Un bundle tra Core i7 e SSD Intel

Un bundle tra Core i7 e SSD Intel

Accoppiata vincente dal punto di vista prestazionale quella di Intel, proposta con sconti medi tra il 10 e il 15% se acquistata dai clienti in bundle

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:41 nel canale Periferiche
Intel
 

Con l'obiettivo di incrementare le vendite e progressivamente snellire le proprie scorte di magazzino, Intel ha iniziato un nuovo programma che incentiva i propri clienti all'acquisto in bundle di un processore della famiglia Core i7 assieme ad una propria unità SSD (Solid State Drive).

La promozione permette di ottenere una riduzione di prezzo dei due componenti, qualora acquistati assieme, variabile tra il 10 e il 15%; l'offerta è indirizzata da Intel ai mercati cinese, europeo e nord americano.

Al momento attuale Intel propone sul mercato 3 versioni di processore Core i7: il modello 920 (clock 2,66 GHz) a 284 dollari di prezzo, quello 940 (clock 2,93 GHz) a 562 dollari e quello 965 Extreme Edition (clock 3,2 GHz) a 999 dollari. Per le unità SSD Intel ha a disposizione la seguente gamma di prodotti: X25-E da 32 Gbytes a 410 dollari, X18-M da 80 Gbytes a 385 dollari, X25-M da 80 Gbytes a 385 dollari, X18-M da 160 Gbytes a 760 dollari e X25-M da 160 Gbytes a 760 dollari. Per la fine del mese Intel dovrebbe inoltre presentare il modello X25-E da 64 Gbytes di capacità a 790 dollari di costo.

Una politica commerciale di questo tipo è tutt'altro che fuori dalla norma: una periferica SSD può di fatto essere vista come un componente in una definizione allargata di piattaforma, che tipicamente comprende processore, chipset e GPU. In un periodo così difficile per le vendite del settore, in particolare per prodotti di fascia alta, una strategia di questo tipo può invogliare i partner produttivi a immettere sul mercato propri sistemi che integrino queste due costose ma molto efficaci tecnologie di Intel.

Fonte: Digitimes.

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
angel11018 Febbraio 2009, 09:49 #1
Intel sogna i tempi in cui poteva vendere un processore a 2 milioni di lire e fa di tutto per rinverdire quei fasti!
Severnaya18 Febbraio 2009, 09:52 #2
hahahahahahahahahahahahahaha
ulk18 Febbraio 2009, 09:54 #3
Ma neanche.....

netcrusher18 Febbraio 2009, 09:59 #4

meno male

meno male che per i poveracci c'è Amd altrimenti a quest'ora il pc era un privilegio per pochi....

scherzi a parte meno male davvero che c'è Amd che offre processori a prezzi molto più abbordabili, sinceramente vista la situazione economica disastrosa punterei su un phenom II in questo momento, ottime prestazioni a costi contenuti........che dire beato chi si può permettere un core i7 insieme ad un SSD......
Darfen18 Febbraio 2009, 10:11 #5
Certo se la proposta continuerà a valere anche quando i prezzi degli hard disk si saranno dimezzati del 50 % allora sarà interessante davvero.
M@tteo7918 Febbraio 2009, 10:19 #6
La trovo un ottima iniziativa sia per vendere più i7 che per diffondere (per ora solo il concetto) la tecnologia SSD.

I prezzi sono ancora troppo alti ma non dimentichiamo che il risultato in termini prestazionali è devastante: Un Core i7 920@3.6Ghz + SSD Intel, in molti ambiti, va tranquillamente il doppio del top di gamma offerto dalla concorrenza (unito ad HDD tradizionale) e se non fosse per il costo eccessivo della MB la spesa non sarebbe poi così alta.

Attendiamo ulteriori ribassi di prezzo...
serassone18 Febbraio 2009, 10:27 #7
L'iniziativa sarà anche lodevole, ma facendo un conto veloce, scegliendo i prodotti a prezzo minore, 284 + 385 = 669 $; se togliamo il 10% (con i prodotti più "economici" si applica di sicuro lo sconto più basso) viene 669 - 66,9 = 602,1 cioè una cifra ancora alla portata di pochi. Inoltre a chi si può permettere questi componenti non importa spendere 600 o 700 $: intendiamoci, a tutti fa piacere risparmiare, ma qui piove sul bagnato...
Finché i prezzi non caleranno decisamente non è certo con offerte come questa che si contribuisce alla diffusione degli SSD (e degli i7), diciamo che si tratta di un "contentino" per i clienti più affezionati...
atomo3718 Febbraio 2009, 10:48 #8
secondo me si erano fatti male i conti e non sanno più che inventarsi per vendere sti ssd che sono ancora troppo cari.
Opteranium18 Febbraio 2009, 11:03 #9

certo un Core i7 940 + X25-E 64GB...

(562+790)-15% = 1150$, diciamo 1000€:

è ancora tanto, quantomeno il doppio di quel che gli darei, però il pc prende il volo..

questo si che è enthusiast!
krogy8018 Febbraio 2009, 11:12 #10
considerate pure che la tecnologia SSD, seppur molto promettente, pecca di immaturitá. per esempio le prestazioni degradano con il tempo per via della frammentazione indotta dagli algoritmi di wear levelling. oltretutto i normali programmi per il defrag non funzionano (anzi peggiorano la situazione) poiché la struttura del disco é nascosta dietro all'interfaccia IDE.

per sfruttarli a dovere questi SSD bisogna utilizzare un'interfaccia apposita ed un filesystem progettato allo scopo. (per esempio Btrfs)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^