GlobalFoundries ed IMEC insieme per la ricerca oltre i 22nm

GlobalFoundries ed IMEC insieme per la ricerca oltre i 22nm

Il produttore contract ed il centro di ricerca stringono una partnership di lungo termine per lo sviluppo di tecniche e tecnologie al di sotto dei 22 nanometri

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:49 nel canale Scienza e tecnologia
 

Globalfoundries, noto produttore contract nel mondo dei semiconduttori, e IMEC, centro di ricerca indipendente con sede a Leuven, in Belgio, hanno siglato una partnership strategica a lungo termine relativa alle tecnologie CMOS al di sotto dei 22 nanometri e alle tecniche di GaN-on-Si, ovvero Nitruro di Gallio su Silicio.

Jason Gorss, portavoce per Globalfoundries, ha dichiarato: "Abbiamo una profonda tradizione di nnovazioni collaborative e unirci ad IMEC aggiungerà un'altra dimensione alla nostra pipeline di ricerca e sviluppo. IMEC è uno dei più grandi consorzi di semiconduttori al mondo e un sito di ricerca dove vengono indagati molti dei problemi chiave della tecnologia delle nostre roadmap. Un criterio chiave per questa decisione sono le capacità e le risorse di IMEC nel campo della litografia EUV (extreme ultraviolet ndr). Ci impegnamo a diventare un leader nell'implementazione EUV ad alti volumi e crediamo che la collaborazione con IMEC raffrozerà la nostra già robusta roadmap sull'EUV".

Globalfoundries diventa così un partner di IMEC sotto il cappello del programma "sub-22nm CMOS" del centro di ricerca, che mira allo sviluppo di processi che possano essere impiegati nella produzione ad alto volume dei futuri circuiti integrati per logica e memoria. Il programma racchiude studi sui materiali e sui dispositivi, l'approfondimento su strumenti e processi, opzioni di integrazione e caratterizzazione avanzata in direzione piattaforme di tecnologie di processo per la prossima generazione di circuiti integrati, così come l'esplorazione e lo sviluppo di opzioni per ulteriori generazioni.

La compagnia collaborerà strettamente sulla litografia EUV, sulle tecnologie di dispositivo per logica e memoria, sulle interconnessioni nanoscopiche ed integrazione tridimensionale anche assieme ad altri produttori di dispositivi integrati, fonderie, compagnie fabless e fablite, fornitori di macchinari e materiali che sono parte dell'ecosistema di ricerca di IMEC.

GlobalFoundries aderisce inoltre al programma di ricerca GaN dell'IMEC, che mira alla realizzazione di dispositivi GaN-on-Si ad alte prestazioni. Questo programma riunisce i principali IDM, fonderie, compagnie di semiconduttori, fornitori di equipaggiamenti e substrati per lo sviluppo della tecnologia GaN a 8 pollici sul silicio.

"Globalfoundries ha a lungo abbracciato un approccio collaborativo alle innovazioni di ricerca e sviluppo basato su un modello di obettivi condivisi ed investimenti congiunti con patner attorno al mondo. La missione e le capacità di IMEC sono altamente complementari al nostro approccio R&D collaborativo ed aggiungeranno un'altra importante dimensione alla nostra pipeline tecnologica" ha dichiarato David Bennet, vicepresidente delle alleanze per Globalfoundries.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mith8905 Aprile 2011, 14:59 #1
ma usare il correttore automatico no? "produottri" sembra una parola del vicerè della Minaccia Fantasma!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^