Intel e WiTricity, collaborazione per la ricarica wireless

Intel e WiTricity, collaborazione per la ricarica wireless

Le due realtà stringono un accordo per spingere la realizzazione di dispositivi di ricarica wireless basati su accoppiamento induttivo resonante

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:01 nel canale Scienza e tecnologia
Intel
 

WiTricity, compagnia che opera nel campo delle tecnologie di ricarica wireless, ha annunciato nei giorni scorsi di aver stretto un accordo di licenza con Intel, allo scopo di spingere ulteriormente l'adozione delle tecnologie di ricarica basate sull'accoppiamento induttivo resonante. Sebbene l'accoglienza delle tecnologie di ricarica wireless da parte del mondo consumer soffra attualmente per via della mancanza di una standardizzazione, Intel potrebbe rappresentare il grande nome di richiamo in grado di spingere le tecnologie ad accoppiamento induttivo.

Sanjay Vora, presidente e general manager User Experience per Intel, ha dichiarato: "Abbiamo avuto un riscontro straordinario da parte degli utenti finali che vivono la frustrazione di dover gestire i cavi e gli alimentatori dei loro dispositivi - telefoni, tablet o PC. In Intel abbiamo una visione per eliminare tutti i cavi da tutte le nostre piattaforme. Questo accordo è un passo importante nella giusta direzione per abilitare le nostre compagnie a lavorare insieme per fornire la prossima generazione di dispositivi che eliminino la necessità di cavi di alimentazione".

Molti dei dispositivi destinati alle operazioni di ricarcia wireless sono basati su bobine strettamente accoppiate nel ricevitore e nel trasmettitore, che devono essere allineate a breve distanza affinché sia possibile effettuare l'operazione di ricarica. La tecnologia di WiTricity, conosciuta con il nome di Rezence, offre maggior flessibilità per la distanza tra le bobine. La partnership tra Intel e WiTricity permetterà ai sistemi di ricarica wireless di essere integrati e costruiti ex-novo e accelereranno l'adozione delle tecnologie ad accoppiamento induttivo già dal prossimo anno.

"Intel sta facendo leva sulla nostra competenza sull'accoppiamento induttivo in termini di progettazione di bobine e di capacità di scalare l'architettura su vari livelli di potenza. La partnership sta davvero usando gli stessi prodotti sperimentali che Intel sta realizzando per estenderli ai suoi prodotti reali, portandoli sul mercato" ha avuto modo di osservare Kaynam Hedayat, vicepresidente marketing e product management per WiTricity.

In occasione del CES di Las Vegas Intel ha presentato un sistema basato sull'accoppiamento induttivo risonante per i dispositivi indossabili. Sebbene non sia possibile sapere i dispositivi specifici su cui Intel e WiTricity collaboreranno, lo scopo è comunque quello di aumentare il raggio operativo dei dispositivi di ricarica e di rifinire metodi per la carica di vari dispositivi in una volta sola.

Sia Intel, sia WiTricity sono membri di Alliance 4 Wireless Power, che ha lo scopo di concertare la direzione tecnica e l'adozione delle specifiche Rezence, che permetterà di realizzare soluzioni di ricarica in grado di interoperare con altri dispositivi provvisti di tecnologia Rezence.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^