Rambus richiede il blocco delle importazioni di prodotti NVIDIA negli USA

Rambus richiede il blocco delle importazioni di prodotti NVIDIA negli USA

Rambus e NVIDIA ai ferri corti su una questione inerente presunte violazioni della proprietà intellettuale di Rambus

di Alessio Di Domizio pubblicata il , alle 10:21 nel canale Periferiche
NVIDIARambus
 

Rambus ha richiesto all'americana International Trade Commission (ITC) - un'agenzia competente in materia di commercio internazionale - di bloccare l'importazione in suolo statunitense di tutti i prodotti che incorporano controller di memoria DDR, DDR2, DDR3, LPDDR, GDDR, GDDR2, GDDR3 prodotti da NVIDIA: è quanto riportato da Digitimes e confermato dal sito istituzionale Rambus.

Fra i produttori coinvolti, esplicitamente indicati da Rambus, troviamo alcuni colossi mondiali quali Asustek, Biostar, Gigabyte, MSI, HP.

Il motivo del contendere risiede nella presunta violazione da parte di NVIDIA di proprietà intellettuali facenti capo a Rambus, violazione contestata a nel luglio 2008 in seguito al rifiuto opposto dal colosso delle GPU di esaudire le numerose richieste di pagamento di licenza d'uso avanzate da Rambus.

La posizione di NVIDIA consiste in un completo disaccordo con le pretese di Rambus, a suo modo di vedere totalmente infondate. Un responso di ITC è atteso entro circa 30 giorni.

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Hal200110 Novembre 2008, 10:36 #1
Di solito Rambus, che ricordo non essere l'ultima arrivata in fatto di tecnologie, quando va in tribunale, lo fa con cognizione di causa. Se non trovano un accordo extragiudiziale, la vedo nera per nVidia.
ncc200010 Novembre 2008, 10:42 #2
rambus ha un po' stufato con le sue cause giudiziarie, a suo parere ha inventato tutto lei....il loro nome è ancora legato ad una tecnologia flop di 7-8 anni fa...se si fossero meno dati da fare in aula di tribunale e piu' nella ricerca, adesso non dovrebbero letteralmente elemosinare...
essential__6010 Novembre 2008, 10:51 #3
Originariamente inviato da: Hal2001
Di solito Rambus, che ricordo non essere l'ultima arrivata in fatto di tecnologie, quando va in tribunale, lo fa con cognizione di causa. Se non trovano un accordo extragiudiziale, la vedo nera per nVidia.


Ricordi male, è dai tempi dei P4 Intel (inizialmente solo con rambus) che tenta di imporre i suoi brevetti e dominare il mondo, prendendo schiaffoni in faccia a destra ed a manca. Dei veri innovatori della tecnologia ...
In inglese la storia dettagliata degli "schiaffoni".
nickfede10 Novembre 2008, 10:54 #4
Originariamente inviato da: ncc2000
rambus ha un po' stufato con le sue cause giudiziarie, a suo parere ha inventato tutto lei....il loro nome è ancora legato ad una tecnologia flop di 7-8 anni fa...se si fossero meno dati da fare in aula di tribunale e piu' nella ricerca, adesso non dovrebbero letteralmente elemosinare...


non capisco il tuo commento ncc.......parli di elemosina....boh.......
Mi parrebbe un discorso sensato se fosse stata condannata o avesse avuto torto nella causa.....ma questa deve ancora iniziare........può pure starci che sia NVidia a fare elemosina.....
Braccop10 Novembre 2008, 10:54 #5
a me ricorda tanto SCO
essential__6010 Novembre 2008, 10:57 #6
Originariamente inviato da: nickfede
non capisco il tuo commento ncc.......parli di elemosina....boh.......
Mi parrebbe un discorso sensato se fosse stata condannata o avesse avuto torto nella causa.....ma questa deve ancora iniziare........può pure starci che sia NVidia a fare elemosina.....


Il suo commento parte dal fatto che fino ad oggi delle moltissime cause intentate contro tutto il mondo, le ha perse tutte

http://en.wikipedia.org/wiki/Rambus#Lawsuits
Hal200110 Novembre 2008, 11:09 #7
Originariamente inviato da: essential__60
Ricordi male, è dai tempi dei P4 Intel (inizialmente solo con rambus) che tenta di imporre i suoi brevetti e dominare il mondo, prendendo schiaffoni in faccia a destra ed a manca. Dei veri innovatori della tecnologia ...


Non sono io a ricordare male, ma il tuo commento ad esser superficiale. La Rambus ha un parco brevetti ed un know how da far impallire altre aziende ben più conosciute. E' differente da altre aziende che fanno soltanto da patent troll.
Se sei contrario ai brevetti, o per lo meno a come vengono gestiti, è un altro paio di maniche, ma Rambus chiede solo di aver pagate le royaltes su quello che le spetta.
Sia chiaro, io trovo scandaloso già l'esistenza di brevetti su tecnologie, o idee che sono alla base dell'IT stessa. Ma se concordi sulla validità di tale normative, allora devi essere d'accordo con quanto richiesto dalla società in questione.

Voglio comunque sottolineare, che se non fosse stato per il Jedec e per Intel, adesso Rambus non sarebbe nelle condizioni di imporre niente a nessuno. E' vero che ha perso molte cause, così com'è vero che ne ha vinte parecchie, che le hanno fruttato parecchi soldi per sostentarsi.
OmgKllL10 Novembre 2008, 11:22 #8
auahahhaha sisi ma a minacciare nvidia si troverà....brutte sorprese sotto casa
blade972210 Novembre 2008, 11:49 #9
Originariamente inviato da: Hal2001
Non sono io a ricordare male, ma il tuo commento ad esser superficiale. La Rambus ha un parco brevetti ed un know how da far impallire altre aziende ben più conosciute. E' differente da altre aziende che fanno soltanto da patent troll.
Se sei contrario ai brevetti, o per lo meno a come vengono gestiti, è un altro paio di maniche, ma Rambus chiede solo di aver pagate le royaltes su quello che le spetta.
Sia chiaro, io trovo scandaloso già l'esistenza di brevetti su tecnologie, o idee che sono alla base dell'IT stessa. Ma se concordi sulla validità di tale normative, allora devi essere d'accordo con quanto richiesto dalla società in questione.

Voglio comunque sottolineare, che se non fosse stato per il Jedec e per Intel, adesso Rambus non sarebbe nelle condizioni di imporre niente a nessuno. E' vero che ha perso molte cause, così com'è vero che ne ha vinte parecchie, che le hanno fruttato parecchi soldi per sostentarsi.


In realta' e' una visione un po' romantica della questione: la Rambus e' diventata il prototipo della "litigation company", cioe' una azienda che non inventa nulla, non sviluppa nulla, non produce nulla, ma approfitta della degenerazione del sistema brevettuale USA per spillare soldi come un succhiasangue. Ai tempi in cui si era formato il comitato JEDEC per definire l'interfaccia sincrona delle RAM dinamiche, la Rambus ne faceva parte, ha contribuito proponendo le proprie soluzioni, ma ha tenuto nascosto il fatto che le stava brevettando. Una condotta sleale sui cui l'Antitrust americana da lungo tempo sta combattendo.

Un aspetto che puo' sfuggire: le eventuali royalties alla fine sapete chi le paghera'? Il consumatore finale.
Haran Banjo10 Novembre 2008, 11:51 #10
Quelli di Rambus sono dei cazzoni. Punto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^