Transcend SSD500 SLC in vendita anche in Europa

Transcend SSD500 SLC in vendita anche in Europa

Annunciate qualche tempo fa, le unità SSD500 di Transcend, realizzate con chip di tipo SLC con 100.000 cicli di lettura e scrittura, arrivano ora anche in Europa

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:41 nel canale Periferiche
 

Gli SSD non sono tutti uguali. Ne abbiamo parlato pochi giorni fa in questo articolo, che ha messo in luce alcune problematiche legate proprio ai Solid State Drive e alle conseguenze di un processo produttivo sempre più spinto, oltre alla realizzazione di chip NAND Flash in grado di archiviare sempre più informazioni.

Non stupisce quindi vedere SSD sempre più differenziati in base alle esigenze, che non sono per forza quelle delle massime prestazioni a qualsiasi costo. L'attenzione, ad esempio, potrebbe essere soprattutto quella della massima affidabilità, pagando un prezzo in termini prestazionali sena troppi rammarichi.

Transcend

Puntare alla massima affidabilità attualmente significa scegliere quasi sicuramente chip di tipo SLC, come nel caso delle unità Transcend SSD500, annunciate qualche tempo fa e che fanno ora la propria comparsa nei listini europei. Non troviamo l'interfaccia SATA più recente, ma una più "modesta" SATA 3Gbps. Anche le prestazioni dichiarate sono inferiori a quanto siamo abituati poiché si parla di 260MB al secondo in lettura e 230MB al secondo in scrittura; a cambiare, drasticamente, è l'affidabilità, con 100.000 cicli di lettura/scrittura pronti a spazzare via ogni possibile concorrente MLC (fino a 10 volte inferiori da questo punto di vista).

L'utenza è ovviamente quella enterprise o con specifiche esigenze in termini di affidabilità. Lo testimoniano anche i prezzi riportati da TechPowerUp (e i tagli fuori standard per l'utenza consumer): 165,00 Euro per il modello da 16GB, 315,00 Euro per quello da 32GB  e quasi 600,00 Euro per il modello più capiente, 64GB.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor27 Febbraio 2012, 08:49 #1
ok l'affidabilità, ma a quel prezzo forse un raid 1 di dischi "normali" + un SSD decente saltano fuori...
djfix1327 Febbraio 2012, 16:07 #2
per un utente questi cicli di letture/scrittura sono assolutamente oltre l'uso normale.
fare raid 1 o 0 qua non è paragonabile...se un SSD normalmente usato per 24 ore al giorno va in failure dopo 2milioni di ore vuol dire che gli occorrono 228 anni prima di morire...

se valutiamo un MLC con celle a 2bit per un tempo di 10.000 cicli allora ne abbiamo che un disco da 64GB ha:
64GByte x 8 bit / 2 bit per cella = 256 miliardi di celle su cui scrivere
256 miliardi x 10.000 cicli a cella = 2.560.000 miliardi di cicli di scrittura disponibili (usando chiaramente gli algoritmi integrati nei controller degli SSD)

in sintesi se ogniuno di noi generasse circa 1000 scritture al secondo (ipotesi improbabile) avremmo una affidabilità di:
2.560.000 miliardi di cicli / 1000 cicli al sec. = 2.560 miliardi di secondi di vita
cioè
2.560 miliardi / 31.536.000 sec. all'anno = 81177 anni di vita !!!

ragazzi miei anche se generaste 100 volte più cicli di scrittura ovvero 100.000 al secondo il vostro disco SSD durerebbe sempre almeno 800 anni!

basta con stà affidabilità!
per noi utenti consumer i dischi SSD già sul mercato sono più che affidabili!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^