comparsa due soluzioni, nome in codice Milstead, dedicate ai dispositivi NAS

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:24 nel canale Periferiche
IntelAtom
 

I sistemi di archiviazione di rete, in tempi recenti, stanno diventando sempre più importanti nell'intero settore tecnologico, sia esso aziendale o casalingo. Se per le aziende il discorso è molto facile da comprendere, anche in ambito domestico la necessità di accentramento e archiviazione dei propri file, soprattutto multimediali, sta diventando un tema critico.

Si pensi a chi archivia foto e video in alta definizione, ad esempio: ben presto ci si accorge di non avere spazio a sufficienza, vista l'enorme mole di GB necessaria. Se a questo poi aggiungiamo l'esigenza di consultazione da diversi dispositivi o la necessità di un backup automatizzato (per non impazzire a fare le cose manualmente), la soluzione ha un solo nome: NAS.

Soluzioni in cloud, per grandi quantitativi di dati, risultano ancora molto costose, motivo per cui appare chiaro come in molti si rivolgano a questa tipologia di soluzione. Consapevole dell'importanza di questo settore, Intel ha presentato due nuove soluzioni Atom per NAS, che vanno sotto il nome in codice di Milstead. All'interno di queste piattaforme troviamo rispettivamente Atom D2500 e D2550, entrambi con frequenza operativa di 1,86GHz, TDP da 10W e 1MB di cache L2, differenziati per il supporto a Hyper-Threading per la soluzione D2250.

Scontato il supporto alle comuni funzionalità NAS: RAID software fino a 6 unità SATA hot-plug, supporto a USB 2.0 e 3.0, nonché tutte le funzionalità di backup automatizzato. A stupire, in un certo senso, sono le funzionalità dedicate alla gestione di flussi video full HD (fino a 4 in contemporanea), fatto che sottointende, come affermato da Techreport, una certa attenzione per le funzionalità di videosorveglianza. Fra le aziende che faranno uso nelle nuove piattaforme Atom per NAS la fonte indica Asustor, QNAP e Thecus, con prodotti di imminente commercializzazione.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Immelmann08 Ottobre 2012, 11:12 #1
Ecco, io che stavo per comprare un AMD E350 per assemblare un NAS con 3-4 hard disk.
Quindi finalmente si sono accorti che in molti si costruiscono i NAS da soli!

Sono curioso di leggere le recensioni su questi giocattolini (sperando vivamente che gli hd subiscano un crollo dei prezzi).
Ste powa08 Ottobre 2012, 11:17 #2
Originariamente inviato da: Immelmann
Ecco, io che stavo per comprare un AMD E350 per assemblare un NAS con 3-4 hard disk.
Quindi finalmente si sono accorti che in molti si costruiscono i NAS da soli!

Sono curioso di leggere le recensioni su questi giocattolini (sperando vivamente che gli hd subiscano un crollo dei prezzi).


anche io presto dovrò per necessità costruirmi un nas . spero però che facciano sucire anche per il mercato consumer le schede madri a un prezzo decente
roccia123408 Ottobre 2012, 11:24 #3
Originariamente inviato da: Immelmann
Ecco, io che stavo per comprare un AMD E350 per assemblare un NAS con 3-4 hard disk.
Quindi finalmente si sono accorti che in molti si costruiscono i NAS da soli!

Sono curioso di leggere le recensioni su questi giocattolini (sperando vivamente che gli hd subiscano un crollo dei prezzi).


E ci credo che molti se lo costruiscono da soli... io NAS hanno un costo astronomico, a cui bisogna aggiungere gli hdd. A quel punto mi faccio un pc dedicato e ci attacco anche il triplo degli hdd a parità di prezzo.

Originariamente inviato da: Ste powa
anche io presto dovrò per necessità costruirmi un nas . spero però che facciano sucire anche per il mercato consumer le schede madri a un prezzo decente


Idem, io è da tempo che voglio costruirmi un nas, ma il prezzo raddoppiato degli hdd me lo sta facendo posticipare da parecchio.
ronthalas08 Ottobre 2012, 11:31 #4
e riciclare un "vecchio" pc ma ancora adeguato a eventuali usi?
un telaio minitower con 7 slot, e una m/b vecchia, ma con già una manciata di SATA (e ne aggiungi altri via PCIe) compri solo i dischi... e il resto è a riciclo... e un pc di 6 anni fa è già un dual core, magari con 2 GB di ram... dite poco?
roccia123408 Ottobre 2012, 11:38 #5
Originariamente inviato da: ronthalas
e riciclare un "vecchio" pc ma ancora adeguato a eventuali usi?
un telaio minitower con 7 slot, e una m/b vecchia, ma con già una manciata di SATA (e ne aggiungi altri via PCIe) compri solo i dischi... e il resto è a riciclo... e un pc di 6 anni fa è già un dual core, magari con 2 GB di ram... dite poco?


infatti, io probabilmente farò così, anche se, per il momento, il pc sarà un p4 northwood da 3 ghz con HT
Immelmann08 Ottobre 2012, 11:52 #6
Il problema di usare un pc vecchiotto credo siano i consumi, per un oggettino che starebbe acceso 24/7 ogni singolo W risparmiato sono €€ risparmiati a fine anno in bolletta!
roccia123408 Ottobre 2012, 12:17 #7
Originariamente inviato da: Immelmann
Il problema di usare un pc vecchiotto credo siano i consumi, per un oggettino che starebbe acceso 24/7 ogni singolo W risparmiato sono €€ risparmiati a fine anno in bolletta!


Io non lo userei 24/7... lo accendo quando mi serve e bon. Quello che mi serve è avere i dati "centralizzati", accendo una cosa e ho accesso a tutto.
Ste powa08 Ottobre 2012, 13:44 #8
Originariamente inviato da: ronthalas
e riciclare un "vecchio" pc ma ancora adeguato a eventuali usi?
un telaio minitower con 7 slot, e una m/b vecchia, ma con già una manciata di SATA (e ne aggiungi altri via PCIe) compri solo i dischi... e il resto è a riciclo... e un pc di 6 anni fa è già un dual core, magari con 2 GB di ram... dite poco?


si ma avere una scheda che consuma poco, è piu piccola e non fa quasi nessun rumore è tutta un' altra cosa .

io ho un vecchio pc, ma consuma tanto e fa un po di rumore: sicuramente non lo terrei aperto più di 1 ora al giorno
marco.sim08 Ottobre 2012, 14:27 #9
Appena uscito l'asus eeebox lo Appena uscito l'asus eeebox lo acquistai per attaccargli vari HD esterni da utilizzare condivisi su rete. Il mio serverino con Intel Atom, quindi, lo ho già posseduto da tempo, funzionante 24/7 e a consumi decisamente ridotti rispetto ad un tradizionale PC. Senza contare che gli potevo far fare altri servizi, come videosorveglianza, muletto, ecc. Adesso ho un NAS per HD esterni, ed a differenza di Windows XP si guadagna molto in stabilità (per ovvi motivi) e costi (gli HD se non utilizzati si spengono). Senza contare che, gli esterni se acquistati con vari sottoprezzi vengono ancora meno dei normali. Resta il problema della sicurezza dei dati, che al momento solo un NAS tradizionale riesce a dare con una certa tranquillità e semplicitàa
roccia123408 Ottobre 2012, 14:43 #10
Originariamente inviato da: marco.sim
Appena uscito l'asus eeebox lo Appena uscito l'asus eeebox lo acquistai per attaccargli vari HD esterni da utilizzare condivisi su rete. Il mio serverino con Intel Atom, quindi, lo ho già posseduto da tempo, funzionante 24/7 e a consumi decisamente ridotti rispetto ad un tradizionale PC. Senza contare che gli potevo far fare altri servizi, come videosorveglianza, muletto, ecc. Adesso ho un NAS per HD esterni, ed a differenza di Windows XP si guadagna molto in stabilità (per ovvi motivi) e costi (gli HD se non utilizzati si spengono). Senza contare che, gli esterni se acquistati con vari sottoprezzi vengono ancora meno dei normali. Resta il problema della sicurezza dei dati, che al momento solo un NAS tradizionale riesce a dare con una certa tranquillità e semplicitàa


Con freenas puoi fare raid-z con doppia parità e checksum per l'integrità dei dati.
Per un utente comune direi che basta e avanza come sicurezza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^