Samsung SM843 e SM1625, nuovi SSD Enterprise

Samsung SM843 e SM1625, nuovi SSD Enterprise

Due nuove famiglie di prodotto vanno ad arricchire la scelta di SSD Enterprise, con le nuove soluzioni SM843 e SM1625 ( a doppia interfaccia SAS) presentate da Samsung.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:31 nel canale Periferiche
Samsung
 

Samsung ha presentato due nuove famiglie di SSD pensate per il mondo Enterprise. A contraddistinguere maggiormente le unità destinate a questo settore è il peso dato all'affidabilità, unita ovviamente a prestazioni velocistiche che siano comunque soddisfacenti. La serie SM843 (2,5 pollici, 7mm di spessore, tagli di 120GB, 240GB e 480GB) si propone come soluzione entry level e mainstream (per il settore Enterprise, meglio ricordarlo), ed è realizzata con firmware, controller e chip NAND flash della stessa Samsung.

La tecnologia produttiva dei chip è quella a 20nm MLC, mentre l'interfaccia scelta è quella SATA 6Gbps. Le versioni precedenti proposte da Samsung in questa fascia davano più peso alle prestazioni in lettura: con la nuova serie viene invece dichiarato un maggior bilanciamento fra lettura e scrittura. Le prestazioni dichiarate son di 530MB al secondo in lettura e 420MB al secondo in scrittura, sebbene a stupire è l'allungamento della vita media dell'unità.

Samsung

Samsung ricorda che la serie precedente, già di per sé ottima, poteva vantare una vita media di 60TBW (sempre più spesso in ambito Enterprise si usano i TBW al posto di MTBF), prendendo come riferimento la scrittura di pacchetti da 8k, write-amplification di 1,3. I nuovi modelli allungano la vita dell'unità di oltre 17 volte, essendo accreditati di ben 1064TBW. I prezzi? Secondo la fonte, Storagereview, saranno vicini a quelli dei modelli 840 Pro consumer enthusiast.

Samsung

Di differente pasta sono invece fatte le unità SM1625: gli IOPS dichiarati sono 41000 in random write e 101000 per quanto riguarda la lettura, mentre le velocità di lettura e scrittura sono rispettivamente di 848MB/s e 740MB/s. Se i numeri vi sembrano eccessivi occorre tener presente che tali unità, disponibili nei tagli di 100, 200, 400 e 800GB, possono utilizzare contemporaneamente due porte SAS da 6Gbps l'una. Mancano, per questi modelli, indicazioni sull'affidabilità in termini di TBW.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s12a02 Novembre 2012, 10:00 #1
Soluzione interessante quella di usare due porte contemporaneamente con una singola unita`. Ma dal BIOS poi verra` visto come due drive, da eventualmente mettere in RAID?
coschizza02 Novembre 2012, 10:18 #2
Originariamente inviato da: s12a
Soluzione interessante quella di usare due porte contemporaneamente con una singola unita`. Ma dal BIOS poi verra` visto come due drive, da eventualmente mettere in RAID?


il disco non puo che essere che 1 lo scopo è aggregare la banda.
Syk02 Novembre 2012, 10:53 #3
.
piefab02 Novembre 2012, 11:59 #4
In pratica il SATA3 è già stato saturato...
jappilas02 Novembre 2012, 12:14 #5
Originariamente inviato da: Syk
Quant'è un TBW? e i MTBF?
per MTBF forse ho trovato
Total Bytes Written
quanti (giga, tera -) bytes si è potuto scrivere sull' unità SSD durante i test di resistenza (Endurance) prima di esaurirne appunto la endurance, cioè avere errori e/o uscire dai range fissati per i parametri di affidabilità
Syk02 Novembre 2012, 12:44 #6
.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^