Canon usa la realtà virtuale per migliorare la produttività con MREAL

Canon usa la realtà virtuale per migliorare la produttività con MREAL

Canon MREAL è una tecnologia che coniuga immagini generate al computer con interazioni che si verificano nel mondo reale. Più precisa rispetto alle tradizionali tecnologie di realtà virtuale, è indirizzata specificamente al mondo professionale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:31 nel canale Scienza e tecnologia
Canon
 

Canon MREAL è pensato per aumentare la produttività, migliorare l'interazione e la collaborazione all'interno del team di lavoro, concentrarsi sui dettagli e raccogliere rapidamente un feedback sui test.

Canon MREAL

"È un tipo di esperienza che offre più realismo rispetto alle più convenzionali esperienze di realtà virtuale, permettendo di interagire con progetti in tempo reale, da qualsiasi punto di vista e di manipolare oggetti di dimensioni paragonabili a quelle che si hanno nella realtà", si legge infatti in un comunicato di Canon.

L'azienda giapponese ha mostrato la sua più recente tecnologia di realtà mista al Canon Expo di New York, evento per il quale ha portato una serie di demo da fruire tramite il suo caschetto. Le demo permettevano di visitare delle auto sia dall'interno che dall'esterno, ma riguardavano anche complesse procedure di riparazione.

In quest'ultimo caso era, ad esempio, possibile interagire con un modello CAD destinato alla Stampante 3D. Gli utenti devono indossare il caschetto che immerge nella realtà virtuale e poi impugnare una bacchetta. Quest'ultima, quando riprodotta nella virtualità, assume la forma di un cacciavite che va a interagire con il modello CAD, consentendo di modificarlo in tempo reale.

La tecnologia ha un enorme potenziale in diversi ambiti professionali. Può essere usata, ad esempio, per effettuare riparazioni virtuali, così come per visualizzare procedure dettagliate da inoltrare a clienti che seguono da remoto. La riparazione nel settore automobilistico, in particolare, può costituire una modalità di applicazione molto importante.

Secondo le ultime ricerche di mercato, i dispositivi di realtà virtuale si diffonderanno in maniera sempre più capillare, ed entro il 2020 verranno venduti circa 30 milioni di dispositivi.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^