La fondazione di Bill Gates supporta un dispositivo impiantabile contro l'HIV

La fondazione di Bill Gates supporta un dispositivo impiantabile contro l'HIV

140 milioni di dollari di finanziamento per Intracia Therapeutics, che sviluppa un dispositivo impiantabile per l'erogazione quotidiana di farmaci, così da venire in supporto alle strategie di profilassi pre-esposizione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:12 nel canale Scienza e tecnologia
 

La Bill & Melinda Gates Foundation, la fondazione creata nel 2000 da Bill Gates e dalla moglie e che si occupa di supportare le attività di ricerca medica per la lotta all'AIDS e alla malaria, ha deciso di investire 140 milioni di dollari a favore di Intarcia Therapeutics, società biofarmaceutica di Boston che ha sviluppato un piccolo dispositivo impiantabile capace di erogare in maniera automatica una dose quotidiana di medicinale. Il finanziamento fa parte di un fondo di 1,5 miliardi creato dalla Gates Foundation allo scopo di investire nel settore privato per lo sviluppo di tecnologie che permettano di portare avanti la missione della fondazione.

Il dispositivo è basato sul sistema Medici Durg Delivery System, che incorpora una tecnologia di stabilizzazione che permette alle molecole del farmaco di poter essere stabilizzate alla temperatura del corpo umano così da poter essere conservate per un periodo di tempo fino a tre anni, una mini-pompa delle dimensioni di un fiammifero che viene collocata sotto la pelle per erogare periodicamente il farmaco e una tecnologia per l'impianto basata su strumenti propretari progettati per offrire la miglior esperienza utente possibile. La piccola pompa può essere impiantata con un semplice procedimento ambulatoriale e può conservare una quantità di farmaco sufficiente a coprire dosaggi quotidiani per sei o dodici mesi.

Gli investimenti della fondazione sono divisi in due parti: 50 milioni di dollari come partecipazione nella compagnia e 90 milioni di dollari come sovvenzioni subordinate al raggiungimento di determinati obiettivi da parte di Intarcia durante lo sviluppo del dispositivo. L'obiettivo ultimo è quello di poter usare questo dispositivo per combattere ed ostacolare la diffusione dell'HIV mediante un approccio di profilassi preventiva.

Nelle zone del mondo dove la diffusione dell'HIV è severamente epidemica, la profilassi pre-esposizione prevede l'assunzione di farmaci quotidianamente per quelle persone non ancora infette ma ad alto rischio, così da abbassare la probabilità di contagio. Si tratta di una misura piuttosto efficace nel momento in cui gli opportuni farmaci vengono assunti con regolarità, ma che perde di efficacia se i medicinali non vengono presi con costanza. Si tratta di un problema abbastanza diffuso anche tra coloro i quali soffrono di patologie croniche e hanno bisogno di affidarsi ad un trattamento farmacologico quotidiano.

Sue Desmond-Hellman, CEO della Bill & Melinda Gates Foundation, ha commnetato: "C'è un bisogno essenziale per un intervento contro l'HIV che permetta alle persone a rischio di integrare la prevezione in maniera più facile nella loro quotidianità".

La società e la fondazione devono ancora decidere quale farmaco preventivo usare con il piccolo dispositivo. Saranno comunque necessari ancora diversi anni perché la soluzione possa raggiungere il mercato e, sebbene nei paesi sviluppati l'accesso al farmaco potrà essere relativamente semplice, l'accordo tra Intarcia e la Fondazione Gates permetterà di aprirne l'accesso anche a quelle zone in via di sviluppo e in particolare nell'Africa sub-Sahariana, dove l'epidemia di HIV è tra le più severe: al 2013 24,7 milioni di persone nella regione sono affette da HIV, ovvero il 71% del totale della popolazione.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred02 Gennaio 2017, 11:38 #1
questo gli fa onore, ormai ha trovato la sua strada.
pingalep02 Gennaio 2017, 12:46 #2
"Medici Durg Delivery System" ragazzi ma nemmeno controllate la roba che mettete in grassetto? trooooppo panettone!
GTKM02 Gennaio 2017, 12:56 #3
Originariamente inviato da: devilred
questo gli fa onore, ormai ha trovato la sua strada.


Accrescere il suo patrimonio? Quella l'ha trovata da decenni.
devilred02 Gennaio 2017, 13:23 #4
Originariamente inviato da: GTKM
Accrescere il suo patrimonio? Quella l'ha trovata da decenni.


no! ha capito che il mondo pc tra non molto non sara' piu' nelle sue mani.
marcoesse02 Gennaio 2017, 14:28 #5
Originariamente inviato da: devilred
no! ha capito che il mondo pc tra non molto non sara' piu' nelle sue mani.


hihihihihi
sai che cazzz gliene frega a lui!!! $$$$$$$$$

"tra non molto"
hihihihihihi vedremo... anzi forse no
io per allora, sarò sicuro morto
rightclic02 Gennaio 2017, 14:48 #6
Scusate ma l'ultima frase deve essere rivista: l'Africa subsahariana conta al 2016 quasi un miliardo di persone quindi se anche la cifra delle persone affette da HIV (24,3 milioni) fosse corretta questa non costituirebbe mai il 71% della popolazione ma il 2,43%.
Surrucagnolo02 Gennaio 2017, 15:20 #7
Palese che l'hiv è stato creato per fare in modo che le case farmaceutiche facessero un sacco di soldi. Potete darmi del complottista, ma in fondo è esattamente quello che succede da anni. Che interesse hanno a creare un vaccino reale e funzionante se possono tenere spento il virus per decenni vendendo uno sproposito di farmaci?
TripleX02 Gennaio 2017, 15:29 #8
Attenzione che con le pompe seppur piccole si potrebbe ottenere l'effetto opposto
palarran02 Gennaio 2017, 19:01 #9
Originariamente inviato da: rightclic
Scusate ma l'ultima frase deve essere rivista: l'Africa subsahariana conta al 2016 quasi un miliardo di persone quindi se anche la cifra delle persone affette da HIV (24,3 milioni) fosse corretta questa non costituirebbe mai il 71% della popolazione ma il 2,43%.


La fonte è questa (o magari la fonte del Corriere): la percentuale scritta è quella riferita al totale dei malati nel mondo... Frase scritta male ma con dati giusti

http://www.corriere.it/salute/14_no...e0200e999.shtml
(seconda parte dell'articolo)
cdimauro02 Gennaio 2017, 19:41 #10
Originariamente inviato da: Surrucagnolo
Palese che l'hiv è stato creato per fare in modo che le case farmaceutiche facessero un sacco di soldi. Potete darmi del complottista, ma in fondo è esattamente quello che succede da anni. Che interesse hanno a creare un vaccino reale e funzionante se possono tenere spento il virus per decenni vendendo uno sproposito di farmaci?

Tranquillo: hai tutte le carte in regolare per essere classificato come complottista.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^