Apple: i dati di Greenpeace sono inaccurati

Apple: i dati di Greenpeace sono inaccurati

La Mela non concorda con i dati distribuiti da Greenpeace e risponde con una nota ufficiale. L'organizzazione ambientalista è però convinta che Apple non stia raccontando tutta la verità

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:09 nel canale Scienza e tecnologia
Apple
 

La tirata d'orecchie che Greenpeace ha rivolto ad Apple con la pubblicazione del rapporto "How Clean is Your Cloud" non è stata accettata di buon grado: la compagnia di Cupertino ha infatti emesso un breve comunicato ufficiale mediante il quale osserva come i dati riportati dall'organizzazione ambientalista non corrispondano alla realtà.

Motivo del contendere è il datacenter di Maiden, in North Carolina, che Apple impiega per tutti i suoi servizi erogati tramite la piattaforma iCloud. Nel report pubblicato da Greenpeace si legge che il datacenter della Mela si basa solamente per il 10% su energia generata da fonti rinnovabili, mentre Apple è invece di tutt'altro avviso.

La Mela afferma, in una nota: "Il nostro datacenter in North Carolina assorbe circa 20 megawatt quando sfruttato al massimo delle sue potenzialità, e siamo in linea per erogare oltre il 60% dell'energia on-site da fonti rinnovabili che comprendono una installazione fotovoltaica e una a celle di combustibile e ciascuna di esse rappresenta la più grande installazione del suo tipo nel Paese. Riteniamo che questo progetto d'avanguardia renda il datacenter di Maiden il più green mai costruito a cui si affiancherà il prossimo anno quello di Prineville, in Oregon, che si affiderà per il 100% a energia da fonti rinnovabili".

All'interno del report Greenpeace ha indicato di aver fornito, prima della pubblicazione, le proprie stime ad Apple e ad Amazon, che hanno bollato come inaccurati i numeri forniti dall'organizzazione ambientalista. Greenpeace ha sottolineato di aver deciso ugualmente per la pubblicazione del report allo scopo di stimolare le compagnie in direzione di una maggior trasparenza e di una migliore accuratezza nella comunicazione dei dati.

Sul blog ufficiale dell'organizzazione ambientalista è stato pubblicato un nuovo intervento in risposta alla nota emessa da Apple. Greenpeace, dopo aver condotto una serie di stime e valutazioni, basandosi anche sulle informazioni relative alle altre realtà IT, afferma: "Se accogliamo il tentativo di Apple di fornire dettagli più specifici sul suo datacenter in North Carolina, non sembra tuttavia che sia stata raccontata tutta la storia e invece pare che Apple cerchi di fornire solamente informazioni selezionate per far sì che il proprio impatto ambientale appaia più ridotto".

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS18 Aprile 2012, 18:42 #1
È anche vero che Greenpeace in assenza di dati, vota per il peggio.
Per quanto 100% green sembra un po' esagerato visto quanto deve consumare...
Di notte?
Quella stima guarda il migliore dei casi, cioè quando le celle fotovoltaiche hanno la massima produzione. In tutto il resto del tempo scende parecchio sotto quel 60%.
Pier220418 Aprile 2012, 18:50 #2
La notizia impressionante è che un datacenter consumi in piena attività 20 Megawatt..

Mi sa che il lavoro da fare per ottimizzare il consumo dei server è ancora lungo, non ho idea di quanto sia grande quel datacenter e quanti server disponga, ma 20 megawatt sono tanti, ci mandi avanti una piccola città
Kouta18 Aprile 2012, 19:39 #3
ma da quando in qua le celle a combustibile sono considerate "energie rinnovabili"?
gemvac18 Aprile 2012, 21:46 #4
"Venti megawatt di energia elettrica equivalgono ai consumi elettrici annuali di 10 mila abitazioni"

Hanno costruito un impianto ad energia solare cosi grande in sardegna!!

http://www.tuttogreen.it/al-via-la-...-per-26-ettari/
Notturnia18 Aprile 2012, 22:33 #5
non vedo la difficoltà di avere 20MW .. ho in gestione impianti da 2 MW per alcuni clienti.. inoltre li il sole lo hanno davvero..quindi il problema non si pone.. ed inoltre non credo che l'impianto sia dimensionato per il 100% della potenza ma come dicono per il 60% dei consumi.. quindi ci sta tutta

come sempre in GP sono cialtroni :-D

ma non è una novità..

usano stime e valutazioni di altre realtà per decidere se apple è verde o meno.. veramente assurdo..

ah.. 20 MW non sono i consumi di 10 mila abitazioni.. 20 MW sono una potenzxa equivalente a quella di 5 mila abitazioni italiane.. per sapere quando consumano si dovrebbe sapere per quante ore tengono i 20 MW.. ovvero la loro curva di carico..

una media città italiana da 110 mila abitanti ha una potenza media di 60MW con picchi di 75 MW e un consumo annuo di 82 GWh..

una datacenter con una potenza a piena potenza di 20 MW quanto puo' consumare ?.. diciamo che sta in pieno per il 50% del tempo ?.. e quindi diamogli una potenza media di 12MW .. quindi un potenziale teorico di 105 GWh ?

a fare le stime a caso son bravo anche io :-D

se hanno solo FV e dicono di gestire onsite il 60% dell'energia parliamo di 60 GWh circa.. con un insolazione media di 2.200 ore anno siamo a 27MW di potenza di picco dell'impianto fotovoltaico.. SE è solo quello.. ma se avesseo montato qualche "mulino" ne basterebbero 4 da 1 MW per risolvere il problema..

il tunnel della manica con 3 torri genera oltre la metà delle sue esigenze..

GP è ora che vada a scuola.. a sparare numeri per spalare letame sono bravissimi.. ma che dicano che lo fanno per stimolare gli altri a fare meglio quando gli altri già fanno meglio è veramente da bambini presi con le mani nel bvarattolo della marmellata "volevo vedere se mi beccavi" .. ma va a......
soulinafishbowl18 Aprile 2012, 22:40 #6
Originariamente inviato da: gemvac
"Venti megawatt di energia elettrica equivalgono ai consumi elettrici annuali di 10 mila abitazioni"

Hanno costruito un impianto ad energia solare cosi grande in sardegna!!

http://www.tuttogreen.it/al-via-la-...-per-26-ettari/


NON esistono 20 megawatt di energia!
I Watt sono l'unita' di misura della POTENZA!!!
CYRANO18 Aprile 2012, 23:51 #7
Strano non me lo sarei aspettato da Apple


Ckdjdjdjcncjd
darkbasic19 Aprile 2012, 00:35 #8
Eppure non dovrebbe essere difficile capire la differenza fra MW e MWh
Raghnar-The coWolf-19 Aprile 2012, 00:54 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
come sempre in GP sono cialtroni :-D

ma non è una novità...


No, ma Non è una novità neppure che "Apple's attempt today to provide more specific details [...] it does not appear to have provided the full story, and is instead seeking to provide select pieces of information to make their dirty energy footprint seem smaller."
Tipo quando diceva di essere la compagnia più Griiin perchè aveva il packaging ridotto e fiqo ma faceva lo smaltimento in presa diretta nel fiume giallo.

Non mi stupirei sei i 20 MW di consumo parlassero solo delle macchine e non dell'impianto di condiziamento o cose così, rispetto alle stime (che considerano densità di potenza per metro quadro dei competitors) sono un fattore 5 sotto a me un po' la storia puzza...

Poi bisogna vedere il consumo non a pieno carico, perchè l'impianto solare che hanno alla Apple credo sia quello da 20MWp che avevano annunciato tempo fa (oppure uno ancora più piccolo) e non è così facile che raggiunga il 60%.
Insomma, i numeri non tornano granchè, potrebbero essere veri, ma se dovessi tirare un guess con quei servizi, quel building, e quell'impianto il 10% di sostenuto è più probabile del 60%.

Detto e considerato che la percentuale di FV o rinnovabili vuol dire ZERO per parlare di ecologia di un impianto.
Paganetor19 Aprile 2012, 08:31 #10
Greenpeace dice: o mi dai tutte le informazioni che mi servono, oppure ti piazzo in fondo alla mia classifica perchè vuol dire che sei SPORCO

sono i nuovi "integralisti verdi", che poi magari vanno a carbone e girano in suv, ma quello va bene...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^