Trasmissioni di rete a 10 Gbit al secondo

Trasmissioni di rete a 10 Gbit al secondo

Intel presenta dispositivi di rete capaci di trasmettere a 10 Gbit con distanza massima sino a 100 metri, mantenendo compatibilità con lo standard Gbit tradizionale

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:42 nel canale Periferiche
Intel
 

Intel ha ufficialmente presentato una nuova serie di schede di rete capaci di velocità di trasmissioni massime di 10 Gbit al secondo, mantenendo piena compatibilità con l'attuale standard di trasmissione a 1 Gbit al secondo.

Le specifiche di questi nuovi dispositivi prevedono una velocità di trasmissione garantita sino alla distanza di 328 piedi (circa 100 metri) utilizzando cavi in standard CAT 6a, valore che scende sino a circa 180 piedi (circa 55 metri) utilizzzando cavo CAT 6. I driver messi a disposizione assicurano compatibilità con i sistemi operativi Windows, Linux, Fedora, FreeBSD e VMware ESX.

Questi dispositivi implementano inoltre anche la tecnologia VMDq, virtual machine device queues, sviluppata da Intel per meglio gestire il flusso dei dati che vengono indirizzati da e verso le varie virtual machines presenti in un sistema. Questa tecnologia delega al NIC della scheda di rete, e non ad una virtual machine, la gestione di questo traffico dati permettendo di ottenere un più veloce trasferimento delle informazioni.

La disponibilità dei nuovi dispositivi di rete a 10 Gbit è prevista a partire dalla fine del mese di Maggio; il costo di una singola scheda è atteso in 999 dollari, cifra che ne implica il posizionamento non in sistemi desktop quanto in infrastrutture di rete nelle quali il trasferimento di elevato quantitativi di dati tra dispositivi avvenga molto spesso. Una delle prime implementazioni dei nuovi dispositivi avverrà con l'americana Dell, che li utilizzerà nei propri swotch Ethernet della serie PowerConnect.

Fonte: informationweek.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheMonzOne05 Maggio 2008, 17:07 #1
Una delle prime implementazioni dei nuovi dispositivi avverrà con l'americana Dell, che li utilizzerà nei propri swotch Ethernet della serie PowerConnect.


Non sapevo che la DELL facesse orologi
Cmq è un'ottima cosa per i sistemi server...anche se il costo mi pare un po' eccessivo anche per loro, una scheda Ethernet a 1GB ora la si trova a 10 euro...questa da 10 volte la velocità a 100 volte il prezzo...non mi pare molto conveniente...
sim8905 Maggio 2008, 17:10 #2
999€
Il_Cozza05 Maggio 2008, 17:27 #3
ma cosa volete che siano 1000€ per un sistema server? Se uno installa una 10 gigabit su un server vuol dire che è in grado di sostenerli, ergo ha almeno un raid di dischi scsi.
topo loco05 Maggio 2008, 17:34 #4
Una delle prime implementazioni dei nuovi dispositivi avverrà con l'americana Dell, che li utilizzerà nei propri swotch Ethernet della serie PowerConnect.

Più che orologi direi giocatori di calcio (del venezia)
8)


Superboy05 Maggio 2008, 17:45 #5

fibra

qualcuno si intende di fibre plastiche? stanno concretizzandosi come alternativa al rame in ambito LAN?
Matrix_Genesis05 Maggio 2008, 17:57 #6
La banda teorica disponibile dovrebbe essere di 1192MB/s.
A mio parere già in ambito professionale(server) è un transfer rate difficile da sfruttare appieno (capisco che gli SCSI siano veloci però non penso fino a questi livelli )
Dite che ci sia la possibiltà di sature una banda del genere?
magilvia05 Maggio 2008, 17:57 #7
Originariamente inviato da: Il_Cozza
ma cosa volete che siano 1000€ per un sistema server? Se uno installa una 10 gigabit su un server vuol dire che è in grado di sostenerli, ergo ha almeno un raid di dischi scsi.

Beh, insomma... 10Gb sono 1250 MB/s di transfer rate sostenuto, anche amesso di avere un nuovissimo fiammante controller SAS a 3GB, con un processore integrato sufficientemente valido da gestire un raid 5 a quelle velocità, ti ci vogliono qualcosa come 18 dischi da 15000 giri in RAID. Scusa, chi è il volpone che implementerebbe un sistema del genere
MagnoGabri05 Maggio 2008, 18:05 #8
Originariamente inviato da: magilvia
Beh, insomma... 10Gb sono 1250 MB/s di transfer rate sostenuto, anche amesso di avere un nuovissimo fiammante controller SAS a 3GB, con un processore integrato sufficientemente valido da gestire un raid 5 a quelle velocità, ti ci vogliono qualcosa come 18 dischi da 15000 giri in RAID. Scusa, chi è il volpone che implementerebbe un sistema del genere


http://www.apple.com/server/storage/

avvelenato05 Maggio 2008, 18:18 #9
Originariamente inviato da: magilvia
Beh, insomma... 10Gb sono 1250 MB/s di transfer rate sostenuto, anche amesso di avere un nuovissimo fiammante controller SAS a 3GB, con un processore integrato sufficientemente valido da gestire un raid 5 a quelle velocità, ti ci vogliono qualcosa come 18 dischi da 15000 giri in RAID. Scusa, chi è il volpone che implementerebbe un sistema del genere



beh 10gb io me li immagino bene in una dorsale di qualche edificio, mettici un'ottantina di pc e vedi che la banda la raggiungi tranquillamente...
PATOP05 Maggio 2008, 19:01 #10
Ma scusate....ma se 20 giorni fa IBM ha immesso sul mercato i nuovi sistemi POWER che montano già a bordo schede a 10 gigabit ethernet-lan ove starebbe la scoperta di INTEL di questo oggi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^