OCZ Talos, SSD da 3,5 pollici con interfaccia SAS per il mondo server

OCZ Talos, SSD da 3,5 pollici con interfaccia SAS per il mondo server

Non conosce tregua il rilascio di sempre nuove soluzioni Solid State Drive da parte di OCZ. Questa volta è il turno di una unità da 3,5 pollici per il mondo enterprise denominata Talos

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:24 nel canale Periferiche
OCZ
 

OCZ va ad infoltire il suo già ricco listino di Solid State Drive con la presentazione di Talos, una famiglia prodotto con interfaccia SAS 6Gbps pensata per il mondo enterprise. Una soluzione quindi che si pone come alternativa ai dischi SAS a piatti rotanti, portando in dote i benefici in termini prestazionali della tecnologia NAND Flash.

OCZ

Il form factor scelto non è il diffuso 2,5 pollici, in quanto OCZ ha scelto di adottare uno chassis 3,5 pollici, ovvero di dimensioni più generose tipico dei dischi tradizionali desktop o SAS/SCSI. Una scelta strana, vista la corsa alla miniaturizzazione della componentistica che coinvolge anche il settore enterprise, ma vi è da dire che nella press release, riportata da TechPowerUp, si fa accenno a versioni future adottanti il form factor da 2,5 pollici.

OCZ, nel comunicato stampa, sottolinea come dato prestazionale il picco di 64000 IOPS con pacchetti 4K in random, omettendo ogni valore in termini di transfer rate puro. Attualmente non è possibile sapere di più, nemmeno quale controller si troverà al suo interno, ma sarà possibile conoscere dettagli più precisi non appena l'azienda creerà una pagina apposita nel proprio sito web ufficiale.

Viene citata invece la presenza di una tecnologia, denominata VCA, che incorpora contemporanreeamente TRIM, SMART Technology, NCQ, TCQ e un sistema proprietario di Wear Leveling. I tagli disponibili andranno da 200GB a 960GB, destinati al canale business to business. I prezzi non sono stati comunicati, ma è verosimile attendersi cifre allineate con i prodotti di fascia esclusiva del mondo enterprise storage, ovvero molto alti.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AceGranger13 Maggio 2011, 11:13 #1
la VCA è la Virtualized Controller Architecture, e ed è stata sviluppata inizialmente negli Z-drive R3 PCI-EX e permette di abilitare il trim anche in presenza di un RAID.

viste le dimensioni da 3,5, la capacita e la presenza del VCA, molto probabilmente saranno formati al loro interno da un raid di 2 controller, un po come avviene negli OCZ Colossus.
TheDarkAngel13 Maggio 2011, 11:20 #2
Originariamente inviato da: AceGranger
viste le dimensioni da 3,5, la capacita e la presenza del VCA, molto probabilmente saranno formati al loro interno da un raid di 2 controller, un po come avviene negli OCZ Colossus.


Sarà probabilmente una soluzione dual layer formata da 2 vertex 3 480GB che permette al modello di punta di segnare i 960GB
lucusta13 Maggio 2011, 13:05 #3
poco utile un raid di 2 controller, quando un solo controller gia' arriva quasi a saturare la banda di 6Gbps.
e per fare 960GB, che a 25nm diventano molti di piu', soprattutto in ambito enterprise, ma che comunque anche a 34nm sarebbero comunque tanti chip, visto la loro minore densita' per chip, servono realmente tanti chippetti, ed in un 2,5" difficile che si riesca a stare comodi nell'integrazione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^