ASTRO-H è irrecuperabile: andato perduto il satellite da 250 milioni di euro

ASTRO-H è irrecuperabile: andato perduto il satellite da 250 milioni di euro

L'agenzia spaziale giapponese ha dichiarato che Hitomi, noto anche come ASTRO-H, è ormai irrecuperabile. Aveva avuto un incidente a fine marzo

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Scienza e tecnologia
 

Il telescopio Hitomi, in giapponese pupilla e lanciato con successo il 17 febbraio scorso, è stato irrimediabilmente perduto dalla Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA). Un problema di ingegnerizzazione nel sistema di orientamento nello spazio avrebbe dato un comando opposto a quello necessario provocando un'accelerazione e non un rallentamento nella rotazione del velivolo. Un errore che costa alla JAXA circa 250 milioni di euro, tre anni di osservazioni pianificate e probabilmente un decennio di ricerca scientifica.

Noto anche come ASTRO-H, Hitomi completava la manovra per puntare la galassia Markarian 205 lo scorso 26 marzo. L'Attitude Control System (ACS) ha iniziato ad utilizzare i dati del sistema Star Tracking (STT) per monitorare la posizione del satellite. A questo punto lo STT avrebbe dovuto aggiornare anche un altro sistema di monitoraggio della posizione, la Inertial Reference Unit (IRU), cosa che pare non essere avvenuta. Il satellite stava attraversando l'Anomalia del Sud Atlantico, una zona difficile dal punto di vista delle comunicazioni con la Terra.

L'intervento da parte del team specializzato avrebbe potuto infatti prevenire la catastrofe, tuttavia nella zona in cui si trovava il satellite vi è un blackout nelle comunicazioni che impedisce qualsiasi tipo di controllo umano. Inoltre, la densità delle particelle nella zona è più elevata rispetto ad altre parti dell'orbita, con le particelle ad alta energia che avrebbero potuto mandare in stallo le componenti elettroniche del satellite. I dati di STT ed IRU erano quindi differenti con la priorità che viene data in questi casi ai dati della IRU, dati che erano apparentemente errati.

La IRU ha infatti riportato che il satellite proseguiva con una velocità di rotazione di circa 20° all'ora, cosa che non stava avvenendo. Il satellite ha cercato quindi di rallentare la rotazione utilizzando le ruote di reazione con informazioni di configurazione errate, fenomeno che ha provocato l'effetto opposto a quello desiderato provocando un'accelerazione nella velocità di rotazione. Entrato in modalità "Safe Hold", il satellite ha cercato di utilizzare i propulsori per fermare la rotazione utilizzando però le stesse informazioni di configurazione errate.

La velocità di rotazione è quindi aumentata ulteriormente, fino a superare le soglie limite per cui è stato progettato il satellite. È così che Hitomi ha iniziato a perdere componenti sensibili, come le vele solari per la sua alimentazione. Sono stati osservati almeno 5 componenti staccarsi dal corpo principale, con alcuni report che parlano addirittura di 2 pezzi più grandi e ben 8 più piccoli che continuano lungo l'orbita prevista per il satellite.

In questo tipo di mezzi, lo STT ottiene i dati e li manda alla IRU, che a sua volta utilizza questi dati per impostare le misurazioni e capire le distanze percorse dopo l'ultimo aggiornamento. Calcolati i dati ricevuti la IRU può effettuare gli aggiustamenti necessari nelle manovre e compensare eventuali errori futuri. È ovvio che se i calcoli sono errati lo saranno anche le compensazioni ed è stato proprio questo che sembra aver giocato un ruolo importante nelle manovre impartite dall'ACS, che ha cercato di correggere una rotazione che probabilmente non esisteva. 

ASTRO-H è stato costruito per osservare e studiare le sorgenti di raggi X nell'Universo provenienti dai buchi neri e dagli ammassi di galassie. Alla missione, oltre alla JAXA, avevano partecipato anche la NASA e l'Agenzia Spaziale Europea, che hanno cercato di ripristinare in tutti i modi i contatti con il satellite. Ma è arrivato il momento di rinunciare, con l'errore che sembra ormai essere irrimediabile.

Trovate l'approfondimento ufficiale della JAXA a questo indirizzo.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
[K]iT[o]03 Maggio 2016, 12:46 #1
Pazienza, se qualcuno dovesse trovarlo mandi una mail
htpci03 Maggio 2016, 13:00 #2
Originariamente inviato da: [K]iT[o]
Pazienza, se qualcuno dovesse trovarlo mandi una mail


a trovarlo sarebbe fantastico, c'e' talmente tanto oro in questi satelliti che ti puoi quasi sistemare.
ciocia03 Maggio 2016, 13:07 #3
Prima o poi ( tra qualche secolo, visto tutti i soldi che buttano in inutili guerre invece che in tecnologia ) il lavoro che abbiamo visto in tanti film, quello di recupero pezzi dai rottami alla deriva nello spazio, diventerà realtà...
DjLode03 Maggio 2016, 13:10 #4

ASTRO-H è irrecuperabile: andato perduto il satellite da 250 milioni di euro

Hanno fatto l'ASTRO-NZAXA
Goofy Goober03 Maggio 2016, 13:25 #5
le cose posson sempre andare storte, si sa, ma che un apparato così avanzato tecnologicamente si riesca a "suicidare" da solo a causa di così tante cose andate storte tutte in una volta, fa pensare male, quasi a una cosa voluta.
themac03 Maggio 2016, 13:31 #6
Originariamente inviato da: DjLode
Hanno fatto l'ASTRO-NZAXA




Comunque e' gia pronta una piccola navicella per recuperare ASTRO-H :

si chiamera' BALDR-H



TheMac
CrzHrs03 Maggio 2016, 13:35 #7
Ora tocca chiamare mr.plow a pulire..
adaant03 Maggio 2016, 13:42 #8
Non vorrei essere nei panni del responsabile dell'errore, credo proprio che a breve scatterà qualche seppoku
adapter03 Maggio 2016, 13:52 #9
Originariamente inviato da: htpci
a trovarlo sarebbe fantastico, c'e' talmente tanto oro in questi satelliti che ti puoi quasi sistemare.


Si, a patto che riesci a trovarlo prima che bacia l'atmosfera terrestre....
OttoVon03 Maggio 2016, 14:14 #10

Il 28 feb. hanno aggiornato il sistema RCS(controllo della propulsione) per aggiustare il calcolo dell'orbita con il centro della massa.
Mantiene costantemente i 30° tra Sole e traiettoria.

Non sono del campo, ma fino al 26 marzo con una tempo di rivoluzione di 96min quanti aggiustamenti fai? Il 26/3 il sistema ha deciso di fare un BSOD, non c'è altra spiegazione.


mah.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^