OCZ Deneva 2, SSD enterprise per le rinnovare esigenze del settore

OCZ Deneva 2, SSD enterprise per le rinnovare esigenze del settore

Aggiornamento di gamma per OCZ che presenta il modello Deneva 2, destinato al settore enterprise. Le novità riguardano l'interfaccia e tecnologie mirate ad aumentare l'affidabilità

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 11:28 nel canale Periferiche
OCZ
 

Nuovo arrivo nel vasto listino OCZ, azienda ormai da tempo focalizzata sulla realizzazione di Solid State Drive, in grado di coprire praticamente ogni ambito in cui tali soluzioni di archiviazione possono essere considerate un'opzione. Non fa eccezione il settore enterprise, quello dei server principalmente, in cui le prestazioni devono andare di pari passo con una elevata affidabilità.

OCZ Deneva 2

Tenendo ben presente questi obiettivi, OCZ ha presentato la nuova serie Deneva 2, mossa da un controller SandForce serie 2000 e integrante l'interfaccia Serial ATA 6Gbps (ma esistono opzioni che vedremo in seguito), oltre ad alcun soluzioni pensate per aumentare l'affidabilità e allungare la vita media del disco stesso.

Le prestazioni dichiarate per il modello Deneva 2 seguono una logica anomala, poiché viene indicata una bandwidth "potenziale" di circa 550MB al secondo, così come un picco di 80.000 IOPS con pacchetti 4K in random write. Utilizzati nei nuovi OCZ Deneva 2 i chip NAND Flash eMLC, realizzati con il chiaro intento di durare di più dei tradizionali MLC e garantire al contempo elevate velocità di scrittura.

Visto che in ambito enterprise esistono differenti esigenze in termini di interfaccia e form factor, OCZ offre in opzione, oltre allo standard 2,5" e SATA 6Gbps, anche la possibilità di acquistare Deneva 2 sotto le vesti di disco da 3,5" e 1,8", nonché interfaccia PCIe. Tutte le soluzioni sono accomunate dal controllo ECC (Error Correction Code), algoritmi per il contenimento della Write Amplification, sofisticati codici per il Wear Leveling e non ultimo la cifratura avanzata dei dati.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
illidan200023 Giugno 2011, 11:47 #1
non ho capito perché la logica sia anomala... dovevano castrare le prestazioni?
TRF8323 Giugno 2011, 14:20 #2
Originariamente inviato da: articolo
Le prestazioni dichiarate per il modello Deneva 2 seguono una logica anomala, poiché viene indicata una bandwidth "potenziale" di circa 550MB al secondo, così come un picco di 80.000 IOPS con pacchetti 4K in random write

Ehm..mi sfugge il senso di questa frase..potreste spiegarla meglio? Grazie!
illidan200023 Giugno 2011, 14:45 #3
Originariamente inviato da: TRF83
Ehm..mi sfugge il senso di questa frase..potreste spiegarla meglio? Grazie!


siamo in due allora pensavo essere scemo io a non capire
fires8923 Giugno 2011, 15:53 #4
Credo siamo molti di più a non aver capito.... magari manca un pezzo di aticolo.....
miso24 Giugno 2011, 08:36 #5
E' anomalo perchè la banda dichiarata è potenziale ma non effettiva.
Viene raggiunta infatti solo con dati altamente comprimibili.
Peculiarità di ogni controller Sandforce.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^