iNEMO di STM: il seminario tecnico fa tappa a Milano il 16 luglio

iNEMO di STM: il seminario tecnico fa tappa a Milano il 16 luglio

I seminari tecnici di presentazione della Discovery M1 di iNEMO di STMicroelectronics pensati per chi vuole partecipare al Design Challenge, in collaborazione con Working Capital

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:32 nel canale Scienza e tecnologia
 

STMicroelectronics annuncia che il Design Challenge iNEMO "Tutti Inventori!" è entrato nella fase dei seminari tecnici per la presentazione dell'evaluation board Discovery M1 di iNEMO. Il secondo seminario si svolgerà presso i locali di Working Capital il giorno mercoledì 16 luglio dalle ore 16 alle ore 20.

I seminari sono aperti a studenti maggiorenni e laureati di tutte le età che vogliono conoscere da vicino la scheda Discovery M1 di iNEMO, che STM metterà a disposizione gratuitamente di tutti coloro i quali supereranno la selezione per la partecipazione al Design Challenge lanciato dalla stessa STM lo scorso mese di aprile. Sul sito www.pepite.info sono disponibili tutte le informazioni e le modalità di registrazione dei seminari di Milano e di Arzano.

E’ la prima volta che ST organizza un concorso aperto a studenti e ingegneri in Italia per progettare applicazioni innovative costruite intorno alla tecnologia iNEMO di ST che gestisce in maniera intelligente più sensori ed ha ottenuto diversi riconoscimenti. Il Challenge sprona i concorrenti a sfruttare tutta la vasta gamma della sensoristica che i MEMS offrono per creare modi innovativi di interazione fra tecnologia, vita e ambiente.

iNEMO di ST è uno strumento di valutazione e di sviluppo unico al mondo che offre fino a 10 gradi di libertà combinando insieme un accelerometro a 3 assi, un giroscopio a 3 assi, un magnetometro a 3 assi e un sensore di pressione gestiti da un microcontrollore STM32. Integrando molteplici sensori con capacità di elaborazione, la scheda consente balzi in avanti nella funzionalità e nella performance in una vasta gamma di applicazioni, che comprendono i giochi, l’interfaccia uomo-macchina, la robotica, navigatori portatili e monitoraggio remoto dei pazienti.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^