Hyperloop One XP-1: nuovo test con la capsula per il trasporto veloce

Hyperloop One XP-1: nuovo test con la capsula per il trasporto veloce

E' stato portato a termine con successo il nuovo test per il trasporto veloce del futuro. La capsula che permetterà il trasporto dei passeggeri è stata fatta viaggiare ad una velocità di 300 km/h per circa 300 metri. Ecco il video e i dettagli.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 18:21 nel canale Scienza e tecnologia
 
17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fraussantin04 Agosto 2017, 09:13 #11
Originariamente inviato da: andbad
Gli ingegneri che ci stanno lavorando non ci avranno pensato. Mandagli una mail.

By(t)e


Non ho detto che non ci hanno pensato, ma son curioso di sapere con quale trucchetto se la sbrigano stavolta.

Originariamente inviato da: TheMonzOne
Immagino che, esattamente come adesso per le gallerie autostradali/metropolitane/tunnel subacquei, verranno previsti ogni sorta di sistemi di sicurezza ed uscite di emergenza a brevi distanze tra loro. Certo, purtroppo a volte non bastano nemmeno quelli...ma non credo proprio che in caso di sciagura sarà necessario andare a "segare il condotto"...ancor più se dovessero interrarlo...


Come quelli efficienti sulla tav che han lasciato bloccati per 3 ore i passeggeri al buio e impauriti..
TheMonzOne04 Agosto 2017, 09:18 #12
Originariamente inviato da: fraussantin
Come quelli efficienti sulla tav che han lasciato bloccati per 3 ore i passeggeri al buio e impauriti..
Finché sono al buio ed impauriti la vedo poco preoccupante.
Come ho detto, a volte, nemmeno i sistemi di sicurezza (oggi) all'avanguardia sono sufficienti...c'è gente che è morta negli incendi del Tunnel del San Gottardo o del Traforo del Monte Bianco ma che vuol dire? Gli incidenti possono capitare e vengono sempre tenuti in considerazione, come fronteggiarli in caso di bisogno è compito degli ingegneri.
Solita storia: smettiamo di costruire gallerie perché ci possono essere incidenti? Smettiamo di costruire ponti perché possono crollare? Smettiamo di volare perché l'aereo può cadere? No, cerchiamo di migliorare sempre di più.
Anche se appare brutti dirlo è grazie a quegli incidenti che i sistemi si sicurezza vengono migliorati ed ora è tutto più sicuro...per la serie "sbagliando si impara" dove è ovvio che sarebbe meglio non sbagliare dato che ci sono in ballo vite umane, ma la perfezione non esiste (lo so, altra frase fatta, ma è la semplice realtà

In un progetto tanto all'avanguardia che sfrutta la levitazione magnetica immagino che anche tutto il corollario che ci sta attorno sarà all'altezza della tecnologia alla base.
Pino9004 Agosto 2017, 10:47 #13
[s]
Originariamente inviato da: andbad
Gli ingegneri che ci stanno lavorando non ci avranno pensato. Mandagli una mail.

By(t)e
[/s]

Edit: quote sbagliato.

Originariamente inviato da: deggial
ma visto che nell'articolo è espressamente scritto:

Io commento quello




Ciao, in realtà l'articolo non è del tutto esatto. La società pensava a collegamenti FRA grandi metropoli che riducano i tempi di transito dei passeggeri rispetto a treni ad alta velocità ed aerei, tant'è che il progetto originale fa riferimento alla tratta fra S. Francisco e Los Angeles. Stessa cosa per il progetto a Dubai dove si vuole creare un collegamento super veloce fra l'aereporto e la metropoli.

Suggerirei di leggere l'articolo su arstechnica.com che è molto più accurato.

Originariamente inviato da: fraussantin
Mi domando in caso di guasto o incidente quanto ossigeno rimanga per i passeggeri, e se sarà sufficiente per il tempo necessario per scavare e segare un pezzo del condotto per farli uscire.


In caso di guasto la capsula si ferma con un sistema di sicurezza edit: ancora in fase di vaglio /edit, il tubo viene ri-pressurizzato e i passeggeri scendono. Devono ancora capire se conviene inserire dei compartimenti stagni da pressurizzare tramite porte automatiche o usare un'altra soluzione, si parlava di un tubo parallelo o cose così.

Chiaramente il progetto è in fase di sviluppo e stanno vagliando tutte le ipotesi.
fraussantin04 Agosto 2017, 11:05 #14
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Finché sono al buio ed impauriti la vedo poco preoccupante.
Come ho detto, a volte, nemmeno i sistemi di sicurezza (oggi) all'avanguardia sono sufficienti...c'è gente che è morta negli incendi del Tunnel del San Gottardo o del Traforo del Monte Bianco ma che vuol dire? Gli incidenti possono capitare e vengono sempre tenuti in considerazione, come fronteggiarli in caso di bisogno è compito degli ingegneri.
Solita storia: smettiamo di costruire gallerie perché ci possono essere incidenti? Smettiamo di costruire ponti perché possono crollare? Smettiamo di volare perché l'aereo può cadere? No, cerchiamo di migliorare sempre di più.
Anche se appare brutti dirlo è grazie a quegli incidenti che i sistemi si sicurezza vengono migliorati ed ora è tutto più sicuro...per la serie "sbagliando si impara" dove è ovvio che sarebbe meglio non sbagliare dato che ci sono in ballo vite umane, ma la perfezione non esiste (lo so, altra frase fatta, ma è la semplice realtà

In un progetto tanto all'avanguardia che sfrutta la levitazione magnetica immagino che anche tutto il corollario che ci sta attorno sarà all'altezza della tecnologia alla base.


Beh nessuno dice che non dobbiamo andare avanti e che non possiamo fare, meglio, solo che come nel caso della tav, o degli incendi nelle gallerie, non erano stati previsti sistemi di sicurezza adeguati o impianti di alimentazione alternativi per far uscire il treno dalla galleria. O sistemi anti incendio efficenti.

Come sugli aerei si tende sempre a mettere avanti i costi alla sicurezza. Permettendo compagnie lc di viaggiare con serbatoi "vuoti" , o con aerei sempre piu al risparmio.


Ps i ponti non devono crollare . Se crollano non è colpa degli ingegneri, ma della politica.
andbad04 Agosto 2017, 13:57 #15
Originariamente inviato da: fraussantin
Beh nessuno dice che non dobbiamo andare avanti e che non possiamo fare, meglio, solo che come nel caso della tav, o degli incendi nelle gallerie, non erano stati previsti sistemi di sicurezza adeguati o impianti di alimentazione alternativi per far uscire il treno dalla galleria. O sistemi anti incendio efficenti.

Come sugli aerei si tende sempre a mettere avanti i costi alla sicurezza. Permettendo compagnie lc di viaggiare con serbatoi "vuoti" , o con aerei sempre piu al risparmio.


Ps i ponti non devono crollare . Se crollano non è colpa degli ingegneri, ma della politica.


Quando introduci una nuova tecnologia, non badi ai risparmi, sopratutto per la sicurezza. Se vi sono incidenti (magari gravi) ad una tecnologia appena introdotta, rischia di venire abbandonata immediatamente.
La ricerca del risparmio arriva solo su tecnologia collaudate.

By(t)e
melu09 Agosto 2017, 09:03 #16
chi ha scritto l'articolo, oltre a non conoscere l'italiano, non conosce minimamente l'argomento di cui sta parlando:
-L'Hyperloop non verrà mai utilizzato per collegamenti nelle grandi città ma TRA le grandi città (i tempi/spazi di accelerazione e frenatura non consentono un utilizzo urbano, al massimo potranno collegare la città ed il suo aeroporto nel caso sia MOLTO distante dal centro)
-la peculiarità e l'innovazione di questo progetto NON è la levitazione magnetica(che da qualche anno è già applicata su treni funzionanti, in Cina) ma è, invece, il fatto che la capsula viaggia ("dettaglio" mai menzionato nell'articolo) in un tubo sottovuoto , il ché gli consentire di raggiungere velocità più che doppie rispetto ai treni a levitazione magnetica "tradizionali" attualmente utilizzati in Cina.

parti interne che comunque saranno realizzate per divenire comode durante i viaggi con l'accordo da parte dell'azienda realizzatrice di un audio accompagnatore riproducente proprio il suono del treno tradizionale.


?!?
tralasciando l'ennesimo scempio della lingua italiana fatto in questo "articolo" (questa frase sembra generata dal traduttore di google in versione 1.0 beta, piuttosto che da una persona Italiana) , mi chiedo se aggiungeranno anche il rumore di bambini chiassosi, venditori ambulanti, galline e capre (magari diffondendone il relativo olezzo tramite il sistema di climatizzazione) in modo che il viaggiatore possa sentirsi accolto in un tradizionale e rassicurante treno di Calcutta invece che nel futuristico Hyperloop).

intendo dire, che senso ha spendere miliardi per realizzare il mezzo di trasporto più silenzioso(e veloce, su terra) mai creato dall'uomo e poi aggiungerci artificialmente il rumore di un mezzo di trasporto inventato nel '700 ?


è come se sui Frecciarossa, per "rassicurare" i viaggiatori e renderne più "comodo" il tragitto, diffondessero il rumore/vibrazioni di una locomotiva a vapore, con tanto di generatori di fumo per imitarne le emissioni/sbuffi
kamon29 Agosto 2017, 23:24 #17
Sarà che non sono abituato nemmeno alla metro, ma vedere sti tubi tutti automatizzati mi mette una claustrofobia addosso che un quarto basta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^