Un cluster Tesla per sperimentare con la programmazione parallela

Un cluster Tesla per sperimentare con la programmazione parallela

E4 Engineering e NVIDIA mettono a disposizione un cluster Tesla con 8 GPU a titolo gratuito, per sperimentare i vantaggi del GPU Computing

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:17 nel canale Periferiche
NVIDIATesla
 
14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JackZR23 Febbraio 2009, 13:33 #11
"E4 Computer Engineering, azienda impegnata impegnata nella produzione di sistemi server[...]"
se è impegnata impegnata allora sarà impegnatissima!

Correzioni a parte, è da apprezzare quest'azione della nVidia, il futuro dei PC sta nel GPU Computing!
magilvia23 Febbraio 2009, 14:39 #12
il futuro dei PC sta nel GPU Computing!

Non esageriamo... La programmazione su GPU si presta bene solo per algoritmi altamente parallelizzabili e non sono tutti così. Inoltre tali algoritmi sono spesso difficili da programmare ma soprattuto da debuggare. Non è una sorpresa per me che siamo ancora così indietro.
piffe23 Febbraio 2009, 16:10 #13
Io non capisco invece un'altra cosa riguardo gli ambiti di utilizzo di Cuda; tempo fa mi era venuto in mente di mettere su una RenderFarm e, oltre ai veri server dedicati, mi era sembrato che l'implementazione di CUDA all'interno della catena potesse offrirmi notevoi benefici.
Contattando, invece, l'azienda che avrebbe dovuto fornirmi le macchine mi sento rispondere che la piattaforma CUDA non prevede come ambito di utilizzo il calcolo per il rendering; scusate ma non si tratta sempre di calcolo? Non dico dovesse elaborarmi l'anteprima, ma quantomeno il render finale... Invece no... Mi sembra un grosso buco nelle possibilità dell'architettura.

Ciauz!
Gnubbolo23 Febbraio 2009, 17:35 #14
software rendering è 32 bit
unità di calcolo nvidia sono 16 bit
c'è un overhead per trasformare i dati da 32 a 16 che limita la competitività di cuda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^