Google prova le automobili senza guidatore in Nevada

Google prova le automobili senza guidatore in Nevada

Il futuro si avvicina a piccoli e grandi passi. Google porta avanti il progetto di auto senza guidatore ottenendo le licenze nello stato del Nevada, che ha dato l'ok con molte condizioni.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:11 nel canale Scienza e tecnologia
Google
 

Fino a pochi anni fa l'automobile in grado di circolare senza il guidatore era solo un sogno (o un incubo, in base ai punti di vista). Da qualche anno però diverse aziende stanno sperimentando, rigorosamente a porte chiuse, alcuni prototipi in grado di seguire determinati tracciati senza l'ausilio del guidatore, appoggiandosi a diversi sistemi di controllo e geolocalizzazione.

Fra queste aziende troviamo Google che, evidentemente, deve aver fatto molti passi avanti. La prova sta nel fatto di aver convinto il dipartimento dei veicoli a motore del Nevada (qualcosa di molto simile alla nostra motorizzazione civile) a rilasciare una licenza di circolazione per alcuni prototipi senza guidatore, che potranno quindi circolare nel normale flusso stradale.

Google Car

Ovviamente lo stato del Nevada ha messo alcuni importanti vincoli, come segnalato da Arstechnica. Il primo sta nella quota assicurativa del veicolo, circa 1 milione di Dollari USA, con l'obbligo inoltre di segnalare con un certo preavviso i percorsi e tutto ciò che può servire per aumentare la sicurezza degli altri automobilisti.

Il Nevada inoltre ha previsto una targa speciale, dove viene riportato il simbolo di infinito (il classico "8" sdraiato) su campo rosso, ad indicare la natura di test car. Una volta in produzione, queste auto (ma passeranno anni), avranno una targa a sfondo verde. Altro vincolo, e di non poco conto, sarà l'obbligo di avere due persone a bordo, una delle quali dietro il volante in modo da intervenire in qualsiasi momento per correggere eventuali errori di direzione.

Questo non snatura il test di Google, poiché la vettura sarà comunque guidata esclusivamente da sistemi elettronici, ma permette di rassicurare sia l'opinione pubblica, sia chi ha rilasciato la licenza. Non resta ora che seguire da vicino lo svolgimento dei test, per capire quanto l'auto del futuro è vicina. Per chi avrà l'occasione di recarsi in Nevada... occhio alle targhe!

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
polkaris08 Maggio 2012, 12:33 #1
Beh, direi che è un bel passo avanti. Si tratta di una sperimentazione molto interessante...se si pensa a quante persone muoiono o restano seriamente ferite in incidenti automobilisti, la guida automatica potrebbe rappresentare la soluzione. Detto questo, preferisco essere io a guidare ...
wolverine8108 Maggio 2012, 12:43 #2
Be nulla di nuovo in Italia abbiamo una spinoff dell'Università di Parma che dal 1998 sperimenta l'auto a guida automatica con una tecnologia ritenuta la più sofisticata http://www.youtube.com/watch?v=7XXK...;feature=relmfu la domanda è : riusciremo a sfruttarla noi così da creare lavoro in Italia o come sempre sarà uno dei tanti regali che facciamo alle aziende estere più lungimiranti?
Cfranco08 Maggio 2012, 12:57 #3
E' un grande passo avanti, finora le sperimentazioni sono sempre avvenute su strade chiuse, metterne qualcuna in una situazione di traffico normale è un bel balzo.
Damage9208 Maggio 2012, 13:25 #4
E' una bella notizia, ma personalmente spero che il futuro del trasporto in città sia nei mezzi pubblici, in particolare tram, metro e treni. Sono molto più sicuri, efficienti ed economici.
Giant Lizard08 Maggio 2012, 13:32 #5
Originariamente inviato da: Damage92
E' una bella notizia, ma personalmente spero che il futuro del trasporto in città sia nei mezzi pubblici, in particolare tram, metro e treni. Sono molto più sicuri, efficienti ed economici.


efficienti?

i mezzi pubblici sono sporchi, il più delle volte in ritardo e spesso con gentaglia a bordo. Uno potrà avere almeno la libertà di scegliere cosa usare, o no? E' normalissimo che qualcuno possa preferire un'auto privata a un mezzo pubblico
Capitano N08 Maggio 2012, 13:47 #6
Originariamente inviato da: Giant Lizard
efficienti?

i mezzi pubblici sono sporchi, il più delle volte in ritardo e spesso con gentaglia a bordo. Uno potrà avere almeno la libertà di scegliere cosa usare, o no? E' normalissimo che qualcuno possa preferire un'auto privata a un mezzo pubblico


il tutto dipende dall'"IN"civiltà di chi ne usufruisce.
paghiamo tutti per i servizi pubblici, ma non si possono sfruttare pienamente per colpa di persone che non conoscono l'educazione (sia dentro che fuori i mezzi).
argent8808 Maggio 2012, 13:54 #7
Dai test condotti finora guidano meglio degli umani..
Damage9208 Maggio 2012, 14:08 #8
Originariamente inviato da: Giant Lizard
efficienti?

i mezzi pubblici sono sporchi, il più delle volte in ritardo e spesso con gentaglia a bordo. Uno potrà avere almeno la libertà di scegliere cosa usare, o no? E' normalissimo che qualcuno possa preferire un'auto privata a un mezzo pubblico


Riformulo la frase: sarebbero più sicuri, efficienti ed economici se venissero finanziati nel modo giusto!
PaSteam08 Maggio 2012, 17:08 #9

Svelato il mistero di google per questo progetto!

la macchina che si guida da sola a google serve per tenere sempre aggiornata
la street view!
Mparlav08 Maggio 2012, 17:10 #10
Originariamente inviato da: Damage92
E' una bella notizia, ma personalmente spero che il futuro del trasporto in città sia nei mezzi pubblici, in particolare tram, metro e treni. Sono molto più sicuri, efficienti ed economici.


L'una non esclude l'altra
Basti pensare alle linee autobus comunali e regionali o ai servizi taxi e noleggio.
Io comincerei da questi, prima delle auto private.

Statisticamente mi fiderei più di un autobus a conduzione automatizzata piuttosto che di un conducente umano: non beve, non fuma, non ha il cellulare in una mano, e non si distrae con i cartelloni pubblicitari o i passeggeri

Certo può andare in BSOD, ma anche la "salute" umana non è infallibile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^