NASA: 'Non abbiamo i soldi per portare l'uomo su Marte'

NASA: 'Non abbiamo i soldi per portare l'uomo su Marte'

Negli ultimi anni si parla sempre a voce più alta dell'arrivo dell'uomo su Marte, tuttavia ci pensa la NASA a sedare gli animi su questa eventualità

di Nino Grasso pubblicata il , alle 19:01 nel canale Scienza e tecnologia
 

Negli ultimi anni le agenzie spaziali hanno sempre più rivolto i loro strumenti verso Marte con l'obiettivo di portare nel più breve tempo possibile l'uomo sul Pianeta Rosso. La speranza è di riuscirci entro il 2030, e c'è già chi ha ipotizzato la possibilità di costruire un'intera colonia sul pianeta. Anche la NASA aveva alimentato queste speranze: con piccoli aumenti nel bilancio per correggere l'inflazione, l'agenzia aveva dichiarato di avere le risorse per il prossimo "balzo gigante per l'umanità" in modo da riuscire a far sbarcare i primi uomini su Marte e farli tornare a casa.

Il nuovo razzo Space Launch System e la navicella Orion sarebbero stati gli strumenti per compiere l'impresa, tuttavia non sono mancati gli scettici. Un report del National Research Council poneva l'attenzione sull'enorme mole di lavoro da svolgere prima di organizzare la missione e sui fondi a disposizione dell'agenzia. Il report evidenziava quanto fosse difficile, visti i costi, il perfezionamento della missione entro il 2030 con lo Space Launch System. Anche portare a termine l'impresa entro il 2040 sarebbe stata una sfida "enorme".

In risposta la NASA aveva comunque convalidato la "Journey to Mars", ma in questi giorni è tornata sui propri passi verso la realtà. Durante un incontro tenuto lo scorso mercoledì uno dei dirigenti dell'agenzia ha ammesso che non ci sono i fondi necessari per raggiungere Marte: "Non posso stabilire una data in cui riusciremo a portare l'uomo su Marte, e questo perché ai livelli di budget che abbiamo descritto non riusciamo a completare i lavori per i sistemi di superficie per Marte", sono state le parole di William H. Gerstenmaier, della NASA.

"In questo modo la discesa e l'atterraggio su Marte diventa una sfida enorme per noi". Si tratta di un'affermazione che la NASA ha cercato di rimandare il più possibile negli ultimi anni, dovuta principalmente ai costi di produzione di SLS ed Orion. La NASA non è ancora riuscita a progettare e sviluppare i veicoli necessari per raggiungere il pianeta e per consentire all'equipaggio di ritornare sulla Terra. Nel frattempo si potrebbe fare ritorno sulla Luna, e mercoledì Gerstanmaier ha aperto la porta anche a questa possibilità.

George W. Bush aveva lanciato un'iniziativa per farlo, che però è stata interrotta in seguito da Obama. Il dirigente della NASA ha ammesso che se ci fosse un buon motivo per tornare sulla Luna l'agenzia non si farebbe problemi a organizzare una missione. Tuttavia pare che allo stato attuale la NASA non sia in grado di sbarcare da nessuna parte per via degli enormi costi necessari per portare a termine le imprese. L'unica possibilità sembra quella di fare affidamento ai sistemi "riutilizzabili" di società terze come SpaceX, Blue Origin, e altri, tuttavia il Congresso USA sta cercando di evitare accordi con compagnie commerciali per l'esplorazione spaziale.

Ma questo potrebbe cambiare con Trump: Mike Pence, attuale Vicepresidente USA, ha infatti recentemente ammesso che sempre più aziende americane dispongono ormai di tecnologie spaziali estremamente avanzate.

82 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mariacion14 Luglio 2017, 19:06 #1
mandiamoci prima dei Robot a costruire gli habitat prima, a me sembra così ovvio. Sempre che sia davvero utile andare su un pianeta sterile, senza campo magnetico, e bombardato dai raggi UV del sole costantemente
AleLinuxBSD14 Luglio 2017, 20:06 #2
Potrebbero diminuire un po' i fondi destinati alla parte militare per risolvere il problema.
Bellaz8914 Luglio 2017, 20:09 #3
Era abbastanza scontato che finisse cosi'. Molto piu' sensati i progetti che coinvolgono l'installazione di una base sulla luna.
kamon14 Luglio 2017, 20:11 #4
Originariamente inviato da: mariacion
mandiamoci prima dei Robot a costruire gli habitat prima, a me sembra così ovvio.


Ecco, risolto il problema dei costi con questa soluzione economica.
arwar14 Luglio 2017, 20:13 #5
Originariamente inviato da: Bellaz89
Era abbastanza scontato che finisse cosi'. Molto piu' sensati i progetti che coinvolgono l'installazione di una base sulla luna.


Secondo me invece e' molto piu' sensato fare l'opposto. La luna non puo' offrire una base stabile dove espandere la nostra civilta'. Marte invece permetterebbe di farlo grazie alla presenza di atmosfera (anche se il pianeta dovra' essere "terraformato"
Bellaz8914 Luglio 2017, 20:18 #6
Originariamente inviato da: arwar
Secondo me invece e' molto piu' sensato fare l'opposto. La luna non puo' offrire una base stabile dove espandere la nostra civilta'. Marte invece permetterebbe di farlo grazie alla presenza di atmosfera (anche se il pianeta dovra' essere "terraformato"


Il fatto e' che ancora siamo ben lungi da avere una tecnologia sia per terraformare Marte, sia per fare viaggi interplanetari in sicurezza (figurarsi portare su marte anche solo 'poche' migliaia di persone per avviare una colonizzazione ragionevole e non mandarli a morte certa)

La Luna invece ha obbiettivi a breve termine, sia economici che scientifici, piu' ragionevoli. Oltre ad essere una 'palestra' per future esplorazioni essa puo' essere interessante per l'estrazione mineraria, per la costruzione di telescopi nella faccia oscura, e per la costruzione di veicoli spaziali in bassa gravita' (magari utilizzando quanto presente sulla Luna stessa).

Se non si riesce a costruire installazioni permanenti sulla Luna, le possibilita' di farlo su Marte sono nulle.

EDIT: oltre a questo potrebbe anche essere una buona base d'appoggio per la produzione di carburante a bassa gravita' tramite energia solare o nucleare. Cosa che si renderebbe necessaria qualora partisse un programma di esplorazione e colonizzazione del sistema solare serio.
opelio14 Luglio 2017, 20:22 #7
Mandare su Marte una specie che passa le giornate a farsi selfie e mettere faccine? Rimaniamo sulla terra, meglio non sputt****e il resto del sistema solare
RenatoT14 Luglio 2017, 20:40 #8
che si facciano stampare un po di soldi dalla Fed.... visto che per le guerre ci sono sempre.
ulk14 Luglio 2017, 20:50 #9
Originariamente inviato da: RenatoT
che si facciano stampare un po di soldi dalla Fed.... visto che per le guerre ci sono sempre.


Manca la tecnologia non i soldi. Sono le solite sparate che ogni tanto fanno, come l'ascensore spaziale, per elemosinare soldi dal governo centrale; in verità sono solo un carrozzone pubblico.
marchigiano14 Luglio 2017, 21:01 #10
Originariamente inviato da: opelio
Mandare su Marte una specie che passa le giornate a farsi selfie e mettere faccine? Rimaniamo sulla terra, meglio non sputt****e il resto del sistema solare


nello spazio mandiamo gli esemplari migliori della specie... ad un eventuale contatto ET potrebbero spiegare che non tutti sono come loro ma ci sono "scarti" il contatto ET, impietosito, potrebbe aiutarci a migliorare geneticamente la specie e fare in modo che le future generazioni siano tutte capaci, intelligenti e forti

Originariamente inviato da: ulk
Manca la tecnologia non i soldi. Sono le solite sparate che ogni tanto fanno, come l'ascensore spaziale, per elemosinare soldi dal governo centrale; in verità sono solo un carrozzone pubblico.


l'ascensore spaziale sarebbe fattibilissimo una volta sviluppati i giusti materiali

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^