Previste in crescita le vendite di sistemi All in One

Previste in crescita le vendite di sistemi All in One

A dispetto di un mercato che rimane stabile per i tradizionali sistemi desktop, il settore degli All in One si muove contro la crisi con una prospettiva di crescita annuale media del 13% nel corso dei prossimi 5 anni

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:06 nel canale Periferiche
 

Il mercato delle soluzioni PC evidenzia una fase di contrazione, con vendite che secondo le più recenti analisi tanto di Gartner come di IDC sono rimaste di fatto invariate. Da vari trimestri a questa parte le vendite di PC sono stabili o con tassi di crescita contenuti, chiaro segnale di come i consumatori si stiano rivolgendo verso altre tipologie di dispositivi per le proprie necessità.

A invertire in parte questa direzione le vendite di sistemi cosiddetti All in One, nei quali cioè tutti i componenti di elaborazione sono integrati all'interno del display. Le stime fornite da iSuppli a riguardo sono molto interessanti: si prevede un tasso di crescita medio del 13% circa nel corso dei prossimi 5 anni, sino a raggiungere un volume di vendite complessivo pari a 25 milioni di pezzi nel corso del 2016.

Le stime per il 2012 sono di un volume di 16,4 milioni di sistemi All in One venduti, in crescita del 20% rispetto ai 13,7 milioni dello scorso anno. Cifre di questo tipo vanno rapportate a circa 132 milioni di PC desktop che verranno venduti, secondo le stime, nel corso del 2012.

Il successo di queste proposte è legato all'integrazione dei vari componenti all'interno di un singolo chassis che include anche lo schermo, scelta che ne facilita il posizionamento sia in ambiente d'ufficio come in quello domestico con un risultato estetico finale decisamente migliore rispetto a quello di un tradizionale PC desktop.

D'altro canto la costruzione integrata rappresenta anche il principale limite delle proposte All in One, nelle quali non è tipicamente possibile intervenire per sostituire dei componenti o anche solo per procedere al loro aggiornamento. Questi dispositivi sono offerti in versioni che differiscono sensibilmente per il prezzo: si parte dai 500 dollari delle soluzioni d'ingresso sino agli oltre 2.000 delle proposte top di gamma.

Apple detiene la quota principale del mercato delle soluzioni All in One, con il 28% delle vendite. A seguire troviamo Lenovo, Dell, HP e Sony, aziende che sono del resto ben posizionate nel settore dei sistemi desktop in generale.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
egrrob17 Luglio 2012, 22:59 #1
da cui si evince che SJ era si un visionario ma con visioni assolutamente concrete.
E gli altri segonno....
P.S. non sto assolutamente affermando che apple è stata l'inventrice dell'all in one ma sicuramente, a partire dal ' Apple I dell'84 fino agli iMac odierni, sono quasi 40 anni che segue ed evolve questa linea.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^