SK Hynix e IBM uniscono le forze per le memorie RAM a cambiamento di fase

SK Hynix e IBM uniscono le forze per le memorie RAM a cambiamento di fase

Le due aziende annunciano un accordo per lo sviluppo congiunto di memorie PCRAM: IBM fornirà la competenza tecnologica, SK Hynix mette a disposizione il know-how produttivo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:01 nel canale Scienza e tecnologia
IBM
 

SK Hinix riceverà la licenza d'uso per la tecnologia Phase Change Random Access Memory da IBM: le due realtà hanno firmato un accordo questa settimana, secondo il quale, inoltre, entrambe potranno sviluppare congiuntamente prodotti PCRAM che saranno realizzati e messi in commercio da SK Hynix.

T.C. Chen, IBM fellow e vicepresidente della divisione Science & Technology per IBM Reseach, ha commentato: "La tecnologia di memoria a cambiamento di fase ha il potenziale per abilitare una nuova classe di tecnologie di memoria a basso costo ed elevate prestazioni destinate ai dispositivi consumer, al cloud computing, allo storage di dati e altre applicazioni enterprise. Lavorare con SK Hynix velocizzerà lo sviluppo e la produzione di dispositivi PCRAM basati sulla nostra rivoluzionaria tecnologia PCM mulit-bit".

Ricordiamo che la memoria RAM a cambiamento di fase è un tipo di memoria non-volatile ald accesso casuale che sfrutta le proprietà di resistenza degli stati cristallino ed amorfo di un materiale per conservare i dati. Lo stato della resistenza può restare invariato anche in assenza di energia. Le prestazioni della memoria PCRAM dovrebbero superare quelle delle attuali memorie NAND Flash di 100 volte, con una durabilità nel corso del tempo superiore di un migliaio di volte e con la possibilità di operare a basso consumo come le memorie DRAM. I costi di produzione di queste memorie dovrebbero inoltre essere piuttosto bassi, grazie ad una struttura relativamente semplice se confrontata con altri prodotti memoria.

Le memorie PCRAM potrebbero riuscire a ridisegnare il panorama dell'industria memoria, introducendo il concetto di storage-class memory, un tipo di memoria progettato per incrementare le prestazioni e ridurre il consumo dei server enterprise. Le PCRAM riusciranno, di fatto, a gettare un ponte tra le attuali memorie DRAM e gli SSD, andando ad assumere il ruolo di memorie di buffer.

"Accanto alle tecnologie STT-MRAM e ReRAM attualmente in fase di sviluppo congiunto rispettivamente con Toshiba e HP, le PCRAM arricchiranno il nostro catalogo delle tecnologie di memoria di prossima generazione. SK Hynix continuerà a esplorare possibili partnership per elevare la nostra competenza nell'industria dei semiconduttori in continua evoluzione" ha commentato Hyun Jong Song, senior vice president e responsabile delle strategie di SK Hynix.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
shodan14 Giugno 2012, 19:18 #1
Purtroppo credo che ci vorrà ancora un bel po' di tempo prima di vedere le PRAM effettivamente diffuse. Dovremo pazientare... ma le potenzialità di tali memorie sembrano davvero ottime.

Vorrà dire che per il momento dovremo "accontentarci" dei dischi SSD NAND
djfix1314 Giugno 2012, 20:46 #2
io stimo al massimo 2 anni per vederli implementati, almeno come prime proposte; a quel punto le memorie ram dei pc standard saranno 32-64GB di Ram e che faranno anche da HD non volatile togliendo la necessità di mille tipi di memorie ed SSD diverse.
shodan15 Giugno 2012, 17:36 #3
Originariamente inviato da: djfix13
io stimo al massimo 2 anni per vederli implementati, almeno come prime proposte; a quel punto le memorie ram dei pc standard saranno 32-64GB di Ram e che faranno anche da HD non volatile togliendo la necessità di mille tipi di memorie ed SSD diverse.


Mmm non so, due anni mi sembrano pochi...

Vedremo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^