Dal MIT un display 3D con miglior angolo di visuale

Dal MIT un display 3D con miglior angolo di visuale

Il MIT sviluppa un display 3D che non necessita di occhiali e che risolve i problemi di angolo visivo

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 10:09 nel canale Scienza e tecnologia
 

Alcuni ricercatori del MIT (Massachusetts institute of technology) avrebbero sviluppato con successo un display 3D che permette di godere della stereoscopia ma senza occhiali che risulti più luminoso della soluzione impiegata su Nintendo 3DS, utilizzi meno energia e soprattutto possa essere osservato da più angoli di visione.

Il gruppo di lavoro del MIT, gestito dal professore associato Ramesh Raskar, avrebbe sviluppato questa tecnologia dandole il nome di high-rank 3D (HR3D).

Il nuovo dispositivo consentirebbe di andare ad ampliare l'angolo di visuale rispetto alle normali soluzioni 3D senza occhiali impiegate oggigiorno.

Il display, come viene descritto in un documento redatto per SIGGRAPH Asia, migliora la tecnologia parallax barrier impiegata da Nintendo per il proprio 3DS.

Secondo le informazioni fornite la tecnologia HR3D utilizza due layer LCD, come 3DS, ma lo schermo superiore mostra una immagine custom basata sull'immagine del display posteriore, invece che dipendere direttamente dalla fonte sottostante, andando di fatto a non impattare sulla luminosità complessiva e non stressando troppo la batteria.

"Invece di essere formata da poche grandi feritoie verticali, la barriera di parallasse di HR3D è formata da tante piccole feritoie, che seguono il contorno e la forma dell'oggetto riprodotto", afferma il MIT.

"Visto che le feritoie sono orientate in così tante direzioni, l'illusione 3D permette di rimanere uguale, senza essere influenzata dall'angolo visivo".

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
RAMsterdam06 Maggio 2011, 11:31 #1
Così nintedo potra giustificare uno dei 123456789 restyle che subirà il 3ds.
Il prossimo 3ds lo voglio con gli ologrammi in 2d, il rpossimo ancora con la cpu più potente di un mhz e il prossimo ancora con ologrammi 3d...
jined06 Maggio 2011, 23:08 #2
Voglio vedere come faranno per smaltire i milioni di display che utilizzano la tecnologia 3D attiva che sono già in commercio da due anni, e soprattutto come faranno ad abbattere i costi di questa nuova tecnologia.. ovvero, se il 3D passivo arriva a prezzi consumer...il 3D attivo lo regaleranno?

Ci fosse almeno modo di reciclarli tutti quei schermi.. ma dubito..

Temo che faranno prodotti per due fasce di costo ben separate, e quindi ci vorranno altri 5 anni per avere gli schermi 3D passivi a prezzi decenti..
elgiova07 Maggio 2011, 16:13 #3
Bello! L'MIT quando si mette si mette xD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^