Toshiba, i piani per l'anno 2013 in ambito storage

Toshiba, i piani per l'anno 2013 in ambito storage

Pubblicata la roadmap per quanto riguarda la strategia storage business di Toshiba per il 2013. Non solo SSD ma anche hard disk tradizionali, per venire incontro sempre più alle esigenze in termini di capienza

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:04 nel canale Periferiche
Toshiba
 

Toshiba ha pubblicato di recente la propria roadmap sull'argomento storage business, in relazione all'anno 2013. L'universo Cloud, unito alla ricerca di prestazioni e alla necessità di archiviare grandissime moli di dati, costringono i produttori di soluzioni storage ad un lavoro molto duro per poter incontrare le attese della propria clientela, armonizzando l'offerta fra unità molto veloci e altre che prediligono invece la capienza complessiva.

Come riportato da Xbitlabs e come dopo tutto ogni analista di settore ripete alla prima occasione utile, il mondo SSD e quello HDD sono destinati a coesistere ancora per moltissimo tempo, essendo contraddistinti da caratteristiche molto differenti e complementari.

La rivoluzione Cloud Computing e Big Data porterà ad una trasformazione sostanziale dell'ambiente business da qui a 10 anni. Il Big Data è contraddistinto da tre caratteristiche base, ovvero volumi enormi di dati (nell'ordine dei petabytes), necessità di analisi in tempo reale e coesistenza molto spesso di dati strutturati e non. Toshiba, mantenendo come obiettivo quello di offrire soluzioni in grado di soddisfare queste esigenze, ha riorganizzato la propria roadmap storage, ben conscia dell'impatto che l'evoluzione del mercato avrà da qui a poco tempo.

Le stime per il 2020 parlano di una mole di dati da gestire, considerando il mondo intero, che sarà nell'ordine dei 40 Zettabytes (1 Zettabytes corrisponde a un miliardo di Terabytes).  Chiaro quindi il segnale che invita a realizzare unità HDD sempre più capienti, cambiando marcia rispetto al ritmo tenuto fino ad oggi. Toshiba, quindi, accorcerà di molto i tempi di realizzazione di unità HDD sempre più capienti, come dopotutto faranno anche i concorrenti.

Oltre a questo verrà garantita una gamma di SSD Enterprise con il focus fortemente spostato sulle prestazioni pure, anche in questo caso senza seguire molto le roadmap certamente più sornione di qualche tempo fa. Novità anche sul fronte client storage. In questo caso Toshiba punterà molto su dispositivi ibridi, che faranno quindi uso contemporaneo di dischi rotanti e chip NAND Flash nella stessa unità.

Si tratta di formule già viste in passato che però non hanno goduto del successo sperato; si sa però che unità identiche possono godere di differente sorte in base al periodo di presentazione e allo scenario di mercato, motivo per cui sarà da considerare con attenzione la diffusione di queste particolari unità, anche in considerazione che la concorrenza si muoverà nella stessa direzione.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor11 Aprile 2013, 15:31 #1
non mi è chiaro se si andrà più verso le maggior capienze dei dischi o sull'utilizzo di unità da 2.5" che, a parità di capienza, offrono consumi e ingombri più contenuti... perché un conto è avere uno o due dischi in un PC, mentre è tutt'altra cosa se devi mettere migliaia di dischi in rack appositamente studiati, alimentati e climatizzati in una farm...
Rubberick12 Aprile 2013, 02:16 #2
meccanici da 3.5" nelle san e ssd in tutti i server e non solo parzialmente come succede ora...

a meno di non avere qualche innovazione particolare nel settore direi che i 2.5" scompariranno nel medio periodo.. per velocità consumi e affidabilità siamo al sorpasso da parte degli ssd, se ancora non c'e' stato completamente è una questione di prezzi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^