Daddy's Car è il primo brano pop composto da un robot

Daddy's Car è il primo brano pop composto da un robot

Sony ha pubblicato un paio di brani composti da un algoritmo di intelligenza artificiale dopo aver appreso 13 mila canzoni esistenti di generi differenti. Ecco il risultato

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:11 nel canale Scienza e tecnologia
Sony
 

Deep learning, machine learning, intelligenza artificiale. In questi ultimi periodi siamo bombardati da questi termini con i robot che affinano sempre più le loro capacità di apprendimento e interazione. Non è la prima volta che parliamo di un brano musicale composto da un'intelligenza artificiale, tuttavia Daddy's Car sorprende perché può tranquillamente essere scambiata per una canzone scritta da un artista in carne ed ossa, anche se effettivamente non dotato di grandissime capacità creative.

Il brano è su YouTube da poco più di una settimana e ha già superato quota 500 mila visualizzazioni. È stata sviluppata dai ricercatori Sony che hanno utilizzato il software Flow Machines per analizzare un database di 13 mila basi musicali di diversi generi attivi in tutto il mondo. Utilizzando quei dati il software ha scritto la melodia, che poi è stata rifinita dal compositore Benoît Carré che ha scritto un testo adattando le note al brano prodotto dall'intelligenza artificiale.

Sony ha pubblicato un altro brano prodotto da Flow Machines, chiamato The Ballad of Mr. Shadow e basato su uno stile sensibilmente differente. La stessa società l'anno scorso pubblicava una serie di componimenti jazz prodotti dall'intelligenza artificiale, e si vede che non ha ancora smesso di sperimentare con la tecnologia. Ma non sono solamente i giapponesi che si cimentano sulla musica creata da algoritmi di intelligenza artificiale.

La stessa Google ha un intero progetto basato sulle capacità artistiche dei "robot" e lo scorso mese di giugno ha pubblicato il primo brano creato da "Magenta". Sony ha già dichiarato che ha in preparazione un intero album scritto dall'intelligenza artificiale, e il suo rilascio è attualmente previsto per il mese prossimo. Insomma, Daddy's Car è solo l'inizio di un nuovo genere musicale.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deggial27 Settembre 2016, 17:21 #1
gli Oasis utilizzavano una tecnica simile... prendevano 2 melodie (DUE), e da lì hanno creato praticamente tutta la loro produzione musicale.

O anche Zucchero fa così, prende 1 melodia (altrui) e ci fa su una canzone.
mghisolfi27 Settembre 2016, 23:03 #2
Intelligenza artificiale bevuta!!!

Algoritmi di cacofonia assoluta

LA primaancora,ancora,mala seconda......

Speriamo che questa intelligenza non guidi mai un'automobile
jined28 Settembre 2016, 01:21 #3
Che porQata...

mi ha bruciato il cervello!

Aiuto. Datemi un album dei Pink Floyd presto!
dark_edo28 Settembre 2016, 07:46 #4

Tutti al concerto!

Pensate quando, tra 100 anni forse, l'IA girerà per le strade e terrà concerti di questo tipo. Se non ci annientano con le armi, lo faranno con la musica!
omerook28 Settembre 2016, 08:07 #5
vabbe ma se ci ha messo mano un compositore non vale! un professionista potrebbe musicare anche un peto!
ComputArte28 Settembre 2016, 09:44 #6
QUOTONE per deggial!!!!!
Cooperdale28 Settembre 2016, 12:49 #7
È una cosa affascinante invece. La musica è matematica, quando avremo vere intelligenze artificiali sicuramente nella composizione ci lasceranno nella polvere. Tra l'altro la prima composizione ricorda non poco Lennon e i Beatles, ma sicuramente in questo c'è lo zampino pesante di Carré.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^