Forte crescita nel 2017 per il mercato dei semiconduttori

Forte crescita nel 2017 per il mercato dei semiconduttori

Gartner prevede, dopo un 2016 a +1,5%, una crescita di oltre il 7% nelle vendite di semiconduttori nel corso del 2017: forte spinta dai settori industriale, dell'automotive e dello storage

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Scienza e tecnologia
 

Dopo che il 2016 si è chiuso con una crescita complessiva del settore pari all'1,5%, le stime per il 2017 riferite al mercato dei semiconduttori segnano un incoraggiante +7,2% secondo i dati diffusi da Gartner. Una stima così positiva è legata ai segnali di mercato, che spingono verso un ripristino delle scorte di magazzino e un progressivo incremento dei prezzi medi di vendita dei componenti in atto in alcuni mercati.

Già dalla seconda metà del 2016, del resto, erano in atto delle dinamiche di crescita che hanno portato ad un aumento del fatturato annuale. L'attesa è quindi di una crescita nel corso del 2017 che parta da quanto di valido è stato mostrato nel corso della seconda metà del 2016

I settori che sono chiamati alla maggior crescita nella vendita di semiconduttori sono, per il 2017, quelli industriale, dell'automotive e delle soluzioni di storage. Non manca ovviamente interesse per i tradizionali settori dei PC e dei dispositivi mobile, ambiti che hanno sempre visto importanti canali per il mercato dei semiconduttori e che sono attesi nel corso del 2017 a mantenere un trend di crescita contenuto ma positivo.

Da non trascurare infine l'impatto del mondo dell'Internet of Things o IoT sull'ecosistema complessivo: l'aumento nelle vendite di questa tipologia di prodotti, per quanto in genere caratterizzati da livelli di prezzo contenuti, è destinato a portare un positivo impatto sulle vendite di semiconduttori a livello globale.

Vedremo nel corso dell'anno in che modo queste stime positive si concretizzeranno nei dati di vendita del settore nel complesso. Le aspettative sono sicuramente molto positive, trainate anche dai produttori di memoria che registrano una domanda in crescita e una tendenza verso l'aumento dei prezzi medi di vendita così da riguadagnare marginalità.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta24 Gennaio 2017, 10:56 #1
..e sarebbe stato ancora meglio, se ci fossero state piu' linee con PP moderno.
solo Intel potrebbe incrementare il mercato (tutto) aprendo le sue fonderie a terze parti.
coschizza24 Gennaio 2017, 11:47 #2
Originariamente inviato da: lucusta
..e sarebbe stato ancora meglio, se ci fossero state piu' linee con PP moderno.
solo Intel potrebbe incrementare il mercato (tutto) aprendo le sue fonderie a terze parti.

le ha gia aperte per utenti selezionati da meta 2016
lucusta24 Gennaio 2017, 11:57 #3
Altera è d'intel...
non è propriamente una "terza parte"...
produce per HP, ma non è ambito consumer...

in pratica non scarica il carico produttivo richiesto dal mercato.

forse LG si butterà su intel per qualche chip, ma... credo che pur essendo ARM, saranno marchiati comunque Intel (come i vecchi xScale).
coschizza24 Gennaio 2017, 12:20 #4
Originariamente inviato da: lucusta
Altera è d'intel...
non è propriamente una "terza parte"...
produce per HP, ma non è ambito consumer...

in pratica non scarica il carico produttivo richiesto dal mercato.

forse LG si butterà su intel per qualche chip, ma... credo che pur essendo ARM, saranno marchiati comunque Intel (come i vecchi xScale).


difatti non intendevo altera, parlo di ARM direttamente
GTKM24 Gennaio 2017, 13:48 #5
Originariamente inviato da: lucusta
Altera è d'intel...
non è propriamente una "terza parte"...
produce per HP, ma non è ambito consumer...

in pratica non scarica il carico produttivo richiesto dal mercato.

forse LG si butterà su intel per qualche chip, ma... credo che pur essendo ARM, saranno marchiati comunque Intel (come i vecchi xScale).


Ma per Altera produceva già prima dell'acquisizione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^