Hamburger, birra e sushi consegnati via drone in 4 minuti: accade in Islanda

Hamburger, birra e sushi consegnati via drone in 4 minuti: accade in Islanda

Flytrex e AHA hanno impostato una rotta fissa per la consegna via drone, in modo da superare una baia e consentire le consegne in pochissimi minuti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:01 nel canale Scienza e tecnologia
Droni
 

La consegna di beni via drone ha compiuto un altro piccolo passo in avanti grazie ad un nuovo progetto di prova lanciato da Flytrex in Islanda insieme ad AHA. Le compagnie hanno impostato una tratta permanente di consegna via drone nella città di Reykjavík. Flytrex non costruisce droni, ma si è occupata di tutte le pratiche burocratiche e materiali per far sì che la consegna attraverso i velivoli divenisse nel più breve tempo possibile realtà.

Si è occupata quindi di risolvere i problemi con gli enti regolatori locali, ha formato i dipendenti per la gestione dei droni e ha sviluppato la rete in cloud su cui si baseranno i droni per effettuare le consegne. Al momento in cui scriviamo il progetto è in fase di prova, quindi è stata impostata una sola rotta di consegna. Flytrex e AHA utilizzeranno un esacottero DJI Matrice 600 per consegnare cibo e altri prodotti attraversando via aerea una baia dell'Oceano Atlantico.

Si tratta di una rotta estremamente più comoda rispetto al percorso che devono compiere oggi i corrieri terrestri. La procedura di consegna sarà possibile grazie alla collaborazione fra le due società: un dipendente di AHA dispone il pacco da spedire sul drone, che attraversa in volo la baia per effettuare la consegna. Se con i sistemi convenzionali erano necessari 25 minuti per portare a termine l'incarico, con il drone DJI sono sufficienti solo 4 minuti.

E non si risparmia solo in termini di tempo ma anche di carburante, con l'intera operazione che risulta naturalmente molto più eco-friendly rispetto al passato. Flytrex ha attrezzato Matrice con una struttura per il trasporto di oggetti capace di mantenere fino a 3 chilogrammi per circa 10 chilometri. Le prove iniziali verranno effettuate con tragitti da 2 chilometri, e poi probabilmente si sceglieranno anche rotte più impegnative in maniera progressiva.

10 chilometri non sono moltissimi, tuttavia sono ideali per il tipo di bene che le due aziende intendono trasportare, come sushi, hamburger, bibite. Una rotta unica si traduce in consegne non a domicilio, ma le due compagnie promettono che questa opzione arriverà "in futuro". AHA e Flytrex non sono le uniche società che stanno esplorando le consegne via drone, e fra i maggiori sostenitori della particolare tecnologia non possiamo non citare Amazon.

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
amd-novello26 Agosto 2017, 10:51 #1
troppo figo!
deraps9526 Agosto 2017, 11:45 #2
questo è un buon uso dei droni!
Telstar26 Agosto 2017, 13:56 #3
Questo è il futuro!
Bestio26 Agosto 2017, 14:49 #4
Quindi basterà un bel cannone EMP per procaccirasi il cibo gratis...

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Si torna alla caccia!
zoomx26 Agosto 2017, 17:19 #5
Io credo che si tratti di una bella dichiarazione di intenti, valida solo qualche mese estivo. A Reykyavik nevica già a settembre. Per non parlare delle giornate molto ventose. Voglio proprio vedere quanto saranno i giorni utili in un anno.
rtype26 Agosto 2017, 17:24 #6
Commento sensato.
Unici mesi possibili sono quelli estivi
ogswan26 Agosto 2017, 17:27 #7
Originariamente inviato da: Bestio
Quindi basterà un bel cannone EMP per procaccirasi il cibo gratis...

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Si torna alla caccia!


yukon26 Agosto 2017, 18:31 #8
Originariamente inviato da: zoomx
Io credo che si tratti di una bella dichiarazione di intenti, valida solo qualche mese estivo. A Reykyavik nevica già a settembre. Per non parlare delle giornate molto ventose. Voglio proprio vedere quanto saranno i giorni utili in un anno.


il vento è l'ultimo dei problemi, col mio 250 ho volato in condizioni di vento estreme, io faticavo a stare in piedi dalla forza del vento mentre il drone non aveva alcun problema. Ed è un 250, quelli in oggetto saranno grandi almeno tre volte tanto..

quello che può essere un problema al limite è la pioggia, ma non ho dubbi che verranno fatti progressi anche in tal senso..
Karandas26 Agosto 2017, 19:19 #9
Come operatore certificato ENAC queste notizie mi fanno sorridere...qui in Italia siamo obbligati a mantenere il contatto visivo diretto con il nostro drone il che vuol dire che a 150m se non hai un drone già bello grosso fai molta fatica a vederlo...e questi parlano di consegne fino a 10km in BLOS?
O siamo noi troppo scemi o sono loro dei pazzi, dove sta la verità?
A parte il fatto che un matrice 600 monta fino a 6 batterie che costano 900€ in blocco e alla meglio durano 300 cicli, facendo un rapido conto ogni consegna costa da mezzo ad un ciclo di ricarica completo il che vuol dire che ogni consegna costa circa 3€ solo di batterie senza contare l'energia spesa per ricaricarle e la manuntenzione del drone.
Mi sa più di una trovata pubblicitaria che altro.
I droni sono sicuramente il futuro, ma non oggi nei termini descritti.
Cambiando leggermente discorso e per rispondere a qualcuno il Matrice M200RTK vola con pioggia e privo di interferenze fino a 10km con antenna dedicata che ancora non è disponibile, il probelma è che costa più o meno 30.000€ solo il drone, ce li vedo proprio ad acquistarne una flotta per consegnare panini e birra
Bestio26 Agosto 2017, 19:45 #10
Perchè le consegne via drone diventino il futuro, anche le leggi dovrebbero cambiare.
Anche perchè la vera utilità la vedo quando saranno a guida autonoma (per doverci essere il cristo che lo pilota, tanto vale che li consegni di persona in scoooter alla vecchia maniera. )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^