Da Nanosys una nuova tecnologia per display: QDEF

Da Nanosys una nuova tecnologia per display: QDEF

Nanosys è un'azienda californiana specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche che si basano sull'impiego di particolari combinazioni chimiche. QDEF è una di queste

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 12:06 nel canale Scienza e tecnologia
 

I display sono l'elemento più debole della catena, quando si parla di riproduzione dei contenuti. La gamma colore che l'occhio umano è infatti in grado di garantire viene limitata, e pesantemente, dalle tecnologie con cui i display, anche i più moderni, sono sviluppati.

E a partire da questo dato di fatto Nanosys ha sviluppato la propria tecnologia che, nei prossimi mesi, potrebbe andare a cambiare il mondo dei pannelli LCD e LED. Lo sviluppo di tale tecnologia, che prende il nome di QDEF (Quantum dot Enhamced Film), si basa proprio sull'utilizzo dei quantum dot (punti quantici). I quantum dot sono cristalli di semiconduttore di pochi nanometri. Quando sollecitati questi cristalli emettono luce; la lunghezza d'onda, che definisce il colore, dipende direttamente dalle dimensioni dei quantum dot. Quantum dot più grandi emettono una luce rossa, quelli più piccoli, invece, blu.

La possibilità di poter gestire dinamicamente la luce attraverso le dimensioni dei quantum dot, rappresenta la base della tecnologia di Nanosys. Fino a pochi anni fa, poter riprodurre un terzo dei colori che l'occhio umano è in grado di percepire rappresentava un grande successo. A oggi, Jason Hartlove, CEO dell'azienda Californiana Nanosys, è convinto che bisogna e si può fare meglio.

I quantum dot e la tecnologia QDEF, secondo quanto riportato dalla stessa azienda, sono in grado di andare a risolvere il problema della retroilluminazione, in particoalre quella a LED. Questo tipo di illuminazione, infatti, non è abbastanza bianca e a partire da questo difetto ne consegue la scarsa resa cromatica dei display moderni.

La tecnologia QDEF è di fatto presente su un film inserito nei pannelli LCD che si occupa di andare a rimodulare la luce emessa da quella LED, grazie come abbiamo detto ai quantum dot, ottenendo un bianco molto più naturale. La luce emessa dalla retroilluminazione a LED viene così assorbita da un pannello in cui sono presenti i quantum dot e riemessa modificata, risolvendo di fatto il problema.

I "punti quantici" presenti sono di due tipi: quelli piccoli riemettono la luce come verde, quelli grandi come rossa. Il risultato è un'immagine finale con una gamma colore più ampia rispetto a quella che è possibile ottenere con la sola luce bianca della retroilluminazione. Più ampia del 50%, secondo quanto riporta Nanosys stessa.

Uno dei vantaggi della tecnologia di Nanosys, oltre alla migliore resa cromatica, è la sua assoluta compatibilità con i sistemi produttivi attuali: di fatto si tratta di uno strato che viene aggiunto alla composizione dei pannelli LED e che non prevede alcun processo particolare.

Il video a seguire riporta l'intervista registrata da Scobeizer a Jason Hartlove e offre interessanti approfondimenti sulla tecnologia di Nanosys.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
appleroof24 Giugno 2011, 12:49 #1
Interessante...come gli oled & soci però l'importante è che non passino anni prima della industrializzazione e commercializzazione a prezzi accettabili
Sapo8424 Giugno 2011, 13:11 #2
Costo?
Consumi?

Perché la gamma cromatica estesa la garantivano anche gli RGB Led (anche se magari non a livello di questa soluzione), e non è che si siano diffusi più di tanto a parte qualche monitor molto costoso e tv di altissima gamma.
eeetc24 Giugno 2011, 18:04 #3
In attesa di nuovi step come gli OLED e i SED (ci spero ancora..) perché non fanno un LCD retroilluminato con laser a luce bianca?
La coerenza e la purezza del bianco sarebbero assolute!
cicastol24 Giugno 2011, 18:54 #4
Originariamente inviato da: eeetc
perché non fanno un LCD retroilluminato con laser a luce bianca?


Non lo fanno semplicemente perchè quello che si cerca è esattamente l'opposto........
djfix1324 Giugno 2011, 19:04 #5
Originariamente inviato da: eeetc
In attesa di nuovi step come gli OLED e i SED (ci spero ancora..) perché non fanno un LCD retroilluminato con laser a luce bianca?
La coerenza e la purezza del bianco sarebbero assolute!


non lo fanno perchè il laser bianco non esiste! per definizione di luce laser non si può generare il bianco!!
la composizione del bianco è un insieme di colori ed in base alla gestione di questi singoli si ottiene o meno una riproduzione fedele...tuttavia la retroilluminazione a laser RGB esiste già in alcuni televisori americani della Mitsubishi se non sbaglio e a parere mio costano pure poco: 5000 euro x 65"
eeetc24 Giugno 2011, 19:14 #6
Ragazzi i laser a luce bianca esistono.. magari richiedono una potenza un tantino elevata

www.pi4.uni-stuttgart.de/NeueSeite/...elight_apps.pdf
Generating such white laser light requires very high optical power densities (Giga- watts/cm2)
Bhibu25 Giugno 2011, 01:45 #7
volete luce di qualità? La tecnologia c'è già, si chiamano lampade agli alogenuri metallici, sono quelle usate nei proiettori del cinema, sono lampade ad incandescenza quindi con qualità altissima (o meglio la più alta possibile, lo spetro è continuo come continuo è lo spetro del sole e la curva non si discosta neppure troppo da quella della luce solare) e che fanno una luce particolarmente bianca (meglio delle alogene normali e delle incandescenza), peccato per i consumi energetici, ma di certo la qualità ne gioverebbe tantissimo!

Ps: Il laser è un dispositivo in grado di emettere un fascio di luce coerente, monocromatica e, con alcune eccezioni, concentrata in un raggio rettilineo estremamente collimato attraverso il processo di emissione stimolata. Inoltre la luminosità (brillanza) delle sorgenti laser è elevatissima a paragone di quella delle sorgenti luminose tradizionali. [Wiki]
cicastol25 Giugno 2011, 10:46 #8
Originariamente inviato da: eeetc
Ragazzi i laser a luce bianca esistono.. magari richiedono una potenza un tantino elevata


Mi sa sa proprio che non hai afferrato il concetto,il laser a luce bianca di qualunque tipo NON va bene per questo scopo in quanto l'emissione spettrale è costituita da poche righe d'emissione..........
Per questo utilizzo serve una sorgente il quanto più possibile di tipo broad band.
eeetc25 Giugno 2011, 18:50 #9
Originariamente inviato da: cicastol
Mi sa sa proprio che non hai afferrato il concetto,il laser a luce bianca di qualunque tipo NON va bene per questo scopo in quanto l'emissione spettrale è costituita da poche righe d'emissione..........
Per questo utilizzo serve una sorgente il quanto più possibile di tipo broad band.

Magari non andrà bene per questo tipo di display, ma per un comune LCD TFT?
Non mi vorrai dire che una lampada CCFL, o i LED che usano ora, hanno uno spettro di emissione più ampio e omogeneo.. eppure per l'occhio emettono una luce accettabilmente bianca.
GLaMacchina26 Giugno 2011, 21:38 #10
quote{Commento # 9 di: eeetc pubblicato il 25 Giugno 2011, 18:50
Originariamente inviato da: cicastol
Mi sa sa proprio che non hai afferrato il concetto,il laser a luce bianca di qualunque tipo NON va bene per questo scopo in quanto l'emissione spettrale è costituita da poche righe d'emissione..........
Per questo utilizzo serve una sorgente il quanto più possibile di tipo broad band.

Magari non andrà bene per questo tipo di display, ma per un comune LCD TFT?
Non mi vorrai dire che una lampada CCFL, o i LED che usano ora, hanno uno spettro di emissione più ampio e omogeneo.. eppure per l'occhio emettono una luce accettabilmente bianca.
}

scusa ma non afferro il tuo discorso, per quanto ne so io la sorgente laser è la sorgente che per definizione emette con in uno spettro estremamente piccolo, il più piccolo immaginabile, essenzialmente la sua larghezza è determinata dal limite di indeterminazione quantistica.
un led invece non avendo cavità risonante non seleziona alcun modo normale ed emette su tutto lo spettro di transizione ottica.
quindi proprio non capisco che senso abbia usare dei laser (in CW? in mode-loching?) per illuminare un pannello lcd.
portesti essere più chiaro?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^