Malgrado la crisi, EMC continua con una crescita a due cifre

Malgrado la crisi, EMC continua con una crescita a due cifre

La leadership in settori strategici come storage enterprise e virtualizzazione, garantisce all'azienda una posizione di forza che neppure la crisi sembra poter scalfire

di Alessio Di Domizio pubblicata il , alle 14:28 nel canale Periferiche
 

Nella giornata di ieri, 5 novembre, EMC ha invitato la stampa a discutere sui suoi risultati trimestrali. L'annuncio più significativo, per quanto ampiamente previsto, riguarda il ventunesimo trimestre di seguito in cui viene registrata una crescita a due cifre: un risultato impressionante se si considera la stagnazione che colpisce l'industria informatica in questi giorni.

Analizzando più da vicino i dati di crescita, esposti dal marketing manager Renato Simone, emergono considerazioni molto interessanti. Innanzitutto la crescita più consistente è registrata dalla business unit VMware, con un +33,2% anno su anno. La quota di VMware nel fatturato complessivo, cresce di poco meno del 20% (da 10,7% a 12,7% anno su anno), a spese di un minor ritmo di crescita registrato dalle altre BU di EMC, Storage Platforms (che include sia software che hardware legati allo storage), Content Management (che registra una lieve decrescita) e Security.

Da menzionare la crescita del fatturato generato del mercato America Latina (+27%) ed EMEA (Europe, Middle East, Africa, +20%), cui fa da contraltare la scarsa crescita del mercato USA (+7%), che prima e più di altri subisce le conseguenze della recessione. I dati riguardanti l'Italia non sono stati esplicitati, ma sono comunque inferiori al dato riguardante l'area EMEA.

Ferma restando la salda maggioranza della quota di fatturato generata dall'unità Storage Platforms, la "volata" di VMware - cui EMC lascia molta autonomia di gestione - potrebbe quindi finire per spostare, assieme alla riduzione della quota di fatturato facente capo agli USA, il baricentro finanziario dell'intera azienda.

I dati emersi ribadiscono l'enorme importanza che i mercati di riferimento di EMC vanno assumendo: la crescita del volume di dati digitali e le economie offerte dal consolidamento dei server, pongono l'azienda leader in ambito storage e virtualizzazione al riparo dai venti di crisi, garantendole una posizione di forza che rimarrà salda anche quando la recessione, inevitabilmente, ridurrà i volumi di crescita.

Nell'incontro è stato inoltre ribadito il focus di EMC sulle strategie di canale, incardinate sulla selezione di partner qualificati, capaci di mostrare alla clientela il valore aggiunto di soluzioni complesse come quelle EMC - implementandole in proprio, il che contribuisce alla costruzione di marginalità interessanti - e di presidiare capillarmente il territorio.

Ancora a margine dei risultati finanziari, il ruolo della recentemente acquisita Iomega, la quale, oltre a concrete sinergie con EMC nel mondo storage, lascia intravedere interessanti - seppur in questa fase smentite - prospettive d'integrazione con il business della virtualizzazione nel segmento consumer.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
icoborg06 Novembre 2008, 15:12 #1
titolo un po pomposo....la crisi prima di investire certi settori ne ha da demolire ben altri.
SwatMaster06 Novembre 2008, 15:49 #2
Da menzionare la crescita del fatturato generato del mercato America Latina (+27%) ed EMEA (Europe, Middle East, Africa, +20%), cui fa da contraltare la scarsa crescita del mercato USA (+7%), che prima e più di altri subisce le conseguenze della recessione. [U]I dati riguardanti l'Italia non sono stati esplicitati, ma sono comunque inferiori al dato riguardante l'area EMEA[/U].


axias4106 Novembre 2008, 17:34 #3

@icoborg

Tu dici? Nella mia azienda da settembre il numero di interventi presso i clienti si è pressoché dimezzato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^